.
contributo inviato da team_realacci il 29 ottobre 2012

Roma, 29 ottobre 2012
 

“C’è il rischio che legittimi conflitti legati alle competenze di Stato e Regioni impediscano nei fatti l’approdo in Parlamento del disegno di legge contro il consumo di territorio presentato dal ministro Catania. Le obiezioni di merito fondate avanzate dalle Regioni o da persone autorevoli come il professor Settis possono e devono essere affrontate e risolte. Il ministro Catania può fin da subito cambiare il testo del Ddl, che può essere poi migliorato in Parlamento. Sarebbe però sbagliato non tentare di affrontare un tema molto sentito ed importante per il nostro Paese e per il suo futuro, anche economico. Questo  mentre il Pdl in Senato prova addirittura e riaprire i termini della sanatoria dell’ultimo condono edilizio. Un assurdo ammiccamento all’illegalità e alle ecomafie”, lo afferma Ermete Realacci, responsabile Green economy del Pd, commentando lo schema di disegno di legge in materia di valorizzazione delle aree agricole e di contenimento del consumo di suolo.
 
 
Ufficio stampa On. Realacci

TAG:  CATANIA  DDL  ILLEGALITÀ  TERRITORIO  MINISTRO  AGRICOLTURA  CONDONO  CONSUMO  ECOMAFIE  SUOLO  SETTIS  EDILIZIO 

diffondi 

commenti a questo articolo 0
informazioni sull'autore
ISCRITTO A PDNETWORK DAL
26 gennaio 2009
attivita' nel PDnetwork