.
contributo inviato da cesare pisano il 1 ottobre 2012

di Cesare Pisano

..sarebbe opportuno che Monti potesse continuare, ma non nel modo come si sta pensando, a cominciare dai centristi e Montezemolo...

Il nuovo Presidente deve uscire dall'urna; Monti ha dichiarato che non si candiderà, ma, acconsentirebbe solo nel caso di necessità e se fosse chiamato dalla politica, così come è avvenuto per la sua nomina....

La Terza Repubblica deve essere politica capace di uscire dalle Primarie e dalle urne...se così non fosse sarebbe un colpo alla democrazia ed alla capacità della politica di dimostrare la sua qualità....

Fa bene Bersani ad essere contrariato, fanno male tutti coloro che si oppongono in maniera netta...ed allora????...

Diamo voce ai cittadini; quindi, Primarie e votazioni, per vedere chi vince e quali sarebbe la coalizione di Governo...poi, si vedrà.......

....si vedrà nel senso che, nel caso in cui la coalizione dimostrasse poca qualità, il Monti-bis potrebbe sempre essere auspicabile, così, come lo stesso, ha fatto trapelare nella sua dichiarazione ......

La politica deve riprendere il suo posto e dare inizio ad un discorso diverso, riformista che si rappresenti come il progetto-Italia, così come è nelle intenzioni delle forze vere del riformismo italiano, che partono dalle forze politiche del PD.....

La base sociale formata da centristi ( Casini, Fini e Montezemolo ) avrebbe poco significato politico, perchè nei sondaggi non supererebbe il 15%...troppo poco per pensare ad un Monti-bis!!!!!...

ed allora???....

Occorre proseguire con le Primarie, affrontare le elezioni e vedere qual è il quadro politico che si designa...dopo, nel caso in cui non sarebbe possibile coalizzare delle forze politiche riformiste, liberiste democratiche, si potrebbe pensare ad una formazione allargata capeggiata da Monti......

Ma, nessuno potrebbe vietare che se dovesse vincere il PD, così come si evince dai sondaggi, Monti potrebbe essere chiamato, non ad esplicare le funzioni di Capo del Governo, ma, ad esempio, come ministro dell'economia, alla Ciampi.......

Forzare la mano, così come stanno facendo tutte le piccole forze di centro ( Udc, Futuro e Libertà, e Montezemolo) significa incapacità nella gestione politica della crisi ed incapacità di fare politica vera.......ma, soprattutto, mancanza dei principi su cui si fonda la democrazia: CHI VUOL CANDIDARSI A CAPO DEL GOVERNO DEVE PASSARE ATTRAVERSO LE PRIMARIE E LE LIBERE ELEZIONI....se questo non si capisce vuol dire che tutti coloro che forzano la mano, sono indifferenti ai diritti dei cittadini, a cominciare dal diritto di scegliersi il futuro, attraverso le elezioni politiche....

TAG:  MONTI  GOVERNO  PD  CASINI  BERSANI  RIFORMISMO  ELEZIONI  PRIMARIE   

diffondi 

commenti a questo articolo 0
informazioni sull'autore
ISCRITTO A PDNETWORK DAL
18 aprile 2008
attivita' nel PDnetwork