.
contributo inviato da team_realacci il 28 settembre 2012

Un Consiglio dei ministri lampo ha approvato il decreto legislativo sulla riorganizzazione dell'ente. Tra le norme regionali impugnate dal governo anche la legge della Liguria sulla cannabis terapeutica.

ROMA - Consiglio dei ministri lampo a palazzo Chigi. La riunione dell'esecutivo è infatti durata soltanto poco più di un'ora ed è servita per approvare il decreto legislativo di riordino della Croce rossa. La riorganizzazione dell'ente mira a valorizzare l'attività dei volontari della Cri, garantire all'ente maggiore autonomia e indipendenza, consolidare le risorse umane, risanarne la gestione e acquisire ulteriori risorse finanziarie attraverso l'attività dell'associazione.
 
Il Cdm odierno, inoltre, ha deciso di impugnare davanti alla Corte Costituzionale anche alcune leggi regionali. Tra queste spicca il Piano casa del Lazio (legge regionale n. 12 del 6 agosto 2012) , "in quanto contiene - si legge in una nota di Palazzo Chigi - alcune disposizioni in contrasto con le norme statali in materia di tutela del paesaggio ed in materia di governo del territorio".  Su proposta del ministro Affari regionali, turismo e sport, infine, il governo ha deliberato l'impugnativa anche della legge della regione Liguria n. 26 Del 3 agosto 2012 sulle "modalità di erogazione dei farmaci e delle preparazioni galeniche a base di cannabinoidi per finalità terapeutiche", in quanto contiene alcune norme in contrasto con quelle statali in materia di tutela della salute.

Fonte: Repubblica.it
28 settembre 2012

TAG:  CDM  RIORDINO  CROCE ROSSA  IMPUGNATO  PIANO CASA  LAZIO  REPUBBLICA 

diffondi 

commenti a questo articolo 0
informazioni sull'autore
ISCRITTO A PDNETWORK DAL
26 gennaio 2009
attivita' nel PDnetwork