.
contributo inviato da team_realacci il 24 settembre 2012

Roma, 24 settembre 2012

“Preoccupanti i dati sulla qualità dell’aria diffusi oggi dall’Unione Europea. Quello dello smog e del superamento dei limiti europei per l’inquinamento atmosferico è un male ‘antico’ del Paese, per il quale l’Italia è da tempo sotto procedura di infrazione da parte dell’UE. Come testimoniato anche da uno studio dell’Oms, inoltre, l’inquinamento atmosferico si ripercuote sulla salute dei cittadini e solo in Italia causa circa 9 mila morti l’anno. Per fronteggiare questa emergenza, tutelare la salute dei cittadini ed evitare nuovi pesanti multe da parte dell’Europa, è urgente mettere in atto politiche di incentivazione della mobilità leggera e sostenibile, soprattutto nelle nostre città. Servono politiche che rilancino il trasporto pubblico e in particolare quello su ferro per i pendolari, così come servono interventi capaci di promuovere l’uso di mezzi pubblici, ecoveicoli, car-sharing e della bicicletta”, così Ermete Realacci, responsabile Green economy del Pd, commenta i dati del rapporto 2012 dell’Agenzia Ue per l’Ambiente.

Ufficio stampa On. Realacci

TAG:  AMBIENTE  INQUINAMENTO  BICI  MORTI  PENDOLARI  TRASPORTO PUBBLICO  POLVERI SOTTILI  FERRO  OZONO  PM10  RAPPORTO  OMS  CARBONIO  AZOTO  ATMOSFERICO  AGENZIA EUROPEA  MONOSSIDO 

diffondi 

commenti a questo articolo 0
informazioni sull'autore
ISCRITTO A PDNETWORK DAL
26 gennaio 2009
attivita' nel PDnetwork