.
contributo inviato da Achille_Passoni il 12 settembre 2012


Stamattina assieme ad altri cinquantadue senatori del Partito Democratico abbiamo presentato un’interpellanza urgente al ministro Passera - a prima firma mia, del vicepresidente Chiti e della senatrice Pinotti - per chiedere risposte sugli orientamenti del Governo circa le scelte strategiche che Finmeccanica sta compiendo nei settori dell’energia e dei trasporti. Sono trascorse infatti troppe settimane da quando è apparso evidente l’orientamento dell’amministratore delegato Orsi di dismettere aziende storicamente impegnate in questi settori, e in generale di scegliere l’abbandono del settore civile per impegnarsi soltanto in quello militare.

Sono scelte che considero contrarie agli interessi strategici del Paese - l'ho detto tante volte nelle numerose interrogazioni che ho presentato in passato e qui sul blog - e che comunque necessitano perlomeno di un pronunciamento netto e chiaro da parte del Governo. Un pronunciamento che sinora non c’è stato, ma che non è più procrastinabile.

Il ministro Passera ora ha quindici giorni di tempo per riferire in Senato e per illustrare le scelte di fondo di politica industriale che intende portare avanti. Staremo a sentire: lo deve non solo al Parlamento ma a tutto il gruppo Ansaldo, e in particolare, per quanto mi riguarda, ai lavoratori dello stabilimento AnsaldoBreda di Pistoia che ho visitato tante volte, al Sindaco e alla Regione Toscana che da tempo si spendono per avere certezze sul futuro di un’azienda strategica per il territorio toscano e per l’intero Paese.
TAG:  LAVORO  ECONOMIA  FERROVIE  SVILUPPO  TOSCANA  FINMECCANICA  INDUSTRIA  PISTOIA  TRASPORTI  INTERPELLANZA  ANSALDOBREDA 

diffondi 

commenti a questo articolo 0
informazioni sull'autore
ISCRITTO A PDNETWORK DAL
4 marzo 2010
attivita' nel PDnetwork