.
contributo inviato da Achille_Passoni il 31 luglio 2012


Raggiunge ancora un altro record la disoccupazione in Italia. I senza lavoro sono ormai 2 milioni 792 mila, dato che a giugno fa registrare una crescita del 2,7% rispetto a maggio, un aumento che riguarda sia gli uomini che le donne, e che porta il tasso di disoccupazione complessivo al 10,8%. La crisi non dà tregua dunque: impressiona anche il dato che riguarda la crescita della disoccupazione su base annuale, pari al 37,5% (761 mila unità).

In leggero calo invece - sempre secondo i dati forniti dall’Istat - la disoccupazione giovanile, che si attesta comunque ad un elevatissimo 34,3%, a conferma di come i giovani nel nostro Paese continuino a passarsela decisamente male. Tra i 15-24enni, le persone in cerca di lavoro sono 608mila. Per quanto riguarda il tasso di occupazione complessivo invece, l’Istat certifica che è al 56,9%, più o meno stabile sia rispetto al mese scorso che al 2011.

Si smuove poco sul fronte del lavoro dunque, e anzi la situazione tende a peggiorare: servono interventi concreti per favorire gli investimenti e la creazione di posti di lavoro, perché rischiamo davvero di entrare in una spirale recessiva che potrebbe contrarre ancora di più la nostra economia. L’emergenza è sempre questa, e va affrontata immediatamente
TAG:  GIOVANI  LAVORO  ECONOMIA  SVILUPPO  CRESCITA  DISOCCUPAZIONE  ISTAT 

diffondi 

commenti a questo articolo 0
informazioni sull'autore
ISCRITTO A PDNETWORK DAL
4 marzo 2010
attivita' nel PDnetwork