.
contributo inviato da team_realacci il 16 luglio 2012

Roma, 16 luglio 2012

Dal 19 al 21 luglio il Seminario estivo di Symbola Fondazione per le qualità italiane
 
Presenti Realacci, Bonomi, Clini, Dardanello, De Masi, Lo Bello, Marini, Meomartini, Spacca
 
Per dare forza e rappresentazione alle scelte culturali, sociali ed economiche con le quali vogliamo contrastare la durissima crisi in corso e per guardare con fiducia al futuro, è tempo di una bellezza ecologica. Così come è il momento di dare forza all’idea di una nuova società, che cambi il paradigma produttivo, con l’affermarsi di valori e stili di vita più sobri e consapevoli delle sfide ambientali e sociali del nostro tempo. Paradossalmente la crisi può essere anche vista come una buona occasione perché l’Italia ritorni a fare l’Italia, rilanciando la sua vocazione a produrre bellezza, rinnovando la forza di Paese manifatturiero apprezzato per i suoi beni dall’alto valore d’uso ed estetico e riscoprendo la qualità del suo saper costruire paesaggi e città. È una grande sfida, che riguarda tutti i cittadini e tutti i comparti, e che richiede visione e coraggio.
Proprio questa sfida sarà il tema della decima edizione del Seminario estivo della Fondazione Symbola, “La bellezza è ecologica – Cultura e Green Economy contro la crisi”, che si terrà a Treia (Mc) dal 19 al 21 luglio prossimi.Oltre ad Ermete Realacci, Presidente della Fondazione, parteciperanno fra gli altri alla tre giorni di Treia anche il ministro dell’Ambiente Corrado Clini, i Sen. Casoli e Ferrante, il Presidente della Regione Marche Gianmario Spacca, Ferruccio Dardanello, Presidente Unioncamere, Alberto Meomartini, Presidente di Assolombarda, Ivan Lo Bello, Vicepresidente di Confindustria, Roberto Grossi, Presidente di Federculture, Sergio Marini, Presidente Nazionale Coldiretti, il sociologo Domenico De Masi, Presidente del Comitato scientifico di Symbola, il Direttore di AAster Aldo Bonomi e una nutrita schiera di amministratori, imprenditori, rappresentati di associazioni, della società e del mondo della cultura.
Il seminario prenderà il via giovedì 19 con un’anteprima dedicata alle Marche del nuovo made in Italy, portatrici di innovazione, qualità e sostenibilità. Quindi entrerà nel vivo venerdì 20 con la sessione mattutina “L’Italia che verrà: industria culturale, made in Italy e territori”, dedicata all’intreccio virtuoso tra cultura, territori e made in Italy nell’ambito della quale verrà presentato il Rapporto 2012 sull’industria culturale in Italia. Nel pomeriggio, inoltre, il dibattito proseguirà sul tema dell’innovazione. Sabato 21 luglio, infine, il Seminario si chiuderà con la sessione “Quante divisioni ha Green Italy?”, una tavola rotonda dove personalità della politica, della cultura, dell’economia e delle istituzioni si confronteranno sulle tante declinazioni della green economy.
Trasmettiamo in allegato il programma completo del Seminario estivo di Symbola.
 
Ufficio stampa Symbola

TAG:  CULTURA  MARCHE  UNIONCAMERE  SYMBOLA  ECOLOGICA  TREIA  SEMINARIO ESTIVO 

diffondi 

commenti a questo articolo 0
informazioni sull'autore
ISCRITTO A PDNETWORK DAL
26 gennaio 2009
attivita' nel PDnetwork