.
contributo inviato da frapem il 23 giugno 2012


Bersani è l'emblema dell'inconsistenza e della sciatteria di questa classe dirigente politica che ancora si illude di poter conservare il potere tirando a campare. Come leader del partito, oggi maggiore nel paese, avrebbe l'opportunità storica di porsi a capo del cambiamento, di costruire un percorso di riforme costituzionali ed istituzionali capaci di affermare anche in Italia la sana Democrazia diretta. Invece difende l'istituzione del Quirinale tanto inutile quanto costosa. Non ha nessuna intenzione di ridurre seriamente il numero dei parlamentari, di costituire uno stato federale, di ridemensionare i sindacati, eliminare province e prefetture, di svecchiare la classe dirigente e umanizzarne pensioni e stipendi. Non ha intenzione di portare i partiti fuori dalle aministrazioni bancarie e societarie. Insomma è un uomo del vecchio potere, protettore del parassitismo, nemico del lavoro vero, che vuole arrivare a gestirlo dalla torre di comando più alta. Ma il popolo italiano è stanco di tutti, e ne vedremo delle belle. Berlusconi che pretende di ricandidarsi, fa ridere, ma Bersani per la sua ottusità, fa piangere.

TAG:   

diffondi 

commenti a questo articolo 0
commento di frapem inviato il 26 giugno 2012
In Italia le emergenze sono due: crisi economica e crisi del sistema. Per la prima bisogna continuare ad appoggiare il governo Monti e incalazarlo perchè cominci a colpire i più forti, per la seconda emergenza bisogna scendere in piazza con i nostri futuri alleati per ottenere subito la legge elettorale, e l'elezione diretta del capo dello stato, ridifinendone i poteri, la riduzione del settanta per cento del numero dei parlamentai, anche qui con la ridifinizie dei ruoli, e approvando una seria e severa legge per il conflitto di interesse. La controparte è quella parte del parlamento che non ci sta. Ma credo che tutto questo non si faccia perchè in quella parte che non vuole nessuna seria riforma, ci sono anche Bersani, e Casini, Vendola, e Dipietro.
informazioni sull'autore
ISCRITTO A PDNETWORK DAL
28 aprile 2008
attivita' nel PDnetwork