.
contributo inviato da frapem il 15 giugno 2012

<p>Qualcuno si dir&agrave;.. pu&ograve; darsi che Grillo vinca le elezioni ma perch&egrave; Bersani e Napoitano sono avvisati?</p> <p>Sono avvistati loro, p&egrave;rch&eacute; sono le personalit&agrave; pi&ugrave; forti, e ancora con qualche credibilit&agrave;&nbsp; espresse oggi dal vecchio sistema. Una credibilit&agrave; che tuttavia va scemando.. Napolitano ha stancato con le sue ovviet&agrave;, Bersani ha stancato con il suo proporsi come amministratore di condominio, di un condominio in via di demolizione.</p> <p>Non &egrave; per tirare acqua al mio mulino, ma io credo che in questi otto mesi il Paese si giochi la permanenza in Europa e sopratttutto la Democrazia. </p> <p>isogna subito riformare il sistema politico centrale in modo molto coraggioso. Napolitano chiami i partiti PD e PDL, e i presidenti di camera e senato, e disegni con loro un percorso breve e sostanzioso di riforme di sistema. In questo percorso Napolitano fissi la data delle sue dimissioni per consentire l'elezione diretta del capo dello stato prossimo venturo. Ma la riduzione del numero dei parlamentari deve essere congrua, non pi&ugrave; di trecento, pensando anche al fatto che&nbsp; a breve potremmo essere una regione europea.. La distinzione dei poteri tra camera e senato, il conflitto di interessi modello americano, doppio turno e presidenzialismo alla francese. Occorre fare presto un'altra legislatura non ci sar&agrave;.</p> <p>&nbsp;</p>

TAG:   

diffondi 

commenti a questo articolo 0
informazioni sull'autore
ISCRITTO A PDNETWORK DAL
28 aprile 2008
attivita' nel PDnetwork