.
contributo inviato da galileo2009 il 9 giugno 2012

La miopia e l'autolesionismo del P.D. non hanno limiti e l'ultima riprova  è la vergognosa nomina spartitoria dei membri delle cosiddette authority che così lottizzate sono solo carrozzoni utili ad esercitare il potere d'interdizione o di inciucio fra partiti e a rimpinguare il portafoglio dei nominati, cioè la casta.

Il P.D. non ha una linea condivisa su niente;

1) non sulla legge elettorale e sul futuro assetto istituzionale del paese;

2) non sul lavoro;

3) non sui diritti civili;

4) non sulle alleanze.

La classe dirigente del partito è inamovibile e ingessata fra i vari gruppi di potere:

1) D'Alema, con la sua aria di superiorità così sprezzante e supponente, aspirante Machiavelli, ma che finora non ne ha azzeccata una;

2) Veltroni, il grande elettore dei vari Calearo e Binetti, doveva andare in Africa ma è sempre lì a far danni;

3) Fioroni e compagnia, adatti sicuramente per un partito confessionale, non certo per un partito democratico (fra l'altro, dato non trascurabile, votati da noi laici turandoci il naso e non certo dai clericali per i quali c' è il più affidabile Buttiglione ecc.).

Certo la tentazione è forte di dire "muoia Sansone con tutti i Filistei" e di mandarvi a quel paese, perché cambiare è d'obbligo ma voi non cambiate!!!

           galileo2009   

 

 

 

TAG:   

diffondi 

commenti a questo articolo 0
commento di rebyjaco inviato il 20 giugno 2012
ANGELO19664:
Ci contavo. Se la mia posizione venisse condivisa, sarebbero gia scomparsi i Dalema,Veltroni,Finocchiaro etc.etc.etc. Il partito PD. sarebbe un partito di sinistra""normale"" come in qualsiasi paese civile e la sua dirigenza, sarebbe cambiata da tempo. Ma dove si è mai visto un partito di governo(?) che non può presentare un ""SUO"" personaggio perchè verrebbe sicuramente sconfitto alle elezioni? Ma dove si è mai visto, un partito importante d'opposizione che dopo il fallimento e la DEGENERAZIONE della maggioranza, composta fra l'altro con i peggiori soggetti in circolazione, con Mignottocrazia, Mercenari e dipendenti del padrone, e che ha distrutto economicamente e moralmente il Paese, che è stata ""Cacciata"" dal Governo per IGNOMINIA, (non sono scherzi) e per richiesta di altre Nazioni alleate e amiche, dico e ripeto, dove si è mai visto che questo partito, non VOGLIA e NON possa andare a elezioni per incompetenza, impotenza e incapacità manifesta dei suoi dirigenti ai quali CONVIENE cincischiare, anche all'opposizione, per interessi economici personali in cui sono coinvolti piuttosto che cercare di governare? Se questo è un partito di sinistra, se questi sono politici, se questo è il futuro, allora significa che vogliamo una lunga agonia per gli italiani più deboli, con una miseria sempre crescente e una classe politica sempre più ladra e immorale, oltre che arrogante. Se questo è ciò che volete, votate LA CUPOLA.
commento di angelo19664 inviato il 17 giugno 2012
Non condivido la posizione di rebyjaco
i votanti quando hanno la possibilità hanno mandato molti segnali netti alla classe dirigente del PD, vedi i referenduim o le varie tornate amministrative.
E' la classe dirigente che è ottusamente chiusa arroccata in un castello che sta franando.
Io spero ancora in uno scatto di dignità e di orgoglio del partito, ma temo che verrà cancellato da un ondata di antipolitica, che questa clase dirigente ha voluto.
grillo si insedia nei posti lasciati vuoti.
commento di rebyjaco inviato il 16 giugno 2012
Per imbecillità manifesta di una parte importante dei votanti "abituali". LORO, gli ""Ovini Sciocchi"" mantengono in vita i parassiti inquinanti dei Dalema,Veltroni,Finocchiaro,Fassino, e le ""Famiglie"" a loro collegate da decenni. La ""CUPOLA"" istallata in Segreteria, rappresenta la sintesi delle ""cosche"" che si sono divise il potere, questa dittatura politica, si conserva e protrae, esattamente come una dittatura militare. L'ultimo colpo, l'ha inferto Napolitano dopo che l'Europa ha richiesto l'allontanamento del "mostruoso governante". LUI, Napolitano, ha salvato questa casta indegna, inventandosi questo Governo Tecnico che non è altro che il prolungamento peggiorato di quello berlusconista. Perchè l'Europa l'ha accettato? Perchè fa gli interessi della Finanza e della speculazione, ha colpito i ceti più poveri e deboli ed ora, si appresta a ""svendere"" tutto quello che potrà, in beneficio di coloro che i denari li hanno. Chi sono questi? Provate a immaginare. NON certamente gli Italiani che lavorano e pagano le tasse.
informazioni sull'autore
ISCRITTO A PDNETWORK DAL
14 ottobre 2009
attivita' nel PDnetwork