.
contributo inviato da albertgast il 8 giugno 2012

Caro Bersani e tutti del PD, dispiace vedere che ogni volta che Fassina apre bocca per dire qualcosa di giusto, venga tacitato ed in maniera neanche gentile. Mi chiedo e vi chiedo, ma siete proprio sicuri di aver scelto la strada giusta nell'appoggiare questo governo Monti?
Vi chiedo:
Dove eravate quando ci hanno tagliato le pensioni, causando quel disastro degli esodati? Fra l'altro le pensioni sono diminuite già da alcuni mesi (altro che stop all'adeguamento) e non si sa quando torneranno ad adeguarsi al costo della vita.
Dove eravate quando hanno fatto finta di liberalizzare chissà che, ma era tutta una finta?
Dove eravate quando hanno tolto i diritti dei lavoratori, cambiando l'articolo 18? La riforma del lavoro, così chiamata pomposamente, consiste nel togliere i diritti a chi li ha faticosamente ottenuti, oppure sarebbe quella di dare più diritti a chi non ne ha?
Dove eravate quando hanno tassato le prime case aumentandone il valore del 160%, tanto che per case vecchie si corre il rischio di pagare su un valore addirittura superiore a quello di mercato? Dove eravate quando si sono tassate le case che i lavoratori si sono sudate pagando fior di mutui? Se poi si sono permessi di comprare casa anche per i figli o per i genitori, allora era giusto penalizzarli applicando l'aliquota maggiore, vero?
Dove eravate quando hanno cresciuto tutte, TUTTE, le tariffe?
Dove eravate e dove sarete quando hanno aumentato l'IVA, e di nuovo l'aumenteranno in autunno?
Dove eravate quando hanno aumentato la benzina? Ben sapendo che tutti questi aumenti avrebbero avuto ripercussioni sui prodotti di prima necessità, naturalmente.
E basta, infine, con la storia che eravamo sull'orlo del baratro. L'unico ad essere sull'orlo del baratro era Berlusconi con le sue aziende, altro che storie.
Ci davate d'intendere che non c'erano soldi per pagare la tredicesima agli statali e contemporaneamente avete dato la possibilità di NON pagare l'acconto IRPEF, come mai?
Comunque anche un semplice ragioniere sa che se dobbiamo fallire, meglio farlo subito, quando c'è ancora qualcosa da salvare per ripartire, anzichè quando saremo senza nulla, cosa che succederà tirando avanti con questo governo di professori incapaci, che nel baratro ci stanno spingendo ogni giorno di più.
Io non so dare risposte a tutte queste domande, ma so con sicurezza che NON eravate dalla nostra parte.
Quindi, per quale strana, inspiegabile, inconcepibile ragione dovremmo continuare a votarvi?
Credo che a questo punto la cosiddetta "gente normale" dovrà cominciare a guardarsi intorno per vedere a chi dare la propria fiducia.
Voi continuate pure con la vostra politica che non è più la nostra.
Buon viaggio e buon proseguimento senza di noi.
Saluti

una persona qualunque.
 

TAG:  APPOGGIO  GOVERNO  MONTI 

diffondi 

commenti a questo articolo 0
informazioni sull'autore
ISCRITTO A PDNETWORK DAL
17 novembre 2008
attivita' nel PDnetwork