.
contributo inviato da Achille_Passoni il 29 maggio 2012


Vi segnalo una serie di ordini del giorno molto importanti sui temi del lavoro che sono stati approvati dalla Commissione. I primi due, cui tengo particolarmente, riguardano gli esodati e la necessaria modifica dell’articolo 19 dello Statuto dei Lavoratori sulla rappresentanza sindacale.

Esodati: l’odg impegna il Governo a trovare una soluzione per gli esodati, previo confronto con le parti sociali, al fine di includere coloro che si trovano in questa situazione tra le deroghe al nuovo regime previsto dalla riforma Fornero. Qui il testo completo.

Rappresentanza: l’odg impegna il Governo a promuovere una modifica della disciplina legislativa della rappresentanza sindacale aziendale, con riferimento all'articolo 19 dello Statuto, sulla base dei criteri individuati dall'Accordo interconfederale del 28 giugno 2011 e in coerenza con la ratio della legislazione del 1970, per non limitare la rappresentanza ai soli sindacati firmatari di contratti collettivi ed evitare che gli altri siano tagliati fuori. Qui il testo completo.

Partite Iva: l’odg impegna il Governo a verificare dopo un anno lo stato di attuazione delle norme che escludono, in alcune circostanze, l'applicazione della presunzione di subordinazione per i prestatori titolari di partita IVA. Qui il testo completo.

Mini-ASpI: l’odg impegna il Governo a riconsiderare la disciplina del trattamento breve di assicurazione sociale per l'impiego (mini-ASpI) al fine di riconoscere ai soggetti ammessi a riceverlo, ai soli fini del conseguimento del diritto ai trattamenti pensionistici, la contribuzione figurativa per un numero di settimane pari a quello delle settimane lavorate negli ultimi dodici mesi. Qui il testo completo.

Congedo di paternità: l’odg impegna il Governo a reperire le risorse finanziarie necessarie ad aumentare la durata del congedo di paternità obbligatorio e per garantire su tutto il territorio nazionale un'offerta di servizi adeguata a sostegno della genitorialità. Qui il testo completo.

Occupazione femminile: due odg che impegnano il Governo rispettivamente a assicurare un “approccio di genere” alle ricerche statistiche sull’occupazione, che tenga in considerazione la condizione delle donne, e a a sottoporre al Parlamento, entro 30 giorni, un Piano organico, puntualmente definito nei tempi, negli obiettivi e nelle risorse, per l'attuazione della delega al riordino della normativa in materia di occupazione femminile. Qui e qui il testo completo.

Dimissioni in bianco: l’odg impegna il Governo a rendere effettiva la tutela di tutte le lavoratrici, i lavoratori, prestatrici e prestatori d'opera dalla pratica illecita delle dimissioni o risoluzioni postdatate sottoscritte all'avvio della prestazione lavorativa assicurando pari garanzie indipendentemente dal vincolo di subordinazione. Qui il testo completo.

Minori e lavoro: l’odg impegna il Governo a reperire le risorse necessarie per attuare un piano strategico di contrasto alla povertà minorile e giovanile finalizzato all'inclusione lavorativa dei giovani più in difficoltà. Qui il testo completo.

Fondo per l’occupazione: l’odg impegna il Governo a reperire per gli anni 2014 e 2015 le risorse necessarie per il rifinanziamento del Fondo per il finanziamento di interventi a favore dell'incremento dell'occupazione giovanile e delle donne. Qui il testo completo.
TAG:  DIRITTI  LAVORO  SENATO  SINDACATI  RIFORMA  PRECARI  APPRENDISTATO  ARTICOLO 18  REINTEGRO  AMMORTIZZATORI 

diffondi 

commenti a questo articolo 0
informazioni sull'autore
ISCRITTO A PDNETWORK DAL
4 marzo 2010
attivita' nel PDnetwork