.
contributo inviato da car me lo il 25 maggio 2012

Davvero, pensavo che Il Movimento 5 Stelle avesse, almeno questa era l'impressione fin da subito, le soluzioni appropriate ai vari problemi (anche se io lo pensavo ma come tanti ne dubitavo). Adesso per i Grillini, che sicuramente e per quello che abbiamo visto non sono Grillo, comincia davvero l'avventura.

Adesso, dopo le novità della campagna elettorale affrontata con pochi Euro, e per questo bisogna togliersi il cappello, devono confrontarsi con la realtà. Il sindaco di Parma pare stia cercando amministratori attraverso la richiesta di Curricula appropriati.

Sinceramente pensavamo che ad amministrare ci pensavano loro e che avessero le idee più chiare. Ma fin quì, vedi Parma, non mi pare un buono inizio. Perchè se Pizzarotti e alla ricerca di amministratori, e scusate se poco, o non ha idea di come amministrare o teme fin da subito di deludere i loro giovani e i tanti loro votanti. Anche se sui votanti c'è tanto da discutere visto la certezza dei voti accumulati dallo stesso PDL. Ma comunque sono voti e questi vanno sempre rispettati.

Noi disorientati elettori del PD apprezziamo certe novità, come il porsi nella politica decisamente solo e soltanto come servizio, anche soprattutto alla luce delle poche risorse pubbliche messe sul campo per l'intera tornata elettorale, pare circa seimila €, e tutte quelle ricette positive se mai ci fossero che spingono tanti giovani alla partecipazione democratica. Da questo punto di vista, PREGHIAMO il PD di cercare di fare anche una politica di contatto con queste nuove forze che, pur se ci tacciano di vecchiezza politicante, hanno nel loro DNA molti accostamenti con la pancia dello stesso Partito Democratico. Perchè poi, quando ci si cala nella realtà, quando bisogna governare non è come salire sul palco e far ridere la gente, è in questo terreno che si può trovare, pur rimando con le proprie idee, un contatto vitale ed importante con questa nuova realtà.

Forse, e lancio una proposta, dovremmo piano piano avvicinarci dando il nostro buono e sano contributo e se non altro cominciare a discutere con questi ragazzi sulle cose da fare e da proporre, a cominciare da Parma pur rimanendo all'opposizione, ma favorendo una buona politica e una diversa e sana amministrazione della cosa pubblica proprio dove tanto disastro ha provocato il connubbio Lega/Pdl. Così dimostreremmo due cose:

- 1° . che dove ci stiamo noi e ci impegnamo si fa comunque buona politica a servizio dei cittadini.

- 2° . apriremmo le nostre porte a tanti disorientati che vedono nella politica solo corruzione, affarismo e potere fino a se stesso.

Alla luce dei fatti trascorsi questo mi sento di proporre nella speranza che Bersani o chi per Lui ci ascolti.

 

 

 

TAG:  "POLITICA" "GRILLO" "GRILLINI" "ELEZIONI" "GOVERNARE" 

diffondi 

commenti a questo articolo 0
commento di car me lo inviato il 31 maggio 2012
Io farei questo ragionamento, perchè adesso molti del movimento 5 stelle non condividono affatto quello che Grillo sta dicendo in questi giorni.
I suoi eccessi da POPULISTA INCANTATORE (ne abbiamo appena mandato a casa uno)
tornando alla banale considerazione sotto riportata, comincia a stancare anche loro.
Lasciamo stare il Grillo parlante, il quale continuerà a raccontare le sue denunce che hanno un solo fine quello d'incantare, perchè se le cose da fare sono quelle che ultimamente Lui va dicendo non si andrà da nessuna parte. Poi però ci sono quelli del movimento, i quali invece pare si inseriscono nella politica con buoni propositi.
commento di fabio1963 inviato il 31 maggio 2012
Volevo segnalare che sul Blog di Grillo c'è in atto una discussione sul reato di vilipendio contro il Presidente della Repubblica su cui è indagato.
http://www.beppegrillo.it/2012/05/il_vilipendio_ai_tempi_di_internet.html#comments
Ho commentato questo post, ma si sono ben guardati dal pubblicarlo, quindi nel suo sito c'è anche la censura!

"Giudico questo articolo strumentale in quanto c'è un'indagine in corso contro il sito di Beppe Grillo per vilipendio nei confronti del Presidente della Repubblica.
Napolitano si è sempre comportato seriamente, la parola serietà invece non
si presta ad un sito di un comico (che per mestiere deve fare ridere).
Quindi Grillo ha un conflitto di interessi con la serietà, nel senso che
ogni volta prima di parlare o dire qualcosa, dovrebbe dire se in quel
momento sta facendo il comico oppure è momentaneamente un cittadino
normale!"
commento di alby500 inviato il 30 maggio 2012
Non c'è niente da fare,il vecchio vuole farla stò cazzo di sfilata,vuole giocare con i soldatini.Però sarà sobria nessuno riderà e la dedicheranno ai morti per il terremoto.Dalla segreteria del PD nessuno fiata,nessuno protesta per questo sputtanamento scandaloso di soldi.Ci ricorderemo il giorno che andremo a votare.
commento di car me lo inviato il 30 maggio 2012
Leggo la sintesi dell'intervista di G. A. Stella a Grillo e mi viene spontanea una banale considerazione Andato via Lui, ne arriva subito un altro.
A parte la condivisione o meno delle sue idee ma la prima considerazione è purtroppo la pià banale.
commento di cristinasemino inviato il 30 maggio 2012
Se non sperassi non sarei qui . :)
commento di car me lo inviato il 30 maggio 2012
Grazie Cristinasemino, ma tu vai troppo in avanti con le cose da fare, a me basterebbe che il PD, così continuerò a votarlo e come me tanti altri, si dimostri capace di affrontare, anche se all'opposizione, insieme alla nuova giunta di Parma, nonchè anche a Palermo, etc. i problemi di quelle città, affrontarli in modo propositivo e risolutivo con partecipazione e dialogo facendo capire a queste nuove forze, ora che sono dentro anche loro, che il Partito ha nel suo interno ancora vitalità e forza per affrontare al meglio i problemi del paese. Essere e diventare l'interlocutore di tutti quei cittadini stanchi e oramai vaccinati alla telepolitica di cui si sono allontanati, le vagonate di PROMESSE E CHIACCHIERE hanno finalmente stancato il popolo, ora è il tempo di riproporsi ma con i fatti e le soluzioni alla mano. E' il tempo di riproporsi semplicemente come "PARTITO DELLE MODERNITA'" - "PARTITO DELLE SOLUZIONI". Quante titubanze, quante cose lasciateci dietro e che non sono venute alla luce e affrontate solo e soltanto per i motivi che oramai tutti conosciamo, in primis le divisioni interne allo schieramento del centrosinistra. In questa fase di sconvolgimenti e di passaggio ci sono e nasceranno nuove opportunità, se saremo lesti e capaci allora per noi ci sarà futuro se no, pace altri coglieranno i frutti.
Bersani, pare insieme al Partito fermo a uno schema di vecchia fabbricazione, ma il nuovo non illudiamoci, non è che sia solo la FOTO di VASTO, il nuovo è ben altro e oggi spetta a loro, ai nostri rappresentanti, raccogliere questa grande e nuova opportunità di diventare quel partito sopra mensionato.... ma ci riusciranno i nostri eroi.
Io lo Spero. E tu.....!
commento di cristinasemino inviato il 29 maggio 2012
Bravo car me lo: saggio e propositivo. Condivido. Con il movimento 5 stelle bisogna dialogare e, saltando le ridicole proposte del pdl, far proprie quelle dei grillini sul tema della riforma dello Stato, ad esempio. Se il pd facesse questa scelta avrebbe tutti gli italiani al suo fianco, stufi di questa politica lontana dalla realtà, sempre autoreferenziale e inadeguata a fare alcunchè.
commento di car me lo inviato il 29 maggio 2012
La terra trema in tutto il nord Italia, incredibile la quantità di scosse e le alte magngitudo che si registrano. Tale evento, anche da questo punto di vista, risulta essere davvero eccezionale, e come se la terra non si fermasse mai di tremare. Da una parte considerando l'energia che si sta liberando, dal punto di vista tettonico è meglio così, però davvero per la popolazione emiliana è una dura prova di resistenza. Noi, nel reggino, che abbiamo vissuto nella nostra vita diversi episodi, anche di forte intensità stiamo vivendo non dico la stessa ansia ma ci sentiamo molto vicini a tutti coloro che stanno soffrendo.
Non faccio, purtroppo parte della protezione civile, ma vorrei davvero trovare un'associazione accreditata o altrimenti altro, per poter dare il mio contributo e partecipare personalmente ai soccorsi.
Agli Emiliani che ci leggono dico di tenere duro, e se può servire a qualcosa do tutta la mia solidarietà.
commento di pasquino50 inviato il 29 maggio 2012
"...perchè domani la realtà presto sarà ben diversa."

Sarà ben diversa specialmente se si ha il coraggio "civico" di mettere in campo la forza necessaria all'azione di cambiamento, visto che è questo che si vuole dinanzi all'immobilismo corrente, intuendone anche la reazione...

"...il traforo sà da fare." Il dire di manzoniana memoria...dei bravi e dei don rodrigo di turno... :) :)
commento di car me lo inviato il 29 maggio 2012
Deve emergere nel Partito Democratico un diverso approccio politico di confronto e partecipazione ai problemi dei tanti giovani che non trovando alcuna rappresentanza politica, si proiettano verso chi, a torto o a ragione, denuncia con veemenza le storture del nostro tempo, in particolare di un sistema politico intrecciato da interessi comuni e che il più delle volte questi non collimano con gli interessi delle comunità e gli interessi nazionali.
Quando i problemi e i nodi vengono al pettine, quando si creano i presupposti di un confronto democratico sui temi che riguardano l'amministrazione e non più la denuncia e la comunicazione fine a se stessa, allora è li che il PD deve dimostrare la sua diversità, il suo interesse verso gli interessi dei cittadini. Rincorrere, per esempio, un Centro che esiste solo nelle camere istituzionali ma che non esiste nel paese reale può diventare, è un mio modesto parere, una sorta di boomerang che tornera a colpire alle prossime elezioni politiche.
Cosa dovrà fare, alla luce di questo ragionamento, il PD?
Intanto non prestarsi alla demagogica proposta del PDL di una riforma elettorale, che ora per farla diventare più vera l'Angelino, mette pure sul piatto il conflitto d'interesse.
Il PD guardi un po' più intorno a se stesso e colga questa ghiotta occasione, certo ora i voti del Senato e della Camera impongono determinate scelte e comportamenti, purtroppo oggi questa è la realtà, ma presto il cambiamento avverrà, l'importante e capire e non rimanere indietro e soprattutto non rimanere ancorati a questo parlamento, perchè domani la realtà presto sarà ben diversa.
commento di alby500 inviato il 29 maggio 2012
Di solito il "mestiere" di chi sta alla opposizione è quello di far emergere o evidenziare criticità e problemi che sono sfuggiti o trascurati a chi governa.
Non è una grossa novità.... è così da sempre.
commento di car me lo inviato il 28 maggio 2012
Sempre per meglio dialogare, confrontare e capire....
Mi permetto di dirti che:
Un nuovo corso è quello che ci vuole. Decisioni rapide e una sana amministrazione, ma anche un sano confronto politico istituzionale, partendo proprio dalle giunte locali, partendo proprio dal confronto sui problemi reali delle città e dei territori. Non si può far finta che gli altri non esistono o sono delle meteore. Ci sono, li hanno votati, allora visto le loro buone intenzioni, visto che fino adesso hanno giustamente criticato, facciamogli capire che non tutti sono da buttare e poi, pure i vari Pizzarotti devono farlo, pure loro hanno bisogno di confrontarsi certo il PD deve dimostrarsi all'altezza.
Non m'interessano i nomi, Fassino, D'Alema, Veltroni.... i cittadini avranno modo di scegliere, ci saranno prima o poi le elezioni. A me interessano i fatti.
commento di maxo7533 inviato il 28 maggio 2012
Cosa centra il M5S a Parma, con Fassino in val di susa? solo una mente instabile può associare questi personaggi.

Val di Susa è un cantiere Nazionale e le elezioni di borgata interessano, solo quelli che non capiscono niente. Fassino o non Fassino il traforo sà da fare.
commento di pasquino50 inviato il 28 maggio 2012
Sempre per meglio dialogare, confrontare e capire:

"Val Susa, Avigliana respinge l’assalto Pd-Pdl targato Fassino"

http://www.libreidee.org/2012/05/val-susa-avigliana-respinge-lassalto-pd-pdl-targato-fassino/

"Pane e tremarella: Fassino e i tristi eredi di Berlinguer"

http://www.libreidee.org/2012/05/pane-e-tremarella-fassino-e-i-tristi-eredi-di-berlinguer/

Tutto opinabile, ma sarebbe bene averla un'opinione "propria".
commento di car me lo inviato il 28 maggio 2012
Lasciate che si rompano le corna da soli.......il PD non si metta in testa di dare lezioni........
Non sbaglio se dico che il candidato del PD ha, nonostante perso, preso tanti voti a Parma, è lo stesso sta all'opposizione. La proposta è, se non l'hai capita, fare opposizione costruttiva, e perchè no, aiutando e alla luce del sole la nuova giunta a sanare una situazione davvero difficile provocata da chi fino a qualche tempo fa' aveva, ingannando il proprio elettorato, dicendo di saper amministrare quella città. L'elettorato apprezzerà il lavoro propositivo e nel frattempo il PD uscirebbe da questa fase dove tutti sono da buttare.
La politica si fa con i fatti e pur essendo delusi dal sistema partitico dobbiamo cercare di salvare il salvabile. Tra il salvabile ci sono tutti quei cittadini onesti anche quelli che vorrebbero una nuova classe politica e, visto che i voti li ha presi diamo quest'ultima possibilità al PD.
commento di pasquino50 inviato il 28 maggio 2012
Certo che è sempre difficile accettare che ci possano essere "cittadini eletti", che cimentandosi con il governo della cosa pubblica, percorrino strade fuori dagli schemi conosciuti.Pur se "cittadini eletti", coglioni non sono.Candidati da movimenti che sicuramente esprimono più "civiltà politica" di tanti vecchi rodati partiti, saranno sempre meglio del conosciuto amministratore di condominio che scappa con la cassa... I "consiglieri di scala" burocratizzati, si facciano reali portavoce delle istanze dei condomini, se ancora capaci di non badare ai propri interessi ma al bene collettivo... :)
commento di alby500 inviato il 28 maggio 2012
1) "Perchè se Pizzarotti e alla ricerca di amministratori, e scusate se poco, o non ha idea di come amministrare"
BISOGNEREBBE SOLO AVERE UN MINIMO DI MEMORIA E RICORDARE IL RISULTATO DEL PRIMO TURNO,PENSAVI CHE PIZZAROTTI AVESSE GIA'IN TASCA LA LISTA DEGLI ASSESSORI PENSANDO DI DIVENTARE SINDACO?

2)"Forse,e lancio una proposta, dovremmo piano piano avvicinarci dando il nostro buono e sano contributo e se non altro cominciare a discutere con questi ragazzi sulle cose da fare e da proporre... "
PER CARITA' VOLETE INFETTARLI SUBITO? LASCIATE CHE SI ROMPANO LE CORNA DA SOLI SCONTRANDOSI CON LA REALTA',IL PD NON SI METTA IN TESTA DI DARE LEZIONI O FARE IL TUTORE,NON NE HA TITOLO.
informazioni sull'autore
ISCRITTO A PDNETWORK DAL
29 marzo 2008
attivita' nel PDnetwork