.
contributo inviato da Achille_Passoni il 11 maggio 2012


Come scrivevo qualche giorno qui sul blog, ho recentemente incontrato le lavoratrici della Champion, azienda che ha deciso di chiudere lo stabilimento di Scandicci comunicando alle dipendenti che l’unica opzione, prendere o lasciare, è il trasferimento nella sede di Carpi, a 150 km di distanza. La proprietà ha avuto un atteggiamento sconcertante, rifiutando qualunque contatto con sindacati e istituzioni e le proposte di queste ultime, in primis la Provincia di Firenze, per sostenere i lavoratori impossibilitati a trasferirsi. Ho presentato un’interrogazione al ministro Fornero per chiederle di intervenire e favorire l’apertura di un dialogo che possa risolvere positivamente la vicenda.

Credo sia davvero incomprensibile l’attteggiamento tenuto dalla proprietà nel rifiutare il dialogo con le istituzioni locali e i lavoratori, sino a negare ai propri dipendenti che non hanno la possibilità di trasferirsi qualsiasi ammortizzatore sociale. Un’azienda che rappresenta un marchio italiano così importante sta mostrando di non avere alcuna sensibilità nei confronti delle sue dipendenti, proprio in una fase così delicata e complicata nella vita del Paese, con una crisi che produce effetti pesantissimi nelle condizioni di lavoro delle persone.

Mi auguro che il ministro Fornero intervenga e che si possa trovare una soluzione soddisfacente per tutti. Tra l'altro, proprio le lavoratrici hanno indirizzato al Ministro una lettera in cui scrivono di volere portare la vertenza sotto gli occhi dei riflettori e della pubblica opinione nazionale.

La vicenda della Champion ad ogni modo, comporta una riflessione più generale sul fatto che la necessaria definizione di nuove regole per il mercato del lavoro, sulla quale il Parlamento è impegnato anche in queste ore, non può da sola risolvere l’universo dei problemi che attengono alla sensibilità e alla correttezza nelle relazioni sindacali tra lavoratori e imprese. È necessario un più alto senso di responsabilità da parte di tutte le parti sociali, a maggior ragione in un periodo difficile come questo.
TAG:  DIRITTI  LAVORO  FIRENZE  ECONOMIA  DONNE  SINDACATO  TOSCANA  CHAMPION  SCANDICCI 

diffondi 

commenti a questo articolo 0
informazioni sull'autore
ISCRITTO A PDNETWORK DAL
4 marzo 2010
attivita' nel PDnetwork