.
contributo inviato da Achille_Passoni il 20 aprile 2012


Il ministro Fornero ha scritto una lettera a La Repubblica in risposta a un articolo di Tito Boeri, che conteneva giudizi sulla riforma del mercato del lavoro contestati dal Ministro. Mi preme in particolare segnalarvi un punto trattato nella lettera e nella replica di Boeri: il contratto unico. Il professore chiarisce che nella sua elaborazione, il contratto unico non andrebbe ad abolire/sostituire le altre figure contrattuali.

Chiarimento importante, che segue un’analoga precisazione di Ichino, anch’egli sostenitore di un contratto di quel tipo, seppur di contenuti specifici diversi da quelli proposti da Boeri. Ricorderete la mia contrarietà ad affrontare il tema della lotta alla precarietà attraverso un intervento sulle tipologie contrattuali, anche perché già allora dubitavo del carattere sostitutivo delle infinite fattispecie esistenti da parte del contratto unico stesso.

E in più temevo che politicamente, in quel momento (oltre un anno fa) e con quel Governo, il tutto potesse essere strumentalizzato al solo fine di intervenire sull’art. 18, ovviamente con modalità assai diverse da quelle contenute oggi nella riforma del mercato del lavoro. Per questo, ho lavorato con i senatori Ghedini e Treu ad un disegno di legge con una ispirazione ben diversa, e che nel ddl di riforma del mercato del lavoro si struttura con modalità non certo opposte alla nostra. Vi consiglio la lettura di Fornero e Boeri.
TAG:  DIRITTI  LAVORO  RIFORMA  BOERI  PRECARI  ARTICOLO 18  CONTRATTO UNICO  FORNERO 

diffondi 

commenti a questo articolo 0
informazioni sull'autore
ISCRITTO A PDNETWORK DAL
4 marzo 2010
attivita' nel PDnetwork