.
contributo inviato da Achille_Passoni il 19 aprile 2012


È rientrato l’allarme sull'esenzione del ticket per disoccupati: il Governo ha comunicato che la soppressione dell’esenzione, prevista dall’articolo 64 del ddl sulla riforma del mercato del lavoro, è un “refuso” che sarà cancellato. Bene: come Pd, avevamo già annunciato un emendamento soppressivo della misura, perché non è possibile che in questa fase così critica per l'occupazione un provvedimento finalizzato a migliorare le condizioni delle lavoratrici e dei lavoratori potesse andare a danneggiare proprio coloro che sono maggiormente in difficoltà come i disoccupati.

Il comma 1 dell'articolo 64 del provvedimento - nella versione non corretta - prevedeva la cancellazione dell'esenzione dai ticket in favore dei disoccupati e dei loro familiari a carico, appartenenti ad un nucleo familiare con un reddito complessivo inferiore a 8.263,31 euro (incrementato fino a 11.362,05 euro in presenza del coniuge ed di ulteriori 516,46 euro per ogni figlio a carico). Fortunatamente - e grazie al Pd - il Governo si è accorto dell’errore e provederà a correggerlo, facendo salva una misura preziosa per chi più di ogni altro soffre la crisi.
TAG:  TICKET  DISOCCUPATI  CRISI  LAVORO  RIFORMA 

diffondi 

commenti a questo articolo 0
informazioni sull'autore
ISCRITTO A PDNETWORK DAL
4 marzo 2010
attivita' nel PDnetwork