.
contributo inviato da nino55 il 18 aprile 2012

 Così come l'uomo si faceva attrarre dal denaro 2000 anni fà, così la stessa logica si ripete ancora oggi.

In quei frangenti, un uomo Gesù di nazareth,predicando il cristianesimo ebbe la certezza che il denaro dominava anche la religione

"""""""" Dal Vangelo secondo Giovanni 2,13-22

Si avvicinava la Pasqua dei Giudei e Gesù salì a Gerusalemme.
Trovò nel tempio gente che vendeva buoi, pecore e colombe e, là seduti, i cambiamonete.
Allora fece una frusta di cordicelle e scacciò tutti fuori del tempio, con le pecore e i buoi; gettò a terra il denaro dei cambiamonete e ne rovesciò i banchi, e ai venditori di colombe disse: «Portate via di qui queste cose e non fate della casa del Padre mio un mercato!».
I suoi discepoli si ricordarono che sta scritto: «Lo zelo per la tua casa mi divorerà».
Allora i Giudei presero la parola e gli dissero: «Quale segno ci mostri per fare queste cose?». Rispose loro Gesù: «Distruggete questo tempio e in tre giorni lo farò risorgere». Gli dissero allora i Giudei: «Questo tempio è stato costruito in quarantasei anni e tu in tre giorni lo farai risorgere?». Ma egli parlava del tempio del suo corpo.

Quando poi fu risuscitato dai morti, i suoi discepoli si ricordarono che aveva detto questo, e credettero alla Scrittura e alla parola detta da Gesù. """"""""

Ricordiamo tutti il suo sacrificio, e che in tre giorni  ha cambiato il mondo, con la sua morte e la sua resurrezione.In noi cristiani,che portiamo nel mondo la parola di Cristo, ci deve pervadere il ricordo di quel gesto rivoluzionario, e che metteva in dubbio l'importanza del vil denaro.

La finanza mondiale, oggi ha soppiantato questo gesto simbolico, infischiandosene dei ceti poveri, con la complicità dei governi e di alcuni settori della chiesa.

Verrebbe da dire a tutti,continuamo sulla strada indicata da Gesù Cristo. 

 

TAG:   

diffondi 

commenti a questo articolo 0
commento di pasquino50 inviato il 30 aprile 2012
Se pensi che buttare lì il nome di Calamandrei, risulta aver largamente collaborato anche con Grandi a stesura di "regole", sia sufficiente per dare spessore e onestà ideale in cui richiamarvi "nuove regole", insisto nel dire che le regole ci sono e sono scritte nella Costituzione, che è anche la tua.
Basta saperne cogliere la non tramontata "modernità" e applicarle.
Non certo dall'ologarchia che tu dici di voler cambiare.
E magari se iniziassimo ad "epurare" quelle che per brevità sono riconosciute come "ad personam" e "ad castam", non sarebbe un cattivo inizio per chi vuole veramente il "bene degli italiani"...
Se poi preferisci aggiungere una "stelletta" sulla bandiera americana...sei fuori tempo massimo. Già ci stà pensando la culona... :)
L'europa non ha vinto con la "guerra del muro", non ha sconfitto nessun "moloch"...per dirla alla Ginsberg...
commento di alby500 inviato il 30 aprile 2012
Ancora qualche mese poi ce le danno loro le regole,i filtri e i sogni...fanno un bel pacchetto e ce lo cacciano in quel posto.Ma tanto ci siamo abituati.. :-)
commento di frapem inviato il 30 aprile 2012
La dmocrazia è una sola, è inutile che fai il citrullo Pas, perchè non lo sei:
Sovranità popolare, con il filtro di regole che deve dare la politica.
Il nostro filtro, il parlamentarismo, non ha funzionato degenerando nella partitocrazia, e lo scempio è sotto gli occhi di tutto. La colpa? della mancanza delle leggi attAtive, come diceva CalamandreI già 60 anni fa, e la presenza di quelle disattuative fatte dai partiti nel loro interesse.
commento di pasquino50 inviato il 30 aprile 2012
Aiutiamo tutti frapen a conquistare la democrazia, la sua.
Quella degli altri, poco importa.
commento di frapem inviato il 30 aprile 2012
Bene, Nino, allora aiutami a conquistasre la democrazia in questo paese, corporativo e partitocratico, di vecchi parlamentaristi logorreici, paternalisti e saputelli.
commento di frapem inviato il 30 aprile 2012
PRIMO MAGGIO GIORNATA DI LUTTO NAZIONALE ALTRO CHE CONCERTONE!!!
Voglio lavoratori e imprenditori uniti in corteo con il lutto al braccio.
commento di nino55 inviato il 30 aprile 2012
Frapem, certo che ti metti con impegno quando devi annientare una persona.
E' il minimo che possiamo fare per delle persone che hanno dato la vita,nessuno ti sta dicendo che l'operato tuo,o quello di altre rispettabilissime persone è insignificante, anzi sarei felicissimo se qualcuna delle tue proposte,o di altri amici che sono qui dentro, riescono a concretizzarsi.Certo e sono d'accordo che si deve avere considerazione per la vita di ognuno di noi,ma ci mancherebbe altro, ma non è in discussione l'impegno quotidiano,è in discussione la solitudine in cui vengono cacciate (dal sistema) tutte le persone che si adoperano con finalità benefiche, e questo non può essere più tollerabile.
commento di frapem inviato il 30 aprile 2012
Guai a quel popolo che ha bisogno di eroi e di santi.
E' singolare caro Nino la tua tendenza all'idolatria.. se non è cristo è berlinguer, moro ecc.ecc. Ma per un democratico un uomo vale l'altro, non ci sono incorruttibili nè mammasantissimi.. la differenza la fanno le regole. I tedeschi sono più responsabili e dsciplinati di noi perchè ci sono le regole, gli americani evadono meno di noi perchè gli evasori vanno in galera. Ma come si dice, beati i poveri di spirito, e tu sei davvero senza spirito.
commento di fabio1963 inviato il 30 aprile 2012
Nino concordo con te: i 6 anni dal 1978 al 1984 sono stati i più sfortunati per l'Italia, perché invece di fare delle riforme ispirate dai 2 uomini migliori che tu hai citato, la "storia" ce li ha portati via x sempre, lasciandoci con un pugno di mosche in mano!
commento di nino55 inviato il 30 aprile 2012
1) Onorato di appartenere ad una generazione che ha creduto in quell'ideale.
2) Invece quei signori,che come te hanno sempre gridato "al lupo al lupo", E HANNO SEMPRE MESSA IN ALLARME LA GENTE SENZA CHE CE NE FOSSE BISOGNO,ORA CHE VERAMENTE C'E' IL LUPO E CI STA MANGIANDO TUTTI, CHE MINCHIA FACCIAMO?
La disgrazia per la politica italiana è stata di aver vissuto una fase incompiuta con due grandi uomini: Berlinguer e Moro, poi tutto il resto è noia assoluta.
commento di frapem inviato il 29 aprile 2012
Ora sulla croce inchiodati alla miseria, ci sono gli operai, e ce li hai messi anche tu caro Nino, con il tuo moralismo cattocomunista mieloso, e i tuoi sindacati praticanti dell' egualitarismo dei pezzenti.
commento di nino55 inviato il 29 aprile 2012
Rispondo a Fabio sui quesiti:
1) Sono europeista;
2) Per niente;
3) Il modo con cui sono condotti;
4) Le critiche sono giuste, solo che gli spariamo addosso per demonizzarlo;
5) Non ne ha fatte, perchè non si può mettere mano indicando le regole in un covo di ladroni,si deve solo cambiare il covo e privarlo dei ladroni.
6) E' giusto se non si vende al migliore offerente;
7) Un disegno no,però ci stiamo mettendo tutta la buona volontà per diventare come gli altri;
8) Mi dispiace ma non sono aggiornato su questo dato;
9) Se il sacrificio riguarda solo pensionati,e dipendenti statali, ti dico di no.
10)Penso di sì.
Avviso per frapem:
Sono misticamente invasato, perchè ho preso il viagra e la mia donna
odia la violenza.Ciao un abbraccio a te e a tutti i sindacati, quelli che ti fanno incazzare.
commento di seamusbl inviato il 28 aprile 2012
comrade sensibile cristiano Nino la chiesa, che non ha una specifica funzione politica, e' probailmente oggi l'unica voce a dire qualche cosa di ragionevole. Ma non serve piu' al potere, anzi e' un intralcio, percio' viene attaccata sistematicamente.
A febbraio per esmpio il papa ha detto: "Il cristiano è chiamato a non conformarsi, per essere libero. Non conformarsi al potere di Finanza e Media che, pur necessari, rischiano di opprimere l’uomo...Ma non conformarsi non vuol dire fuggire dal mondo: è una via per essere veramente liberi. Il potere della finanza e quello dei media, ha spiegato il Papa, ambedue necessari e utili a volte rischiano di dominare sull’uomo.

"Il mondo della finanzia non rappresenta più uno strumento per favorire il benessere, per favorire la vita dell’uomo, ma diventa un potere che lo opprime, che deve essere quasi adorato il mamone, la vera divinità falsa che domina il mondo.""

Sono i sedicenti partiti di sinistra che ingannano e rappresentano solo gli interessi dell'oligarchia con il doppiogioco e la diseducazione della massa di cani.

comrade mistico Pasquino il tuo Barnard e' un buon divulgatore ma conosce l'economia molto meno di me. Non puo' essere scambiato per una autorita', nonostante faccia battaglie giuste, ma che non so fino a che punto le comprenda. (sempre meglio ovviamnte dei numerosi doppiogiochisti).
commento di seamusbl inviato il 28 aprile 2012
"@ SEam
Sappi, so che ne sarai sorpreso, inizio a condividere le teorie di Brncaccio"

dear comrade fragile Franci fai bene a leggerlo, e' uno dei pochi preparati e attendibili. Ma e' molto politico e per avere spazio accetta compromessi.
L'ho criticato anni fa, quando esprimeva una ingenua posizione keynesiana senza capire le cose importanti. Poi piu' recentemente ha capito la questione delle partite correnti e che l'italia e' diventata argentina e percio' dice cose intelligenti.

Nel 2006 scriveva: "In primo luogo, l’unificazione monetaria europea e la presenza di un mercato finanziario integrato hanno fortemente ridimensionato i differenziali tra i tassi d’interesse dei paesi membri, e non sussiste alcun motivo tecnicamente plausibile per attendersi incrementi significativi e duraturi di tali differenziali", evidentemnte non aveva capito nulla dell'argentina italia.

Nel 2011 (quando ormai ha letto e capito quelche cosa) non sottoscrive una ennesima inutile lettera e dice che: : "per indurre la Germania a più miti consigli, è necessario minacciare non solo e non tanto un'uscita dall'euro, ma soprattutto «una crisi del mercato unico», cioè la fine della libertà di movimento dei capitali."
Si deve uscire dall'euro, forse lui e' ancora fermo alla minaccia, ma si e' gia' fatto tardi.
take care
commento di pasquino50 inviato il 28 aprile 2012
E' certo che la "chiesa" intervenga, lo ha sempre fatto.
Dovrebbe,a mio avviso, farlo, con un grado maggiore di attenzione al "concetto laico consacrato", anche se potrebbe sembrare un'antitesi.
Parto dal presupposto inconfutabile che la chiesa si è fatta "stato tra gli stati", quindi ne deve sopportare onori e oneri, nello schierarsi.
Purtoppo il "mondo" non è ateo... :)
commento di nino55 inviato il 28 aprile 2012
Ragazzi non vi dovete stupire di così tanta ingenuità.
Perchè quel discorso che a voi sembra ingenuo, potrebbe essere se attuato, la cosa più sensata al mondo.
Perchè, ieri sera nella trasmissione di rai 3, robinson, Don Gallo ha potuto controbattere chi obiettava che si sta facendo troppo antipolitica, nuocendo al lavoro che sta facendo il governo ed invece un cardinale che potrebbe essere una voce più autorevole si fà i cavoli suoi?
Perchè la chiesa, non dovrebbe intervenire di fronte ad un rischio di guerra civile?Io la conosco la risposta, ma è corretto non chiamare in causa i difensori dell'umanità?
commento di pasquino50 inviato il 28 aprile 2012
Cari amici, cari compagni...una volta si poteva iniziare un discorso così.Spero lo si possa fare ancora.

Allora vi interesserà sapere che...:

Barnard: aprite gli occhi, la nostra rovina è il loro business.

http://www.libreidee.org/2012/04/barnard-aprite-gli-occhi-la-nostra-rovina-e-il-loro-business/

"....Riassumendo: «Impoverire un’intera economia permette agli investitori d’élite di acquisire beni pubblici immensi a prezzi stracciati, di incassare su questi anche bonus finanziari favolosi e di forzare i cittadini a pagare i futuri servizi a qualsiasi prezzo saranno forniti». E non è finita: perché il bello arriva adesso, e il tecno-governo di Mario Monti sta affrettando drasticamente i tempi. La tomba finale di quel che resta dello Stato si chiama Gats,..."...

Se anche questo è grido di sentinella, l'allarme è lanciato.... :)
commento di franci53 inviato il 28 aprile 2012
@ SEam
Sappi, so che ne sarai sorpreso, inizio a condividere le teorie di Brncaccio,non lo varei mai creduto, ma in fondo solo i credtini non cambiano mai idea.
In quanto al premio in palio, ti auguro con tutto il cuore di non vincere altrimenti dovrai tenere fede al tuo impegno circa la Merkel!BRRRRRRRRRRRRRRR!!

A te caro compagno Pasquino lascio che tu sia portavoce dei mie pensieri, dei miei sentimenti, del mio sentire e della mia voglia di cambiamento e di uguaglianza. Non essere severo con questi manigoldi in fondo sappiamo bene di navigare tutti sulla stessa barchetta,si tratta solo di stabilire il ritmo di remata!Un abbraccio in nome dei vecchi tempi che ostinatamente non moriranno mai. ciao Franci
commento di frapem inviato il 28 aprile 2012
Brava Franci, si nu babbà.. diversa finestra stesso sole?
commento di franci53 inviato il 28 aprile 2012
Caro Nino, prima di andarmi a spaparanzarmi al bel sole della Liguria,voglio lasciare un messaggio solo per te!
Forse alcuni pensano che tu sia un mistico invasato, a me invece fai una tenerezza infinita. Il tuo appello da 'uomo di buona volontà' e come quello di un bambino che prega un pedofilo di comprargli un gelato. Cadrà nel vuoto perchè la tua fede nella Chiesa è mal riposta. Coltiva il amore verso Cristo nel tuo cuore , ama il prossimo tuo come te stesso, continua nel tuo operato di bontà,questo fa e farà di te un uomo buono e sincero come credo che tu sia.
La mia battaglia non è con il vangelo in mano,ma la tua mano non è armata
contro di me. La tua battaglia è più dolorosa della mia , perchè tu sei diviso tra ragione e fede. Io ho solo ragione e cuore. Ti auguro un cammino sereno qualunque esso sia in fondo 'siamo tutti fratelli' . Evidentemente questa mattina il sole che entra dalla mia finesta mi ha baciato in fronte rendendomi stranamente buona. Un abbraccio fraterno. Fanci.
commento di frapem inviato il 28 aprile 2012
Caro Nino, ti sento misticamente, disperatamente invasato. E per schiarirti le idee ti ricordo con questa mia poesia che il responsabile di tutto fu il papà di Salvatore..
ECCOLO
Inchiodato alla croce
Con i chiodi e i legni
Che tu hai ordinato
all’uomo
Gronda sangue
E ti maledice
Perché tu lo hai abbandonato
E la madre
che lo ha seguito
tutta la vita
nel suo folle cammino
ora è prostrata stremata
senza più lacrime
ai piedi del supplizio.
Andava in giro a dire
d’essere tuo figlio
e questo è il risultato.

















commento di nino55 inviato il 28 aprile 2012
In attesa di rispondere ai quesiti di Fabio, lancio un appello ai cardinali che hanno voce in capitolo presso il Papa:
Prima che sia troppo tardi, voi che potete,fermate questa macchina del potere finanziario che imperversa in tutto il mondo e che vuole ridurre sul lastrico le famiglie.Voi che potete, fatevi accusare, una volta per sempre di ingerenza,a fin di bene,chiamate per nome e cognome coloro che fanno parte di questo potere ed indicate loro la strada maestra, ricordando loro che il bene sulla terra non ce lo dà solo e soltanto il vil denaro.Grazie.
commento di seamusbl inviato il 28 aprile 2012

Le ragioni di scambio peggiorano per tenere conto del differenziale di inflazione, ma si recupera competitivita'. Occorre uscire dall'euro.
10) La culona inchiavabile rischia ma sul filo del rasoio potrebbe farcela. La coalizione dei due partiti mostra che sostanzialmente l'imperialismo paneuropeo e' la politica dell'oligarchia tedesca.

PS quanto alla tua precedente domanda ti scrivo, il mio E-mail: seamusbl2011@gmail.com
commento di seamusbl inviato il 28 aprile 2012
Partecipo frettolosamente al concorso, chi vince come immagina comrade fragile Franci si incula a freddo il superasino nazifascista leccaculo della culona inchiavabile e dell'oligarchia improduttiva.


1) sono europeista nella misura in l'unione fosse simmetrica e solidale e non imperialismo tedesco per fottere l'italia. Percio' fuori dall'euro.
2) l'attuale teoria dominante neoclassica e' una arma di propagandismo ideologico e rincretinimento della masssa di cani usata dall'oligarchia nella sua spietata guerra di classe. I comunisti, rinnegati e sinistri ne sono i principali propagatori.
3) i partiti popolari sono necessari, sono l'avanguardia della massa di cani. Ma l'oligarchia ha demolito i partiti popolari, li ha sostituiti con cartelli elettoralistici che controlla a suo piacimento. I partiti (specie quelli che appoggiano il governo nazifascista) sono diventati non votabili e mere cinchie di trasmissione degli interessi dell'oligarchia. Ci vogliono nuovi partiti.
4) le critiche di Grillo sono giuste e sacrosante, ma manca una struttura di partito, una robusta visione economica, alla fine diventaranno degli sbandati che si vendono all'oligarchia.
5) Grillo deve proporre l'uscita dall'euro.
6) L'introduzione di un minimo sbarramento ha un senso. (Dovrebbe essere eliminato il presidente della repubblica che e' costosissimo e finisce per ridurre la democrazia).
7) No, il PD e' cinghia di trasmissione per cui viene indirizzato dall'oligarchia. Esiste un attacco fascista contro i partiti e movimenti (come la lega) che possono raccogliere consensi e non sono ancora sotto il controllo dell'oligarchia.
8) La spesa dei partiti sul PIL e' bassa. L'uso che fanno dei soldi che ricevono dovrebbe essere un fatto loro. L'ammontare dovrebbe essere discusso.
9) se si esce dall'euro non si perdono risparmi e avviene come nel 92.
Le ragioni di scambio peggiorano per tenere conto del differenziale di inflazione, ma si recupera competitivita'.
commento di pasquino50 inviato il 27 aprile 2012
Frapen, non ti immagini neanche quanto io possa essere incazzato con chi, derubando la fiducia del mandato parlamentare avuta con il voto, persegue i cazzi suoi, nel migliore dei casi, ma ancora di più di coloro, che organizzato il loro "partito" su misura delle lobby imperanti a 360%, ne hanno fatto uso improprio non rispettando nè loro, nè i militanti, nè la politica esprimibile, quella che si dovrebbe ascoltare "dal basso". Questa "castrazione" operata scientemente ci ha "regalato" la "figura" sul colle, che super partes certo non è visto che ha scelto di "congelare ancora di più la democrazia", dando vita al governo "tecnico", che di tecnico ha solo il pretestuoso aggettivo. E ancora mi sto chiedendo: ma qual'è esattamente il progetto, la strategia, la tattica, messa in moto? A chi si deve realmente rispondere, a quale reale potere?...Ed ho timore delle risposte che posso trovare, osservando i fatti.
Questi se non si scalzano con le buone, gira gira ci porteranno a doverli tirare giù con le cattive. E non dico per ripristinare una qualsivoglia "dittatura proletaria", questi non vogliono neanche un capitalismo "moderato" ed anche un pò "illuminato", questi vogliono veder sgorgare sangue dalla gola.
E per "questi" intendo coloro che, negli ultimi trenta anni, hanno creato "teatro" e "burattini" sicuri che ci sarebbe stato comunque chi pagava il biglietto per l'incasso assicurato, con sull'uscio i buttafuori in "coppola e doppio petto" per gli eventuali disturbatori in platea...
commento di franci53 inviato il 27 aprile 2012
Se le azzecco tutte , vinco un week end con Monti ???
commento di fabio1963 inviato il 27 aprile 2012
x tutti: adesso mi voglio divertire a fare un sondaggio:
1) sei europeista o no?
2) secondo te l'attuale teoria economica dominante è giusta?
3) sono sbagliati i partiti(a) o il modo con cui sono condotti(b)?
4) le critiche di Grillo sono giuste?
5) indicami una proposta valida che ha fatto Grillo per superare la crisi economica;
6) secondo te è giusto che anche un partito con l'1% sieda in parlamento (a)? e uno col 7 (b)%
7) pensi che ci sia un disegno per dire: "in fondo tutti i partiti sono uguali" per danneggiare il PD?
8) quanto incide la spesa dei partiti in percentuale sul PIL?
9) se ti dicessero: "usciamo dall'euro, perdi metà dei risparmi, ma dopo 10 anni ricomincerai a guadagnare", saresti d'accordo?
10) Pensi che la Merkel sarà rieletta nel 2013?

Buon divertimento!
commento di franci53 inviato il 27 aprile 2012
Fabio, per forza la risposta giusta era la D.
commento di fabio1963 inviato il 27 aprile 2012
x Pasquino: sono d'accordo con te: non so se vi ricordate, ma verso il 1980 giravano delle cartoline da compilare a scuola (della Comunità Europea). Era una specie di sondaggio a premi per noi studenti del 4°-5° anno. Una domanda recitava:
Pensi che l'unità dell'Europa possa essere utile per:

a) fare una grande nazione tra popoli con lingue diverse;
b) impedire nuove guerre;
c) solo per motivi economici.

IO RISPOSI CON LA LETTERA C: ma ancora non ho vinto niente!
commento di nino55 inviato il 27 aprile 2012
No, Fabio scusami se ho lasciato spazio a fraintesi, non mi riferivo al tuo commento.E' un'altra la storia.I giornalisti di casa nostra ci lasciano credere di vivere in una democrazia compiuta, ma intanto se possiedi un'abitazione senza recinzione, e per giunta a pian terreno devi cercare di prevenire che i ladri non facciano del danno alle tue cose e soprattutto alla tua incolumità.Se hai qualche piccolo debito,e non riesci a pagarlo in tempo le banche pignorano tutto, se ti dimentichi di pagare una tassa ti fanno passare la voglia di fruire dei servizi, insomma abbiamo a che fare con uno stato democratico o con una dittatura?
informazioni sull'autore
ISCRITTO A PDNETWORK DAL
4 marzo 2008
attivita' nel PDnetwork