.
contributo inviato da Stefano51 il 8 aprile 2012



Pier Moscagiuro, in arte Pier Mosca, è un giovane poliziotto in aspettativa. Di aspettativa ne deve avere in verità tanta perché la sua compagna Rosi Mauro (vicepresidente del senato in quota Lega Nord) gli ha pagato  con soldi pubblici le rate di una università svizzera per una laurea in nonsisabene quale specialità.
In proposito urge una riflessione: tutti i media hanno menato duro sul fatto che con soldi pubblici è stata comprata una laurea, ma non ho sentito nessuno rimarcare il fatto che le lauree, quali che siano le università, dovrebbero guadagnarsi con lo studio e l'applicazione, non con il denaro, pubblico o privato che sia. Perciò raccomando ai giudici di indagare bene e nel caso, se verificando  fra le carte di Belsito uscisse fuori che è invischiata anche qualche università italiana, associare alle patrie galere anche i professori e i rettori che con questi figuri hanno fatto mercimonio dei titoli di studio.
Tornando all'amante della badante di Bossi, Il giovane ha spiccate tendenze artistiche, tanto che ha registrato insieme a Enzo Iachetti, un amabile motivetto che fa un po’ il verso alla protesta dell’Italia proletaria (ci vuole davvero una gran faccia da koolynoody…) e il cui testo oggi suona in qualche modo profetico, visto i nuvoloni che si addensano all’orizzonte della coppietta . Ve ne riporto per comodità uno stralcio e il link al video del disco. Mentre lo ascoltate pensate ai 130mila euro (soldi nostri, di tutti gli italiani, mica solo dei militanti leghisti fregnoni e gabbati per primi) spesi per la sua laurea, più altri 130mila per la laurea della Rosi, più altrettanti per la laurea del trota ( stavolta pare in una università inglese, ma d’altra parte parliamo di un componente della “family”). Questo il link alla canzoncina: 

http://www.youtube.com/watch?feature=player_embedded&v=pvs2HqZJPZo

IL TITOLO DEL BRANO : “KOOLY NOODY” (secondo me visto l'andazzo giudiziale dovrebbe modificarlo in Kooly Rotty...)

Le banche e la politica

La borsa coi suoi guai,

e a fine mese non si arriva mai. Aumentano le spese e poi

benzina luce e gas

e a kooly noody ci hanno messo già.

Qui le promesse non valgono

I patti non si rispettano

Loro di noi se ne fregano.

Siamo rimasti tutti a…

Kooly Noody, Kooly Noody…. Etc.

Stefano Olivieri
http://democraticoebasta.ilcannocchiale.it

TAG:  LEGANORD  ROSI MAURO  CERCHIO MAGICO  SCANDALO RIMBORSI ELETTORALI  CULINUDI 

diffondi 

commenti a questo articolo 0
informazioni sull'autore
ISCRITTO A PDNETWORK DAL
11 febbraio 2008
attivita' nel PDnetwork