.
contributo inviato da team_realacci il 27 febbraio 2012
Da Ginosa e Buckingham Palace: per cucire camicie del principe William; ma anche quelle del re di Norvegia. Per citare solo alcuni dei blasonati del mondo che la sartoria inglese veste. "L'eccellenza è questa: il bello, la qualità, la tradizione" commenta Angelo, raccondanto la storia del piccolo laboratorio nato dalle mani laboriose della nonna materna e poi cresciuto grazie alla sapienza artigianale. Quella sapienza di Puglia che inorgoglisce e che oggi ritroviamo tra i pre-requisiti della Green Italy in una mappa ideale di aziende che, in ogni comparto, dai più innovativi e tecnologici ai più tradizionali, stanno costruendo una nuova egemonia culturale per il made in Italy. Ma che significa green italy? Lo chiediamo a Ermete Realacci che, sotto questo titolo, ha raccolto per l'editrice Chiarelettere alcune storie imprenditoriali d'eccellenza...

Questo è solo il primo paragrafo dell'intervista a Ermente Realacci, autore del libro appena uscito "Green Italy", realizzata da Gino Dato per "La Gazzetta del Mezzogiorno" del 27 febbraio 2012 e che vi proponiamo di seguito in versione intergale.




TAG:  GREEN ITALY  LIBRO  REALACCI  CHIARE LETTERE  PUGLIA  QUALITÀ  INNOVAZIONE  TRADIZIONE  INTERVISTA  VERDE  LAVORO  EXPORT  GINO DATO  GAZZETTA  MEZZOGIORNO 

diffondi 

commenti a questo articolo 0
informazioni sull'autore
ISCRITTO A PDNETWORK DAL
26 gennaio 2009
attivita' nel PDnetwork