.
contributo inviato da Ploff il 23 febbraio 2012
 



Bersani alla conferenza stampa Pd di oggi (23 febbraio 2012), ha inteso chiarire la propria posizione in tema di riforma del lavoro, di cui tanto si parla ultimamente, e su cui sono nati tanti equivoci. Per il Segretario del maggior partito di opposizione serve un buon accordo di coesione sociale, (ossia una buona intesa con le parti in conflitto ). In definitiva Perluigi Bersani ritiene di essere sostanzialmente d'accordo con la Fornero: serve una riforma del lavoro ma pensa di sganciarsi da qualunque sostegno al Governo qualora il disegno in materia di lavoro non dovesse venire fuori, appunto, da un tavolo istituito con le parti sociali e avverte: nessun colpo di mano e nessuna imposizione "calata dall'alto". Insomma, Bersani non si sente messo al muro dalla Fornero e rispondendo ad una domanda sull'argomento ha sdrammatizzato con una battuta : "son troppo grosso per lei".

Il Segretario pd mi sembra che intenda occupare una posizione centrale nello scacchiere della politica attuale, centrale ma progressista, salvaguardando gli accordi sociali e le contrattazioni tra le parti, soprattutto, anzi principalmente, in materia di lavoro.

Infatti, rispondendo ad una domanda sul caso Fiom, Perluigi Bersani ha affermato in sostanza che il partito pd, per propria vocazione è presente in tutti i luoghi dove ci siano problemi o conflitti sociali, (quindi via libera a Fassina...) ma ciò non vuol dire che manifesti contro il Governo per il solo fatto di manifestare contro il Governo. E' solo che, per principio, e per impostazione "ideale" (nda), è vicino alla gente nel chiedere dialogo e per farsi portavoce di problematiche emergenti.
Sul caso Pomigliano Bersani resta incredulo e si chiede: "è vero ciò che si dice, che vi sia discriminazione nelle assunzioni? No perchè se è così non va bene, esiste una clausola contro le discriminazioni valida in tutta Europa e ciò al di là dei sindacati o dei vari governi in vigore"

Il Segretario Bersani, secondo me, mostra apertamente di sentirsi a disagio se lo si vuole imbrigliare in una politica "tutta di sinistra". 
Durante la conferenza stampa ha ribadito la necessità dell'appoggio al Governo Monti fino al 2013, perchè il suo è anche un partito di
responsabilità nazionale: "Dopo di chè si vedrà ma senza procedere con il Manuale Cencelli". Bersani è intenzionato, inoltre, a discutere di Rai e diritti sociali in genere ma ciò a cui tiene di più è discutere di "lavoro lavoro lavoro" perchè solo "dando un pò di lavoro" si può ipotizzare lo sviluppo industriale, solo combattendo la precarietà che depriva di cultura il nostro paese, solo parlando di ammortizzatori sociali – "che non fai le nozze con i fichi secchi" – e di intese "innovative", si può pensare di venir fuori dalla crisi in Italia.



TAG:  LAVORO  BERSANI  MONTI  GOVERNO  CRISI  AMMORTIZZATORI SOCIALI  FORNERO  POMIGLIANO  FIOM 

diffondi 

commenti a questo articolo 0
commento di seamusbl inviato il 29 febbraio 2012
comrade Eastbound,

concordo con lo spirito delle tue osservazioni ma vi sono almeno due imprecisioni, una conseguenza della mia ellitticita'.
Ho citato AS che conosco bene per ricordare che la sua propettiva era di filosofo morale e che l'idea della mano invisibile che gli viene attribuita e' del tutto falsa, si basa su una estrapolazione che di fatto nega o ribalta il suo pensiero.
L'oligarchia diffonde le ideologie piu' convenienti al proprio interesse e queste possono anche portare alla fuoriuscita dal capitalismo, ma dal lato sbagliato.
Hai perfettamente ragione la competizione avviene senza regole e con l'uso della violenza e sopraffazione (anche se si cerca di nasconderlo) e l'oligarchia e' campione in tali pratiche. Ma AS ne era consapevole, non gli idioti economisti contemporanei. (Che sono pseudometafisici con il compito di mascherare le violenze dell'oligarchia).
Negli USA con Roosevelt vi sono pure state rilevanti politiche popolari poi smantellate a partire dagli anni 80.

Quanto ai sinistri in teoria potrebbe essere come dici tu.
Il problema data la loro ignoranza anche di Marx, e' che sono diventati cavalli di troia dell'oligarchia, questo il problema e dramma.
take care
commento di versoest inviato il 29 febbraio 2012
Caro Seam, i formalismi come l'ortografia hanno la loro importanza in base ai contesti, in questo, a volte, sarebbe meglio che l'errore cancellasse la comprensione.

Ritornando al Paese dei morti viventi, il tuo filologicamente intenso rapporto con il mondo anglosassone può ingannare in merito alla scelta di campo perchè in quel mondo dove ha vinto il pensiero del buon vecchio Adam, non c'è molto spazio per politiche "popolari" così latine e cattoliche in contrapposizione alla glorificazione quasi darwiniana della competizione e quindi del successo individuale.

Le oligarchie rappresentano bene la vittoria della competizione, con ogni mezzo, rispetto alle politiche popolari che hanno scopi di maggiore equità fondandosi su principi di solidarietà. I sinistri, intendo coloro che si limitano al perseguimento della realizzazione di un'idea, si prefiggono il medesimo risultato partendo da posizioni Laiche.
commento di seamusbl inviato il 29 febbraio 2012
comrade Eastbound sorry for the spelling mistake.
commento di seamusbl inviato il 29 febbraio 2012

Discordo dalla tua "bucolica" considerazione finale, e' una vera e propria stupidaggine.
Il capitalismo finanziario criminale dell'oligarchia rendera' il mondo un cimitero molto prima di arrivare al mitico esaurimento delel risorse. Mito tra l'altro diffuso e finanziato dalla stess aoligarchia per far credere alla massa di cani che non vale la pena di sforzarsi, il futuro sarebbe comunque tetro e il cimitero che loro garantiscono va quindi bene.

take care.
commento di seamusbl inviato il 29 febbraio 2012
Dear comrade Eastobound le tue considerazioni sono molto pertinenti. Non mi faccio illusioni e siccome conosco bene Adam Smith so che l'oligarchia ha ampie possibilita' di rincoglionire la massa di cani, attraverso i grandi organi di disinformazione e la scuola.
Deprimente e' il fatto che i sinistri e comunisti siano diventati il cavallo di troia dell'oligarchia: con astuzia l'oligarchia ha preso il controllo dell'avanguardia dei partiti popolari, riducendoli a cartelli elettoralistici e cinghie di trasmissione. (E' infatti altrettanto illusorio credere che dalla massa di cani possano sorgere prospettive, una grammatica propria come diceva don Milani, senza la presenza di una avangurdia di partito). (Per i movimenti populisti e pifferai magici sanno che presto o tardi andranno a destra percio' non hanno bisogno di sforzarsi molto).

Ci si deve rassegnare a tale esito e accettarlo come fatalistico? A mio parere no, si tratta di qualche migliaio di individui con l'unico scopo di ridurre a cani il resto della popolazione, disumanizzarli e costringerli a sopravvivere per generare surplus monetario per loro, e poi scartarli come inutili.

Per opporsi occorre pero' costruire una adeguata visione del mondo e individuare le questioni pricnipali in ordine gerarchico.

Come puoi notare oggi il lavaggio del cervello impatito alla massa di cani italiani vuole portarli a adorare un governo asinino nazifascista che ha solo combinato disastri e sta per svendere completamente (confindustia inclusa nonostante i babbei non lo capiscano) all'imperialismo del regime guerrafondaio tedesco e alla loro confindustria.

Discordo dalla tua "bucolica" considerazione finale, e' una vera e propria stupidaggine.
Il capitalismo finanziario criminale dell'oligarchia rendera' il mondo un cimitero molto prima di arrivare al mitico esaurimento delel risorse. Mito tra l'altro diffuso e finanziato dalla stess aoligarchia per far credere alla massa di cani che non vale la p
commento di versoest inviato il 28 febbraio 2012
Caro Seam, ogni tuo intervento sposta di lato una tacca del concetto di sistema democratico, le oligarchie al potere direttamente o indirettamente ce le hanno mandate le maggioranze di cittadini elettori, contro il parere di minoranze meno ingenue, ma ininfluenti.

Saper manipolare le opinioni comuni è il compito di ogni potere ancor più in democrazia per avere, in sovrappiù, la legittimazione democratica. Pare che i destri e i sinistri a libro paga delle oligarchie ci siano riusciti a meraviglia, volendo concordare con il tuo nichilismo.

Se è vero che il carburante che è in grado di far muovere la macchina del cambiamento è il maggior profitto, allora non c'è speranza perchè questa è la strada dei profitti.

Perseverando nello scenario di illusione del mondo dei cani, a te così caro, ogni alternativa al sistema è preclusa dalla impossibilità di concepirla perchè ormai convinti della sua giustezza. Non ci resta che divertirci a calcolare il limite tra la funzione dell'incremento demografico quando le risorse disponibili tenderanno a zero, allora ci sarà giustizia per tutti.
commento di seamusbl inviato il 25 febbraio 2012
comrades una curiosita' che serve a dimostrare la completa sottomissione dei sinistri alle convenzioni dominanti di iperdestra e che serve inoltre soprattuto a far rincretinire la massa di cani e' il terrorismo contro il debito pubblico.

Nonostante il debito pubblico non sia la causa del disastro europeo accuratamente tutti i piu' deficienti specie sinistri si premurano di dare la colpa al debito, di parlarne male e in qualche modo predisporre la massa di cani a pensare aale del debito pubblico e di tutto quello che e' pubblico.

L'idea che i sinistri hanno del debito pubblico e' la stessa dei destri e oligarchia un male in se' come per un padre di famiglia indebitato il che e' palesemente falso.

Quanto sopra e' abilmente utilizzato per far rincretinire la massa di cani.
L'oligarchia e' infatti contro il debito pubblico perche' vuole che le risorse vadano solo a loro favore e non della massa di cani e preferisce situazioni con disoccupazione per spingere i salari in basso e ricattare la massa di cani.
Tanto i loro redditi milionari vanno sempre bene. E i governi nazifascisti di milionari sanno sempre quello che fare per arricchoire l'oligarchia, togliere ai amolti, alla massa di cani, per dare ai pochissimi.

La consolazione per la massa di cani e' sempre la stessa, tra, 5, 10 o 20 o 30 anni starete meglio, specie se sarete crepati e in paradiso.


commento di seamusbl inviato il 24 febbraio 2012
comrade sconclusionato antitracotanzabidellare dadaista Frapem mi stai pure simpatico sul piano personale, ma come dici sogni a occhi aperti e sul piano delle elucubrazioni paraintellettuali sei troppo l'emblema dei sinistri indottrinati e rincitrulliti. l'oligarchia li ha usati contro la Dc nel 68, ha promosso i piu' idioti e incompetenti (nei grandi organi di disinformazionee scuole) quando i supposti antropologicamnte superiori sono solo dei cazzoni.

Come devi avere sentito il maggiordomo di dio goldman ha gia' detto che lo stato sociale va abbattuto, bisogna copiare quello fallito degli us, (in pratica l'oligarchia vuole tutte le risorse per se e funzionali a generare denaro per loro e vada a farsi fottere la massa di can), l'ocse, che e' uno dei tanti organismi che distribuiscono posti fissi strapagati a chi fa da buon maggiordomo, nella veste di neutro e tecnico, fa sapere che l'eni e l'enel e quello che rimane dell'industria pubblica (le uniche imprese che funzionano) devono essere svenduti all'oligarchia. La guerra di classe e il terrorismo dell'oligarchia non hanno limiti.

Invece di sognare quello che oggi non esiste occorre agire per salvaguardare quelle liberta' che sono rimaste per non finire massa di cani totalmente schiavizzati. l'oligarchi attraverso la scoola, i grandi organi di disinformazione e i vari organismi apparentemnte "neutrali " e "tecnici" ma al loro servizio si e' completamente impadronita della moneta e progetta la schiavitu' della massa di cani.

Uscire dall'euro significa preservare un poco di liberta' e di democrazia reale, sforzati di capire.
commento di frapem inviato il 24 febbraio 2012
La cosa che ti squalifica mentalmente camrade Seam è che per risolvere il tutto chiedi l'uscita dall'euro. Una stronzata enorme. Invece io credo, sognando, che bisognerebbe rafforzare l'unità dei paesi progrediti in termini di diritti, e fare fronte comune contro l'economie che emergono a dispetto dei diritti dei lavoratori e dei loro cittadini. L'adesione agli organismi mondiali, ONU in primis dovrebbe essere cotrattata sulla base dei diritti e non sul PIL, ma per questo occorrono leader all'altezza del compito che non si trovano da nessuna parte. La storia ha i suoi tempi, è inutile rodersi il fegato.
Ciao.
commento di seamusbl inviato il 24 febbraio 2012
Una volta in una rapina che ho subito mi hanno messo la pistola alla tempia, e l'equo accordo si e' fatto. I rapinatori, che erano seri non hanno avuto pero' la faccia come il culo di dirmi che si preoccupavano dello sviluppo dei mie asset finanziari e degli incentivi.
Stando nell'euro arrivera' un grande lavoro, specie quando la massa di cani si rendera' conto di essere stata presa sistematicamnte per il culo dai sinistri.
commento di seamusbl inviato il 24 febbraio 2012
"solo "dando un pò di lavoro" si può ipotizzare lo sviluppo industriale"

comrade fierezza fascista fratecipollamancato segretario Bersani e' un limitato e oltre le barzellette malraccontate non puo' andare. Gli hanno dato il compito di fare da cinghia di trasmissione e si sforza a modo suo.

Il governo asinino nazifascista (obbediente alla culona inchiavabile e alla confindustria tedesca e non a quella nazionale che se lo prende in quel posto) ha mandato in depressione l'italia (ovvero per i grandi organi di disinformazione tutto va benissimo), la disoccupazione reale e' 4 volte quella taroccata ufficiale. Lavoro e occupazione un sogno. La facilitazione dei licenziamenti nominali, come scientificamente ultranoto, non aumeta l'occupazione (anzi la fa diminuire). Solo gli imbecilli possono credere l'opposto.

L'obiettivo politico come dice la banca centrale e' smantellare lo stato sociale europeo che costa troppo, la massa di cani deve diventare massa di cani schiavi a salari miserabili e senza tutele.
La posizione neutralistica, il silenzio tombale, l'adeguarsi all'accordo delle "parti" una presa per il culo per gli sprovveduti sinistri e la massa di cani. Cioe' si fa finta che non eisistano rapporti di forza e che questi siano ultrafavorevoli all'oligarchia, che puo' praticare il terrorismo che piu' le aggrada.
I partiti popolari (cosa che non e' il pd) sono nati per tentare di riequilibrare un poco i rapporti di forza e frenare il terrorismo oligarchico.
Comrade fierezza fascista queste cose non le sa lui sta bene zitto, lascia fare alle parti, come se i disperati lavoratori avessero alternative al prenderselo in culo.
Per stare nell'euro i profitti sono una variabile capitalisticamente intoccabile, gli stipendi dei satrapi improduttivi disgraziatamente sono ultraintoccabili, percio' la svalutazione va tutta in culo alla massa di cani che producono e foraggiano i satrapi.
Una volta in una rapina che ho subito mi hanno messo la pi
commento di Kurtsack inviato il 23 febbraio 2012
Una volta avevo letto sul testo della Costituzione quale spazio debbono occupare i partiti ma ho dovuto rinunziare a ragionarci sopra per l'evidente discasia fra il ruolo dei ben pagati e la mano tesa dei cittadini che rifiutano di essere protagonisti e non succubi delle elaborazioni di là da venire da parte delle " parti sociali" diverse evidentemente della sovranità popolare.
Ora io mi domando in che misura un partito può ritenersi degno di apprezzamento
se non riesce a superare un Giugni se non altro avvuicinandosi il più possibile ai primii di Luglio..
Che senso ha aspettare che siano le èarti sociali a decidere senza offrire a queste parti sociali e quindi all'elettorale una piattaforma elaborata dal PD e fatta propria dal segretario su cui sia le parti sociali che l'elettorato possano dedurre se in quel partito i cui vertici hanno la tasca piena anche senza bisogno di essere manganellati non riescono a formulare idee che si possano collegare almeno ad un minimo di cultura su quel tema del "lavoro" che è stato alla base della richiesta di un consenso per un partito di centro-sinistra o solo di sinistra.Aspettiamo l'effetto del "vaccino " anti SCID ?
informazioni sull'autore
Ploff
Napoli
ISCRITTO A PDNETWORK DAL
16 marzo 2009
attivita' nel PDnetwork