.
contributo inviato da team_realacci il 24 gennaio 2012
Roma, 24 gennaio 2012


“Ottima la proposta del Ministro dell’Istruzione Profumo sulle scuole verdi. L’edilizia sostenibile è uno dei “mercati di punta” del futuro, per diminuire i consumi energetici, sviluppare innovazione, muovere nuove filiere produttive, creare occupazione, ridurre il consumo di energie di fonte fossile e contenere le emissioni di CO2 del nostro Paese. Proprio la scorsa settimana la Commissione Ambiente della Camera ha approvato all’unanimità una risoluzione per stabilizzare il credito di imposta del 55% per l’efficienza energetica in edilizia nella quale si impegna il Governo ad assumere iniziative, anche di tipo normativo, per estendere le misure di efficientamento energetico anche al patrimonio edilizio pubblico. A maggior ragione, perciò, è una buona notizia che il Governo si muova nella direzione di promuovere interventi che contribuiscano a rendere più moderno, efficiente e di qualità il patrimonio edilizio pubblico italiano”, lo afferma Ermete Realacci, responsabile green economy commentando l’intervista rilasciata oggi dal ministro Francesco Profumo sugli stanziamenti Cipe per le scuole italiane.


Ufficio stampa On. Realacci
TAG:  VERDI  PROPOSTA  SCUOLE  ISTRUZIONE  MINISTRO  SOSTENIBILE  PROFUMO  CO2  EDILIZIA  EMISSIONI 

diffondi 

commenti a questo articolo 0
informazioni sull'autore
ISCRITTO A PDNETWORK DAL
26 gennaio 2009
attivita' nel PDnetwork