.
contributo inviato da verduccifrancesco il 14 gennaio 2012
Il fatto quotidiano
Nel bel mezzo della crisi e dei sacrifici imposti agli italiani, ora l’Italia si trova di fronte al rischio di dover pagare una multa di 500 mila euro per i rifiuti campani.
La decisione dell’UE sarà presa entro le prossime 48 ore.

Una bella stangata, non c’è che dire, causata dall’incompetenza dei politici ad affrontare un problema, ormai decennale, in una provincia dominata dalla mafia a cui nessuno vuole accreditare realmente l’intruzione nella gestione dei rifiuti. L’Italia era già stata condannata dalla corte europea di giustizia nel 2010 per aver messo in pericolo la salute dei cittadini e l’ambiente non garantendo il corretto smaltimento dei rifiuti. Già il 29 settembre scorso, l’UE aveva inviato una lettera di messa in mora per il mancato adeguamento della sentenza del 2010.

Tra discariche che i citadini non vogliono perché inquinate dalla mafia, tra termovalorizzatori altrettanto contestati perché inquinanti e le liti tra regione e comune, la situazione langue e gli italiani dovranno pagare l’incompetenza degli amministratori locali e nazionali.

Eh si, proprio una bella stangata!!!
TAG:  RIFIUTI  NAPOLI  CAMPANIA  EUROPA  MULTA 

diffondi 

commenti a questo articolo 0
informazioni sull'autore
ISCRITTO A PDNETWORK DAL
10 marzo 2009
attivita' nel PDnetwork