.
contributo inviato da Claudia Castaldini il 24 dicembre 2011

Insieme agli auguri per le feste e il nuovo anno, suggerisco un menu diverso, per cene sostenibili e senza animali... che non partecipino alle feste in qualità di commensali!   L'eccessivo consumo di carne, soprattutto nei Paesi più ricchi, comporta una serie di conseguenze che dovremmo considerare con attenzione: maggior incidenza di malattie cardiocircolatorie e neoplastiche, obesità, emissioni di sostanze inquinanti, consumo di acqua e di alimenti primari, allevamenti di animali troppo spesso in condizioni di sofferenza, come negli allevamenti intensivi.  Per fare crescere un animale occorrono quantitativi rilevanti di alimenti e di acqua, e si stima addirittura che il 18% delle emissioni di gas climalteranti nel mondo provenga dall'allevamento di animali a scopo alimentare.  Scegliere di diventare vegetariani, o almeno di limitare il consumo di carne in favore di altri alimenti, magari preferendo la carne biologica, significa dunque fare una scelta in favore dell'ambiente oltre che di un maggior rispetto per gli animali. Significa anche avviare un percorso che leghi i nostri consumi alle caratteristiche del territorio senza impattare oltremodo sugli equilibri ambientali ed antropici. Mentre noi consumiamo troppo, infatti, moltissimi consumano troppo poco, e sono addirittura la maggioranza nel mondo. Un sistema alimentare più equilibrato richiede una riduzione dei consumi di alimenti preziosi da parte nostra e un'alimentazione adeguata per i più poveri, in modo tale che anche altri, soprattutto nei Paesi in via di sviluppo, possano accedere alle risorse alimentari di cui necessitano.

La Lav ha creato un sito con informazioni e suggerimenti per un'alimentazione sostenibile e vegetariana, al seguente indirizzo:

www.cambiamenu.it

TAG:  ANIMALI  VEGETARIANI  MENU VEGETARIANO  INQUINAMENTO  CLIMA  RISCALDAMENTO GLOBALE  ALLEVAMENTI 

diffondi 

commenti a questo articolo 0
informazioni sull'autore
ISCRITTO A PDNETWORK DAL
28 luglio 2010
attivita' nel PDnetwork