.
contributo inviato da team_realacci il 20 dicembre 2011
Roma, 20 dicembre 2011
 

“La manovra finanziaria è dura ma dovuta per affrontare la difficilissima situazione del paese ed è giusto che si lavori per l’equità e la crescita. Francamente non mi sembra che la revisione dell’articolo 18 dello statuto dei lavoratori rientri fra le dieci misure prioritarie per far ripartire l’economia dell’Italia. Al contrario rischia di generare tensioni e contrapposizioni in un momento in cui invece è necessaria la massima coesione. Ora più che mai servono piuttosto nuove idee e soluzioni capaci di attivare le migliori energie del paese”, lo afferma Ermete Realacci, responsabile green economy del PD commentando la proposta del Governo di modificare l’articolo 18 dello statuto dei lavoratori.


Ufficio stampa On. Realacci
TAG:  LAVORO  ART. 18  EQUITÀ  CRESCITA  MISURE PRIORITARIE  ECONOMIA  STATUTO DEI LAVORATORI  ARTICOLO 18 

diffondi 

commenti a questo articolo 0
informazioni sull'autore
ISCRITTO A PDNETWORK DAL
26 gennaio 2009
attivita' nel PDnetwork