.
contributo inviato da Vincenzo10 il 13 dicembre 2011

Amici e colleghi è finito il berlusca ed è ora che tutta questa melassa che ha avvolto anche la nostra categoria finisca per sempre.
Si avete capito. Chi ci ha tolto il pane dalla bocca sono coloro che hanno abusato delle consulenze. Le hanno avute da politici e dirigenti dello stato stupidi e senza scrupoli. Dirigenti dello stato che avrebbero dovuto preoccuparsi dei pazienti e dei dipendenti e, invece, hanno preferito semplificare il problema. Hanno fatto avere consulenze anziché creare posti di lavoro.
-- Vedi Vincenzo, io sarei disposto a lasciare la consulenza perché il mio stipendio è buono….. ma ti posso assicurare che se facessero un concorso andrebbe deserto --
-- Ma tu Marcoccio lo sai quanti colleghi giovani e competenti sono a spasso ? --
-- Lo so ma non saprebbero fare il nostro mestiere. Non ti credere…. --
-- L’amministrazione della AUSL manda avanti questa consulenza da decenni e non ha mai pensato sul serio di creare un servizio? --
-- Loro nemmeno capiscono in cosa consiste il nostro lavoro. Gli sembrano soldi sprecati. Lo fanno solo perché la legge glielo impone.--
-- Lo so Marcoccio. Non gli frega un c…… di quanto è fatto bene un planning o di quanto è a posto un sito radiologico. Vogliono che qualcuno gli firmi il benestare e poi sono c…. del fisico o del medico o di qualche altro. --
-- Esattamente. Loro si giocano la consulenza offrendola a qualcuno che gli possa fare qualche favore. Se non l’avessero data a me anni fa l’avrebbero data a qualche altro. A me la diedero perché in quel momento conoscevo …. Coso….. e lui si fidava di me perché lo aiutavo nel privato. E per loro andò bene perché io mostrai la massima disponibilità a coprire i casini che c’erano. --
-- Bella roba. --
-- Ti posso dire che se non avessi accettato io, qualche altro era già pronto. --
-- Ho capito. Ma perché accettasti la consulenza. Lo stipendio non ti bastava ? --
Guardò Vincenzo con uno sguardo strano. Non si aspettava una domanda del genere.
-- Quando hai una famiglia…. I soldi non ti bastano mai. --
-- Ci stanno persone che i soldi per la famiglia se li fanno bastare. Tu poi hai pure tua moglie che lavora e una notevole eredità personale. Non sei uno che se la passa male. -- Perché vuoi sempre più soldi?--
-- Veramente perché tutti fanno così. Tu stesso non avresti preso a volo l’occasione se si fosse presentata a te? --
-- Io no.-- disse Vincenzo. Ed era sincero poiché, stranamente, da quando si era sposato con Teresa, una donna meravigliosa, non aveva più bisogno di nulla. Fare  fisica applicata alla medicina. Era solo questa la sua vita e il suo desiderio.
-- Va bene perché tu sei un tipo cattocomunista idealista. Ma la gente normale non è come te. La gente normale vuole i soldi. E se ha già dei soldi vuole ancora più soldi --
Questa conversazione si svolgeva mentre si era alla fine di maggio. La domenica Teresa lo aveva costretto ad andare fuori giù verso Foligno e il paesaggio azzurrissimo con gli odori di erba e i colori dei papaveri gli si erano ficcati dentro.
A proposito ecco una foto di quel giorno.



-- Ma che te ne frega? -- gli aveva detto la sua bella moglie
-- Stiamo messi male. Teresa. Si stanno facendo largo i mediocri. I livelli superiori, quelli che dovrebbero esercitare i controlli sono corrotti. Un povero ignorante con una laurea “arrepezzata” si trova a dirigere e a fare il superdirigente --
-- Si ma a te che te ne frega? --
-- Tu lo sai come lavoro. Faccio un progetto, mi vengono le idee, le porto al capo e lui fa: troppo eccessivo. A me serve una cosa più semplice. --
-- Lui te lo dice perché ti invidia e non vuole essere offuscato --
-- Però quando deve scrivere una lettera e con l’italiano ci piglia poco… E come se non mi chiama --
-- Tu allora non ti prestare. Digli che è compito suo… --
-- Sapessi come diventa simpatico quando deve ottenere qualcosa….--
-- Ma i Capi son tutti così! Che sei caduto dal pero? Lui è un Capo --
-- Ma non è vero. Dove sta scritto che i capi sono così e debbono essere così? Specie in un ambiente come un servizio di fisica dove il lavoro è tipicamente intellettuale un capo deve essere competente della materia e onesto e scrupoloso…. Ma poi quello che fa più schifo è che ad un certo punto la vera molla sono i soldi extra stipendio che si ottengono con le consulenze. Intorno alla consulenza si crea una comunella di persone del servizio che aiutano a condurla. E lui che si da da fare per rinnovarla, allargarla o ottenerne altre…  E come vanno d’accordo tra di loro. -- 
-- Per questo stanno sempre la. Quando smonto tardi ho visto spesso la luce accesa. E pensavo che lavoravano --
-- Lavoravano….. per fuori… --
Una volta gli ho detto.
-- Senti voglio guadagnare qualcosa pure io come fa Tonio. --
E lui:
-- Ma Tonio lavora tanto sai? Tu dovresti essere disposto a stare qui certe volte fino a mezzanotte….--
-- Ammazza! Così tanto lavorate? E per il servizio nostro di qua dentro che ci rimane ? --
-- Sai se uno si fa le ossa nel privato il lavoro di qua dentro è uno scherzo. Tonio è un fisico modesto ma molto affidabile --
-- Quando s’è trattato di portare il lavoro al Congresso s’è fatto venire i dubbi ed è venuto da me --
-- Il lavoro che abbiamo presentato era fatto benissimo --
-- Grazie, mo ho capito che ce l’avevi mandato tu da me due giorni prima --
-- Assolutamente no perché tu non avevi voluto partecipare ufficialmente come autore ….--
-- Perché quel lavoro la faceva schifo. Nel senso che i dati erano stati presi assai male per non dire che erano inventati --
-- Ma tu che pensi che gli altri servizi i dati se li sono misurati? Ti posso dire io che nessun servizio in Italia possiede una microcamera adatta--
-- Ok. Non mi va più di lavorare così tanto per dei soldi extra…. A proposito tu quanto ti trattieni sui soldi della consulenza? --
-- Io, il 70--
-- E come mai il 70? --
-- Perché firmo e porto la responsabilità--
-- E gli altri due….. Tonio e Gervasio?--
-- Tonio 20 e Gervasio 10 --
-- Gervasio è quello che va a fare le misure….. solo 10?--
-- Che vuoi è personale esecutivo! --
(Continua)

TAG:  CONSULENZE  SOLDI  POTERE 

diffondi 

commenti a questo articolo 0
informazioni sull'autore
ISCRITTO A PDNETWORK DAL
8 settembre 2010
attivita' nel PDnetwork