.
contributo inviato da circolopdpcm il 21 novembre 2011

L'espresso | Politica - Grandi eventi? No, grandi esborsi


Lo scorso anno spese record per la Protezione Civile. Colpa del terremoto? Non solo

(18 novembre 2011)

Nel 2010 la Protezione civile ha battuto ogni record, e ha speso quasi 3 miliardi di euro. Se quasi un terzo se n'è andato
per l'emergenza in Abruzzo (ma ancora oggi l'Aquila resta una città fantasma, e tranne pochi casi i lavori diricostruzione non sono nemmeno iniziati), per far funzionare il Dipartimento sono stati bruciati 95 milioni di euro, nove in più rispetto al 2007.

Il monte stipendi dei dipendenti è cresciuto del 50 per cento, quello dei tecnici esterni è passato da 900 mila euro ai 5,9 milioni dello scorso anno.
Colpa del terremoto, non c'è dubbio. Alcune spese però lasciano qualche perplessità: i 92 mila euro per comprare medaglie, distintivi e bandierine erano proprio necessari? La voce per la propaganda e l'informazione della popolazione, poi, è passata da 21 mila di quattro anni fa a 577 mila euro del 2010, mentre per ospitare visite e delegazioni è stato speso mezzo milione.

Cinque milioni sono finiti al Consorzio unico di bacino di Napoli e Caserta per assumere nuovi dipendenti per l'emergenza rifiuti, mentre le solite missioni
sul territorio nazionale, che nel 2007 costavano 1,8 milioni, sono cresciute del 50 per cento. I Grandi Eventi rastrellano altri fondi: 7,3 milioni per gli stipendi, a cui aggiungere 977 mila euro di non meglio specificati "oneri connessi alla organizzazione del vertice G8 in Italia" e 10,6 milioni per
quello messo in piedi all'Aquila.

Un fiume di soldi, infine, serve a fronteggiare le catastrofi naturali. Fondi, dicono in tanti, che potrebbero essere risparmiati se si facesse maggiore prevenzione. Curiosità: per il noleggio e l'acquisto di mezzi aerei sono stati
spesi 123 milioni, mentre ancora vengono erogati soldi per le popolazioni danneggiate dai terremoti dell'Emilia Romagna e della Calabria avvenuto nell'anno 1996: per loro sono stati stanziati 1,2 miloni di euro. L'emergenza non finisce mai.





TAG:  PROTEZIONE CIVILE PD PDL BERTOLASO BERLUSCONI MUNNEZZA RIFIUTI EMERGENZA SOCCORSO POMPIERI VIGILI DEL FUOCO VOLONTARIATO POPOLAZIONE CITTADINI SISMA ABITANTI ALLUVIONE TERREMOTO ORDINANZE PARLAMENTO ELEZIONI DECRETO LEGGE GIORNALI GIORNALISTI INFORMAZIONE TELEVISIONE MEDIA AUGUSTUS ALFA PSICOLOGIA DELLE'MERGENZA DIFESA CIVILE COMUNE PROVINCIA REGIONE CONFERENZA UNIFICATA SINDACO PRESIDENTE ANCI DELEGA GOVERNO FIUME ESONDAZIONE IDROGEOLOGICO ANTROPICO SANITÀ MEDICI CANADAIR GABRIELLI OSPEDALE INCENDI AIB INCENDI BOSCHIVI NBCR CGIL CISL UIL SINDACATO PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI PCM AREONAUTICA PREVISIONE PREVISIONI METEO 

diffondi 

commenti a questo articolo 0
informazioni sull'autore
ISCRITTO A PDNETWORK DAL
13 aprile 2009
attivita' nel PDnetwork