.
contributo inviato da team_realacci il 17 novembre 2011
Roma, 17 novembre 2011

“E’ un bel segnale che il Ministro Passera anche oggi ribadisca come priorità del suo impegno due assi: quello dello sviluppo sostenibile e quello della creazione dei posti di lavoro. La green economy, a maggior ragione nel grave periodo che stiamo vivendo, è una delle strade principali per rilanciare, su basi nuo­ve e più solide, l’economia italiana. E’ una sfida che l’Italia può vincere se saprà cogliere nelle caratteristiche del suo sistema produttivo le radici di una scommessa sul futuro. E’ una realtà che nel nostro Paese già coinvolge decine di migliaia di imprese italiane e produce oltre 200 mila posti di lavoro. E’ una prospettiva che si incrocia con la qualità, la coesione sociale, il talento, l’innovazione, la ricerca, fattori fondamentali per rendere competitivi i territori e le nostre imprese”, lo afferma Ermete Realacci, responsabile green economy del PD, commentando le dichiarazioni di oggi del Ministro Passera al passaggio delle consegne del Ministero dello Sviluppo Economico.

 
Ufficio stampa On. Realacci
TAG:  GOVERNO  MONTI  PASSERA  GREEN ECONOMY  SVILUPPO SOSTENIBILE 

diffondi 

commenti a questo articolo 0
commento di franci53 inviato il 21 novembre 2011
Cosa si intende per GREEN ECONOMY ? Mi piacerebbe che i programmi politici venissero espressi in Italiano (giusto perchè siamo in italia), crederò alle buone intenzioni di Passera quando rifinanzierà gli incentivi per le energie alternative, quando abolirà il carrozzone dello stretto di Messina , che come una sanguisuga continua a succhiare i nostri soldi, quando non andrà a distruggere la Val di Susa per rinpinguare ancora corrotti, corruttori e mafie.
Allora dirò bravo Passera!
commento di pasquino50 inviato il 18 novembre 2011
Dalle affermazioni alla pratica il cammino è lungo e contrastato, nei fatti.
E Passera non si puo riciclare in "passerà"...ne è antitetico.
informazioni sull'autore
ISCRITTO A PDNETWORK DAL
26 gennaio 2009
attivita' nel PDnetwork