.
contributo inviato da Achille_Passoni il 10 novembre 2011


Si è compiuto il passaggio di consegne alla ex Isi di Scandicci: ora è tutto nelle mani della Easy Green. Finalmente un decisivo passo in avanti, una speranza concreta che sembra realizzarsi dopo le vicende degli ultimi sei anni.

La ristrutturazione della ex Elettrolux nel 2005, la chiusura nel 2009, il subentro di Isi e l'inizio di mesi strazianti segnati da promesse mancate e cassa integrazione. Infine, la nuova proprietà che già lo scorso 1 marzo avrebbe dovuto prendere il timone dello stabilimento, passaggio ritardato da una serie di incovenienti (di cui ho parlato negli scorsi mesi) che hanno portato la vicenda sino a queste ultime settimane.

Un lunghissimo percorso che sembra finalmente volgere ad una soluzione positiva. Infatti con la consegna delle chiavi sembra esserci anche l'assunzione di tutti i 363 lavoratori ex Isi, e quindi l'adesione della proprietà alla proposta di accordo dei sindacati: terzo livello per tutti a patto che nessuno ci rimetta il lavoro.

Un sacrificio che ha certamente lasciato sul piatto una bella fetta di salario, ma almeno ha permesso di non lasciare nessuno senza impiego. Finisce l'occupazione della fabbrica dunque ma non il monitoraggio: anche se le notizie sono buone, è meglio continuare a stare in guardia. Per quanto mi riguarda, anche in questa fase continuerò a dare il mio contributo.
TAG:  RINNOVABILI  ISI  ELECTROLUX  TOSCANA  LAVORO  EASY GREEN  OCCUPAZIONE  SCANDICCI 

diffondi 

commenti a questo articolo 0
informazioni sull'autore
ISCRITTO A PDNETWORK DAL
4 marzo 2010
attivita' nel PDnetwork