.
contributo inviato da team_realacci il 5 novembre 2011
Roma, 5 novembre 2011

“Le parole di Berlusconi a commento della tragedia di Genova sono senza vergogna. Che sia lui a dire che si è costruito dove non si doveva  è indecente e irrispettoso nei confronti di quanti oggi piangono i propri cari. Le migliaia di case abusive sono infatti il risultato dei due condoni che portano la sua firma, provvedimenti che solo qualche giorno fa pensava di riproporre per l’ennesima volta tra le pieghe delle misure di risanamento finanziario del suo Governo. L’abusivismo edilizio, cui il premier ha sempre strizzato l’occhio, ha reso più fragile il territorio del nostro Paese che oggi si ritrova senza un solo euro sia per la demolizione degli ecomostri, che per i piani di recupero e risanamento dal dissesto idrogeologico. Berlusconi la smetta di essere a favore degli abusivi quando splende il sole e contro quando il Paese va sott’acqua”.

E’ quanto afferma Ermete Realacci, responsabile Green Economy del PD, a commento delle dichiarazioni di Berlusconi di oggi.



Ufficio stampa On. Realacci
TAG:  MALTEMPO  VITTIME  FRANE  ALLUVIONI  DISSESTO  IDROGEOLOGICO  TERRITORIO  PAESE  ABUSIVISMO  EDILIZIO  CEMENTIFICAZIONE  GENOVA 

diffondi 

commenti a questo articolo 0
informazioni sull'autore
ISCRITTO A PDNETWORK DAL
26 gennaio 2009
attivita' nel PDnetwork