.
contributo inviato da team_realacci il 30 ottobre 2011
BIOEDILIZIA. Lungo tutto lo Stivale stanno germogliando tanti piccoli semi comunitari di età, formazione ed estrazione sociale diversa, che desiderano mettere radici, condividere l’avventura e restituire al mondo la loro esperienza. Per farlo, basta solo scegliere quello più adatto alle proprie esigenze o nella zona preferita.

Incredibile ma vero: anche la nostra cara vecchia Italia, con un carattere non spiccatamente propenso alle novità, culla fra le sue braccia un piccolo popolo variegato di ecovillaggi. No, non stiamo parlando di villaggi turistici a sfondo ambientalista, ma di proprietà suddivise in piccoli nuclei abitativi, in cui gruppi di persone decidono intenzionalmente di condividere la propria vita. L’ecovillaggio, nipote delle Comuni, cugino del cohousing e figlio dell’era della comunicazione e della tecnologia, è un luogo in cui le relazioni sono considerate una fonte di ricchezza di cui avere costantemente cura, e in cui si recupera un rapporto diretto con la natura. Lungo lo Stivale, più di venti ecovillaggi, composti da una media di quindici persone, risparmiano e minimizzano il loro impatto ambientale grazie alla condivisione e ad una serie di buone pratiche. Stiamo parlando di una famiglia intergenerazionale e internazionale collegata ai grandi cambiamenti globali. Un laboratorio di vita che richiede partecipazione, che si traduce in un cambiamento concreto per se stessi e per la Terra. Ogni estate, la Rete Italiana Villaggi Ecologici (Rive) si riunisce quattro giorni per scambiare esperienze, conoscenze, e fare proposte. Quest’anno sono stati presentati ben venti nuovi progetti. Andiamo a conoscerli.
 
Per informazioni dettagliate sul resoconto del raduno e le specifiche dei progetti, è possibile consultare il sito: www.mappaecovillaggi.it
 
Coop agricola Il Vignale
Siamo 12 adulti e 3 bambini (ci piacerebbe essere di più). Siamo proprietari di una porzione di casale e 5 ettari di seminativo. Pratichiamo il metodo del consenso e la comunicazione nonviolenta, a cui teniamo molto. Sogniamo un villaggio ecologico autosufficiente, caratterizzato da una dimensione sociale aperta, in grado di interagire col territorio circostante attraverso l’accoglienza e varie altre attività: filiera corta, percorsi didattici sulla sostenibilità, attività motorie e arti circensi.
Civitella Cesi, Blera (Vt), tel 389 5864091 - ilvignale@gmail.com
 
Il Tornale
Siamo 2 donne con 2 bambini e alcuni simpatizzanti in fase decisionale. A breve firmeremo la proposta di acquisto di un terreno edificabile di 9 ettari, a 70 km da Roma. Abbiamo propensione verso costruzioni tipo earthship e stiamo cercando un bioarchitetto con esperienza in questo campo che ci suggerisca valide soluzioni. Puntiamo all’autonomia in tutti i sensi. Parallelamente lavoriamo a un progetto di scuola libertaria di orientamento montessoriano.
Vejano (Vt), tel 339 4581200 - iltornale@yahoo.it
 
Vi.E - Villaggio evolutivo
Siamo 13 adulti e 5 bambini. Il Villaggio comprende 2 casali e 22 ettari di terreno. Abbiamo spazi comuni e privati, poiché riteniamo importante l’equilibrio tra singolo e gruppo. Siamo vegetariani e carnivori, filosofi e pragmatici, di tutte le età, di tutte le regioni, provenienti da multiformi esperienze spirituali. Abbiamo intrapreso un percorso di autoformazione. Accogliamo anche nuovi «naviganti».
Via di Corneto, loc. Il Podere- Canino (Vt), tel 393 9418283 - marina.francesconi@gmail.com
 
Le Conche
Siamo 11 adulti e 9 bambini. Il nostro progetto consiste nell’acquisto collettivo a breve di 4 ettari di terreno con 300 ulivi da coltivare biologicamente, una casa da ampliare e altri alloggi. Intendiamo autoprodurre generi di prima necessità. La ricerca sociale e politica sono la nostra ispirazione: prevediamo la realizzazione di attività culturali, pedagogiche e legate alla salute e all’arte. La proprietà è collettiva e seguiamo il metodo del consenso. Ospitiamo gruppi e persone che vogliano conoscerci e sostenerci.
Miglionico (Matera), tel 329 7992401 - emmagando@gmail.com
 
Vivere in campagna!
Siamo una coppia e vorremmo realizzare una piccola comunità di famiglie simile alle case coloniche di un tempo. Con una sostanziale differenza: l’assemblea dei proprietari, il cui incarico è gestire i beni e le parti comuni, guidati dai principi di solidarietà, rispetto reciproco e attenzione verso l’ambiente, contando sull’autoproduzione e sull’utilizzo esclusivo di energia rinnovabile. Concetti, questi, espressi nei libri La Decrescita Felice di Maurizio Pallante e La Città del Sole, di Stefano Apuzzo e Nicolò Spinicchia, a cui ci ispiriamo.
Luogo da definire tra Marche e Alto Lazio, tel 347 1477072 - nicolo.spinicchia@fastwebnet.it - www.vieniavivereincampagna.it
 
Naturare
Siamo 4 adulti e 3 bambini. Operiamo attraverso tre organismi distinti ma correlati fra loro: l’associazione culturale Naturare (2010) gestisce il giardino d’infanzia, attivo dal 2009, oltre a corsi, conferenze, convegni e feste. Il Germoglio (1999) gestisce l’agri-asilo e attività sociali d’ispirazione steineriana. Ci dedichiamo all’autosussistenza, al rifornimento dei gruppi d’acquisto e vendiamo prodotti da forno. Naturare è nel cuore del Salento, immersa in un uliveto secolare.
Copertino, Monteroni (Le), tel 339 5418663 - info@naturare.com - www.naturare.com
 
Il Giardino della gioia
Da marzo di quest’anno stiamo lavorando per poterci insediare in un uliveto messoci a disposizione da alcuni membri del gruppo. Siamo in 17, di cui 14 residenti. Attualmente abbiamo ultimato l’orto sinergico, il compost toilet, la doccia, un riparo/cucina e due yurte. Il nostro incontro si deve alla ricerca ecologica, spirituale e di autosussistenza. Prevediamo di occuparci di permacultura, arte e teatro, scuola, artigianato e cura del benessere psico-fisico.
Contrada Torre Mileto, San Nicandro (Fg), tel 380 2061667 - giardinodellegioie@libero.it
 
Accettiamo nuovi membri
Rays a Sud ha come scopo quello di insediarsi, seguendo i principi della permacultura, in un castagneto situato ai piedi dell’altopiano della Sila, dove si trovano un rudere, una sorgente e alberi da frutto. Attualmente ci dedichiamo a un piccolo orto sinergico e a La bottega delle arti e dei mestieri, che promuove lavorazioni antiche (uncinetto, telaio, ceramica) e la musica tradizionale, oltre alla cultura ecologica. Al momento siamo in tre... aperti ad accogliervi.
Rays a Sud – Montestella, Via pandette 46, Serra Pedace (Cs), tel 347 3150779 - montestella2011@yahoo.it
 
Kairos
Siamo 6 adulti e 2 bambini. Partendo dai principi della sobrietà e del rispetto per Madre Natura, vorremmo che ognuno di noi scegliesse, secondo propria inclinazione, il proprio lavoro. Sono previsti spazi privati e comuni per condividere pasti, lavoro, divertimento e laboratori. Per progettare e consolidare il gruppo vogliamo, per ora, affittare un casolare in campagna. Accettiamo nuovi membri.
Luogo da definire, tra Firenze e Pisa, tel 339 4454286 - vivikairos@gmail.com - www.progettokairos.org
 
Spazio Nomade
L’ecovillaggio, in cerca di una location più ampia, è ispirato dalla ricerca aperta verso ogni tipo di orientamento religioso, culturale e spirituale. Il valore di fondo è l’autonomia del viaggio: in Spazio Nomade sarà possibile sperimentare la vita in una Gher (o Yurta), averne una da montare, riscaldare, condividere... amare. Vi potrete fermare per tutto il tempo che desiderate. L’idea nasce da Marilena Gulletta, impegnata da anni nello scambio culturale Italia-Mongolia.
C/o Aps Corpi Nomadi, via C. da Montanaro 3, Cisternino (Br), tel 339 8629672 - marilenagulletta@libero.it - www.corpinomadi.it
 
Il Cerchio Sacro
Siamo Maddalena e Carlo, proponiamo percorsi olistici di riscoperta di sé, ecologia profonda, danza, ecosciamanesimo, comunicazione ecologica, armonia delle relazioni, attraverso il processo di ricongiungimento con noi stessi, gli altri e la Madre Terra. Ci troviamo in un luogo magico dove scoprire i sentieri dell’anima, immerso nella natura incontaminata. Il casolare, con i suoi 6 ettari di terreno, necessita di opere di restauro. Intorno vi sono dei ruderi in vendita o in affitto.
Serra San Quirico (An), tel 333 4558472 - schiasta@alice.it - www.ilcerchiosacro.it
 
Casa del sole
Il progetto riunisce un gruppo variegato di una quindicina di persone, tra operativi, sostenitori e simpatizzanti, attorno all’associazione Libertarea di Torino. Stiamo cercando casa da circa un anno e mezzo tra l’entroterra ligure e il Nord-Ovest della Toscana. La Casa del sole è pensata come libertaria, priva di crudeltà e sfruttamento degli animali, non violenta ma militante, aperta e ricettiva, ecologica e finalizzata all’autosussistenza, attiva socialmente e culturalmente nel territorio.
Luogo da definire, tel 335 8247992 - dio_mu@yahoo.it
 
Cerro Balestro
Siamo Francesca, attrice e artista di strada, Cosimo, suonatore di didjeridoo e meccanico di biciclette, e la piccola Clara, di pochi mesi. Due anni fa abbiamo comprato un podere, lo abbiamo ristrutturato e oggi il nostro sogno è costruire case di paglia per accogliere altre famiglie. Vorremmo coltivare l’orto, custodire i semi e l’ambiente a noi circostante, svolgere attività di teatro, danza, musica, meditazione. Venite a trovarci, siamo in Maremma vicino al mare.
Podere Ragnaia, Tatti (Gr), 339 1870011 - 0fireworks0@gmail.com
 
Casa dell’Abbondanza
L’associazione Tredicilune è composta da 3 persone e molti collaboratori. Vorremmo trasformare le vecchie credenze attraverso il riconoscimento della propria energia femminile. L’accoglienza, l’accettazione, l’istinto, la cura e la fiducia saranno alleati per la riconciliazione in ogni relazione. Ci relazioniamo attraverso il cerchio e la comunicazione nonviolenta. Stiamo raccogliendo fondi.
Luogo da definire, tel 339 1260175 - delsa13lune@gmail.com
 
Cai Mercati
Siamo 4 adulti e 3 bambini. Stiamo seguendo un percorso sulla comunicazione empatica al fine di garantire l’armonia di gruppo e la crescita individuale. Attualmente siamo in affitto ma disposti a spostarci per l’arrivo di qualche altra persona nel gruppo. Facciamo il pane, animazioni di strada, giochi in legno e agricoltura sinergica. Siamo interessati alla permacultura e alla scuola libertaria.
Località Cai Mercati, Cagli (Pu), tel 0721 785518 - loc.caimercati@yahoo.it
 
Che passo
Siamo una coppia con una figlia. Da più di un anno viviamo in una casa aperta a tutti coloro che desiderano conoscerci per poter creare una comunità. Ci chiamiamo Che passo! perché siamo in cammino e vorremmo rimanerci sempre, ma anche per chiederci: quale passo fare? Fermarsi, sentire, osservare, pensare: è sempre buona cosa prima di agire. Cammino di pace perché siamo sul cammino di Francesco, dove la pace è ideale e realtà di vita.
Località Candeggio 1/B, Città di Castello (Pg), tel 075 8526282 – info@chepasso.org - www.chepasso.org
 
Habitat
Siamo in 4, abbiamo acquistato un terreno, costruito in legno una struttura per la didattica e fondato un’associazione culturale. Ad oggi il nostro progetto è in stato avanzato e inizieremo ad autocostruire le nostre abitazioni nella forma di yurte e tepee. Viviamo di artigianato, agricoltura, didattica per famiglie e per scolaresche, ecoturismo, orto sinergico autoctono, piante officinali (siamo specializzati in lavandula officinalis angustifolie). Accettiamo nuovi membri.
Strada poderale Torricchi, Gambassi Terme (Fi), tel 338 2081548 - ecovillaggiohabitat@gmail.com - www.ecovillaggiohabitat.it
 
Tempo di vivere
Siamo in 4 adulti e un bambino, viviamo in un immobile in comodato d’uso. Il progetto è nato da una visione comune, finalizzata a creare una realtà autonoma e autogestita, in transizione, in cui ognuno possa apportare esperienze e competenze. Fondamentale è la centralità del singolo, nella condivisione e nella collaborazione con gli altri. Siamo aperti a nuovi membri.
Corvarola, Bagnone in Lunigiana (Ms), tel 0523 078378 - info@tempodivivere.it - www.tempodivivere.it
 
Podere Pratalino
Siamo una coppia senza figli e stiamo trattando l’acquisto di 60 ettari nel Parco del Casentino, lungo il cammino di S. Francesco. Disponiamo di due ruderi a terra per circa 1000 mq a corpo unico, da recuperare per creare una dimensione in armonia con la natura e gli altri individui. Un luogo dove entrare in punta di piedi e uscirvi volando.
Chiusi della Verna (Ar), tel 348 7917301 - info@sottovuotomanuale.com
 
Ciricea
Siamo un gruppo di 6 persone che dal luglio dello scorso anno sta lavorando per realizzare il sogno di vivere in comunità, autoprodurre generi alimentari finalizzati alla sussistenza, porre attenzione al risparmio energetico e allo sviluppo del potenziale umano. Prendiamo spunto dai principi della comunità di Findhorn e pratichiamo il cerchio della parola e la meditazione settimanale di gruppo. Siamo lieti di accettare nuovi membri.
Via Ciricei e Giuliani 7, loc. Piteccio (Pt), tel 366 3406213 - info@ecovillaggiociricea.it - www.ecovillaggiociricea.it

Fonte: Terra News
Autore: Francesca Guidotti (Terra Nuova)
30 ottobre 2011
TAG:  ECOVILLAGGI  BUONE PRATICHE  IMPATTO AMBIENTALE  BIOEDILIZIA 

diffondi 

commenti a questo articolo 0
informazioni sull'autore
ISCRITTO A PDNETWORK DAL
26 gennaio 2009
attivita' nel PDnetwork