.
contributo inviato da brunocorino il 25 ottobre 2011

Filosofo, poeta, narratore:
essere un eccesso, insomma!
Essere Artista e Filosofo!
Essere Artista e Filosofo senza stile, o meglio, dallo stile mutevole.
Essere Artista, Filosofo e Proteico.
Mutevolezza. Tutto è divenire. Eracliteo.

Novalis: “Il poeta rimane eternamente vero. Egli persiste nel circolo della natura. Il filosofo si modifica nell’eternamente costante. L’eternamente costante è rappresentabile soltanto nel mutevole. L’eternamente mutevole nel fisso, nell’intero, nel momento presente”.

Il Nietzsche di Umano, troppo umano: “Una cultura superiore deve dare all’uomo un doppio cervello, qualcosa come due camere cerebrali, una per sentirci la scienza, un’altra per sentirci la non-scienza: che stiano l’una accanto all’altra, senza confusione, separabili, isolabili: è questa un’esigenza di salute”.

Un autore moderato.
Uno spirito libero.
Arte e scienza: attività complementari.
Potenza creativa e suo regolatore.
Eroe, giullare, filosofo.
Carnevale e quaresima.
Popper confutato da Mickey Mouse!
Metafora e concetto: le metafore che spostano i confini dell’astrazione concettuale.
Solo così la conoscenza può sopportare meglio la consapevolezza dell’errore.
Incipit Mythos

TAG:  NIETZSCHE  ARTISTA  FILOSOFO  NOVALIS  ERACLITO   

diffondi 

commenti a questo articolo 2
informazioni sull'autore
ISCRITTO A PDNETWORK DAL
30 aprile 2010
attivita' nel PDnetwork