.
contributo inviato da team_realacci il 21 settembre 2011
Roma, 21 settembre 2011 “Il Parco del Circeo sempre più nel mirino di attacchi criminali. Nei giorni scorsi almeno sei incendi di evidente matrice dolosa hanno devastato nuove aree del Parco. E’ una situazione grave e allarmante che non può rimanere inascoltata dalle istituzioni nazionali, lasciando quel territorio come una terra di nessuno e minacciato dalla criminalità organizzata. Il Governo deve intervenire con urgenza perché è evidentemente che l’allarme che arriva dalla Provincia di Latina diventa sempre più preoccupante:, speculazioni edilizie, radicamento sempre più insistente della criminalità organizzata, minacce e aggressioni agli amministratori e agli inquirenti. Parliamo di un’area dove si è costituito e ramificato un vero “sistema criminale” che ha soprattutto nel ciclo del cemento la sua manifestazione più eclatante”, lo afferma Ermete Realacci, responsabile green economy del Pd che ha già presentato un’interrogazione parlamentare ai Ministri Maroni e Prestigiacomo per chiedere risorse e mezzi per le forze dell'ordine e per gli inquirenti per contrastare il fenomeno del radicamento delle mafie e anche con l’obiettivo di creare in loco di una sede distaccata della divisione investigativa antimafia e della DDA e per attivare un controllo serrato sia sul sistema degli appalti, delle concessioni e delle consulenze in tutti i Comuni della Provincia pontina. Ufficio stampa On. Realacci
TAG:  PARCO  CIRCEO  INCENDI  DOLOSI  ECOMAFIA  CRIMINALITÀ ORGANIZZATA 

diffondi 

commenti a questo articolo 0
informazioni sull'autore
ISCRITTO A PDNETWORK DAL
26 gennaio 2009
attivita' nel PDnetwork