.
contributo inviato da Candido Voltaire il 8 settembre 2011
Stasera la manovra finanziaria è passata all'esame dell'aula del Senato grazie al voto di fiducia richiesto dalla maggioranza di Governo.
La Storia ricorderà questi tempi di fine impero come i Giorni del Baratro, quando l'Italia decise di applicare a se stessa la più severa delle auto-punizioni economiche: il blocco dei consumi, lo stallo della crescita, l'estinzione del ceto medio, la morte per fame dei pensionati e la fine di ogni speranza di futuro dei giovani, destinati ad una vita da eterni precari ... in un'unica parola: la Manovra da 57 miliardi (euro più, euro meno ...). Guardandoci indietro, forse tra 20-30 anni una nuova generazione di Italiani (se avrà modo di nascere!) si ricorderà delle nostre scelte scellerate e ce ne chiederà conto, esattamente come noi chiediamo conto oggi a chi ci ha preceduto degli sperperi e degli sprechi che ci hanno portato fin qui.
E' indubbio che un Paese che smette di crescere, politicamente, economicamente e anagraficamente, è un Paese morto, soffocato dai suoi stessi scarti, dalle merci invendute, asfissiato da quella ricchezza prodotta e non più condivisa nel ciclo economico ... Ebbene questo è quello che il Governo Berlusconi offre all'Italia, zero sviluppo, zero crescita, tanta raccolta dalla spremitura dei lavoratori e dei pensionati.
Il Partito Democratico, in Aula e fuori, si è opposto a questo progetto criminale sin dall'inizio, portando avanti con orgoglio le proprie proposte per il bene del Paese, la propria contromanovra.
Importante l'intervento, nell'Aula di Palazzo Madama, del Sen. Luigi Zanda che ha ricordato il grande impegno ed il profilo umano e politico di Mino Martinazzoli (tra i fondatori dell'idea "Ulivo" e "Pd") e ha lanciato un monito alla superficialità di questa maggioranza di governo: "I mercati ci mandano a dire che le manovre senza riforme non possono risolvere i problemi. I continui tonfi delle borse e le continue impennate dello spread non sono né episodi isolati, né frutto della cattiveria della speculazione. Sono il segno che a furia di tener buoni Bossi e Scilipoti si sopravvive per qualche settimana, ma si uccide l'Italia". 


Resta in piedi l'Italia degli inciuci, degli intrallazzi, della cattiva politica, del malaffare ... Tutti gli altri nel baratro ... ma con fiducia.


TAG:  ECONOMIA  POLITICA  CONTROMANOVRA  MANOVRA  ELEZIONI  ZANDA  MARTINAZZOLI  GOVERNO  SENATO 

diffondi 

commenti a questo articolo 0
commento di carlocattorini inviato il 15 settembre 2011
solo ora si accorgono che le ragioni di chi protesta sono più giuste delle ragioni di chi ha voluto far approvare questa manovra?
http://roma.repubblica.it/cronaca/2011/09/15/news/alemanno-21691351/
commento di viola16 inviato il 12 settembre 2011
@carlo cattorini: anche a me!
commento di carlocattorini inviato il 12 settembre 2011
ATTENZIONE A QUESTA BUFALA:



"Ecco l'ultima trovata di casa Pdl: niente obbligo di arresto per chi verrà
sorpreso a compiere violenze sessuali 'di lieve entità' verso minori."
< >
L'emendamento 1707. Porta, tra gli altri, la firma di Maurizio Gasparri e di
Gaetano Quagliariello

CAPITO? i ripugnanti sono quelli del PDL

Non è che l'ennesima storia che fa ribollire il sangue.
Questa non è una storia nuova, risale a un anno fa.
La gente che ha continuato a sostenere/tollerare il PDL mi fa vomitare!



E' UNA BUFALA, I REATI VENGONO PERSEGUITI, MENO MALE:
http://magazine.ciaopeople.com/Cellulari_Web-10/Facebook-1000021/Emendamento
_1707__su_Facebook_torna_di_moda_la_bufala_salvapedofili-26383
commento di pasquino50 inviato il 12 settembre 2011
Forse vuole dire che la statistica studia il livello di pericolo?
E allora?
L'esistenza stessa si basa sul "pericolo".
Se invece vuole dire che statisticamente le "due ruote" sono più pericolose delle quattro o tre ruote, non vedo ancora il perchè della "criminalizzazione" degli utenti "a due ruote"....
La più comune arma da fuoco, per esempio, in sè si può definire pericolosa, come un banale cacciavite, una buccia di banana.....e l'uso che se ne fa che "statisticamente" ne accresce la pericolosità, come le droghe, i farmaci, il cibo,l'alcool, le mansioni lavorative, ecc. ecc.
Va bene comunque ricordare e sottolineare l'uso e il consumo delle "tecnologie e risorse" utilizzate dall'umano usufruitore. Ma dipende sempre da noi.....
commento di carlocattorini inviato il 11 settembre 2011
al signor pasquino50 vorrei ricordare che il pericolo si basa sulla statistica
commento di carlocattorini inviato il 11 settembre 2011
il PDL ha organizzato la depenalizzazione "dei reati sessuali di lieve entità"
(emendamento 1707)

se questo non ci basta a sbatterli fuori dal parlamento, cosa altro manca?
alla corte di giustizia europea tutto ciò non basta?
commento di pasquino50 inviato il 10 settembre 2011
Mi domando cosa mai sarà successo al sig.carlocattorini nel suo astio contro le due ruote a motore.....anche i cavalli, come le carrozze e le biciclette le portantine le bighe.....erano fonte di guai e d'incidenti. E allora? Per me tutti a piedi andrebbe anche bene....fondo scivoloso permettendo!
commento di silv inviato il 10 settembre 2011
Intanto il PD poteva cominciare votando la reintroduzione dell'ICI per gli immobili della Chiesa. Ma fatela questa dannata opposizione! Su questa manovra sciagurata il governo deve cadere. Ma non avete capito che finché c'è Berlusconi l'Italia continuerà a perdere credibilità e gli attacchi della speculazione si faranno sempre più pesanti? Qualunque manovra metta in atto questo governo non basterà mai, ne occorrerà un'altra e poi un'altra ancora. L'ostacolo da rimuovere è $ilvio. Finché lui sta lì la fiducia concessa all'Italia sarà sempre sotto zero.
commento di galfra inviato il 9 settembre 2011
Quanti perchè:
-tutti vorrebbero che la Fiat si impegnasse maggiormente in Italia, e allora perchè B ed i suoi fedelissimi si presentano sempre con una schiera di Audi e WW di scorta? E' un'evidente provocazione! Unico caso in Europa. Non solo, le regioni acquistano Bmw a iosa

-perchè le norme pensionistiche destinate ai comuni mortali non vengono applicate anche ai parlamentari? Perchè un politico può accumulare più pensioni dallo stato? Perchè i premi assicurativi per la polizza sanitaria dei parlamentari ed i rimborsi sontuosi per qualsiasi intervento eseguito in qualsiasi parte del mondo li dobbiamo pagare noi?
commento di carlocattorini inviato il 9 settembre 2011
http://www.federazionedellasinistra.com/federazione/?p=1929
L’emendamento 1707. Porta, tra gli altri, la firma di Maurizio Gasparri e di Gaetano Quagliariello

CAPITO? i ripugnanti sono quelli del PDL

Non è che l'ennesima storia che fa ribollire il sangue.
Questa non è una storia nuova, risale a un anno fa.
La gente che ha continuato a sostenere/tollerare il PDL mi fa vomitare!
commento di carlocattorini inviato il 8 settembre 2011
ai discorsi meritevoli, quelli del governo di destra preferiscono le barzellette blasfeme
commento di carlocattorini inviato il 8 settembre 2011
­http://www.bergamosera.com/cms/?p=73950 (moto prova circuito mentre è chiuso e uccide altro motociclista)
­­­http://www.milanoogginotizie.it/cronaca/2011/9/7/news-35866/como-schianto-in-viale-varese-muore-motociclista.html
­­http://www.cronacaflegrea.it/e%E2%80%99-guerra-ai-motociclisti-indisciplinati/
ecc. ecc.

I motociclisti pretendono "il diritto al brivido personale" a spese del mondo?
Come il PdL?
commento di carlocattorini inviato il 8 settembre 2011
Intanto che tanti si preoccupano solo della MANOVRA, per favore, denunciate anche voi che tante (troppe) persone sono decedute per le motociclette.
Potete salvare delle vite.


http://www.asaps.it/33571-Incidenti_in_motocicletta:_%22Sulle_strade_troppe_vittime%22A_lanciare_l%27allarme_l%27ultimo_rapporto_pubblicato_da_Oms_e_Banca_mondialeAll%27Italia_spetta_il_triste_primato.html

"Nel 2009 in Italia, si sono registrati infatti 1124 decessi, 22mila 480ricoveri ospedalieri, 258mila accessi al Pronto soccorso."

"La moto affascina, costa meno di un auto, si utilizza per lunghi percorsi e, soprattutto, è veloce. Ma per guidarla sono necessari esperienza e perfette condizioni fisiche. Il centauro infatti viaggia in un continuo stato d'allerta e deve reagire in pochi secondi a stimoli molteplici e improvvisi. Tuttavia, anche se l'errore umano è la prima causa di incidenti, solo nel 37% dei casi la colpa è del motociclista. Nella maggior parte dei sinistri la responsabilità è dovuta ad altri veicoli e nel 13% dei casi alle condizioni ambientali. (ASAPS)"


Bisogna aggiungere che il 100% dei motociclisti lo è volontariamente, sapendo quello che fa, e sapendo che nella metà (= 37% + 13%) dei casi gli infortuni non sono provocati dagli altri.
L'imposizione del pericolo è una prevaricazione fatta dai motociclisti sugli altri.

­http://www.laprovinciadivarese.it/stories/varese%20provincia/229987_copia_di_scontro_in_moto_a_buguggiate_morto_uno_dei_due_uomini/
­http://www.wintersport-news.it/5756,News.html
­http://www.laprovinciadicomo.it/stories/Cronaca/229999_incidente_nella_notte_a_como_morto_un_motociclista/
­­­http://corrieredelmezzogiorno.corriere.it/napoli/notizie/cronaca/2011/1-settembre-2011/incidente-moto-muore-25enne-1901419273064.shtml

­http://www.cronacalive.it/carpi-modena-suora-investita-e-uccisa-da-motocicletta-gravi-2-anziani.html

­http://www.bergamosera.com/cms/?p=73950 (moto prova
informazioni sull'autore
ISCRITTO A PDNETWORK DAL
12 maggio 2011
attivita' nel PDnetwork