.
contributo inviato da angrema il 5 settembre 2011

                                     (Il Motivo maggiore ? Non solo i politici !)   (Il Motivo maggiore ? Non solo i politici !)
 
 
Oltre il M.I.L., che vuole attuare l’indipendenza della Liguria, anche un paese dello Stivale dichiara la volontà di staccarsi dall’Italia. Motivo : gli abitanti non si sentono rappresentati dal potere centrale !
 
Il leader della Lega continua a minacciare la “secessione del Nord”.
 
Perché questi fatti, in U.E., sono solo italiani ? Vediamo, riferendoci all’ultimo decennio....
 
“ La certezza del diritto esiste in Italia ? Dipende ! A parole, certo, ma nei fatti, no !
 
“ I cittadini han fiducia nel futuro, approvano le strategie dello stato ? Trovano lavoro ? I servizi statali li soddisfano ? Ma va ....... !  La risposta si sa !
 
Lo stato chiede più tasse, non a tutti, ma a molti. Quali le motivazioni, per chiederle ? Se teniamo conto degli sprechi infiniti, dei meccanismi incapaci, grippati, delle istituzioni, della povera qualità di molti servizi pubblici, motivazioni per nuove tasse non ce ne sono ! Si tratta piuttosto di abusi di uno stato da decenni mal gestito !
 
“ Se la stato deve fare meglio e di più, se deve avvicinare la vita sociale ad una qualità di vita medio-europea, chi prende l’iniziativa ? I politici ? Impossibile ! Essi godono da lungo tempo dei poteri di principi : soddisfare i propri appetiti o quelli del proprio clan, giocare (è tanto limitata la professionalità di troppi uomini pubblici, che più che giocare essi non sanno) allo spreco di risorse pubbliche. Tanto i cittadini non hanno reazioni (non sono Spagnoli né Arabi), non controllano i meccanismi statali, non hanno spina dorsale per protestare ...
 
“Ma allora lo stato non doveva, come fu promesso nel 1861, fornire ai cittadini i servizi promessi, il lavoro, preparare il futuro ? Se lo stato non svolge il suo ruolo, per che motivo esso è stato creato, nel 1861 ?
 
“ I motivi, gli obiettivi definiti 150 anni fa, erano buoni, soddisfacenti..... Solo che il progresso che fu programmato all’inizio non ha potuto realizzarsi. Perché ? Perché siamo Italiani, ci contentiamo delle chiacchiere, non amiamo nelle istituzioni il lavoro serio, di qualità. Il nostro livello di guardia dei comportamenti sociali è sceso, sceso, negli ultimi lustri, al livello delle fogne. Tutto è accettato da una società, che non è mai stata costituita come Nazione ! Che non ha anima né spina dorsale....
 
“ Ma allora, con le nostre incapacità sociali, come pretendere di più ? Dobbiamo sopportare gli abusi del potere e la gestione pubblica “all’italiana” ? Ad esempio, cosa abbiamo fatto, quali obiettivi nazionali abbiamo raggiunti negli ultimi 60 anni ? Quale è il progetto Paese, quale la strategia ?
 
Antonio Greco
 
 
                                                           KAOS ITALIANO
                                               (Il Motivo maggiore ? Non solo i politici !)
 
 
Oltre il M.I.L., che vuole attuare l’indipendenza della Liguria, anche un paese dello Stivale dichiara la volontà di staccarsi dall’Italia. Motivo : gli abitanti non si sentono rappresentati dal potere centrale !
 
Il leader della Lega continua a minacciare la “secessione del Nord”.
 
Perché questi fatti, in U.E., sono solo italiani ? Vediamo, riferendoci all’ultimo decennio....
 
“ La certezza del diritto esiste in Italia ? Dipende ! A parole, certo, ma nei fatti, no !
 
“ I cittadini han fiducia nel futuro, approvano le strategie dello stato ? Trovano lavoro ? I servizi statali li soddisfano ? Ma va ....... !  La risposta si sa !
 
Lo stato chiede più tasse, non a tutti, ma a molti. Quali le motivazioni, per chiederle ? Se teniamo conto degli sprechi infiniti, dei meccanismi incapaci, grippati, delle istituzioni, della povera qualità di molti servizi pubblici, motivazioni per nuove tasse non ce ne sono ! Si tratta piuttosto di abusi di uno stato da decenni mal gestito !
 
“ Se la stato deve fare meglio e di più, se deve avvicinare la vita sociale ad una qualità di vita medio-europea, chi prende l’iniziativa ? I politici ? Impossibile ! Essi godono da lungo tempo dei poteri di principi : soddisfare i propri appetiti o quelli del proprio clan, giocare (è tanto limitata la professionalità di troppi uomini pubblici, che più che giocare essi non sanno) allo spreco di risorse pubbliche. Tanto i cittadini non hanno reazioni (non sono Spagnoli né Arabi), non controllano i meccanismi statali, non hanno spina dorsale per protestare ...
 
“Ma allora lo stato non doveva, come fu promesso nel 1861, fornire ai cittadini i servizi promessi, il lavoro, preparare il futuro ? Se lo stato non svolge il suo ruolo, per che motivo esso è stato creato, nel 1861 ?
 
“ I motivi, gli obiettivi definiti 150 anni fa, erano buoni, soddisfacenti..... Solo che il progresso che fu programmato all’inizio non ha potuto realizzarsi. Perché ? Perché siamo Italiani, ci contentiamo delle chiacchiere, non amiamo nelle istituzioni il lavoro serio, di qualità. Il nostro livello di guardia dei comportamenti sociali è sceso, sceso, negli ultimi lustri, al livello delle fogne. Tutto è accettato da una società, che non è mai stata costituita come Nazione ! Che non ha anima né spina dorsale....
 
“ Ma allora, con le nostre incapacità sociali, come pretendere di più ? Dobbiamo sopportare gli abusi del potere e la gestione pubblica “all’italiana” ? Ad esempio, cosa abbiamo fatto, quali obiettivi nazionali abbiamo raggiunti negli ultimi 60 anni ? Quale è il progetto Paese, quale la strategia ?
 
Antonio Greco
 
 
                                                           KAOS ITALIANO
                                               (Il Motivo maggiore ? Non solo i politici !)
 
 
Oltre il M.I.L., che vuole attuare l’indipendenza della Liguria, anche un paese dello Stivale dichiara la volontà di staccarsi dall’Italia. Motivo : gli abitanti non si sentono rappresentati dal potere centrale !
 
Il leader della Lega continua a minacciare la “secessione del Nord”.
 
Perché questi fatti, in U.E., sono solo italiani ? Vediamo, riferendoci all’ultimo decennio....
 
“ La certezza del diritto esiste in Italia ? Dipende ! A parole, certo, ma nei fatti, no !
 
“ I cittadini han fiducia nel futuro, approvano le strategie dello stato ? Trovano lavoro ? I servizi statali li soddisfano ? Ma va ....... !  La risposta si sa !
 
Lo stato chiede più tasse, non a tutti, ma a molti. Quali le motivazioni, per chiederle ? Se teniamo conto degli sprechi infiniti, dei meccanismi incapaci, grippati, delle istituzioni, della povera qualità di molti servizi pubblici, motivazioni per nuove tasse non ce ne sono ! Si tratta piuttosto di abusi di uno stato da decenni mal gestito !
 
“ Se la stato deve fare meglio e di più, se deve avvicinare la vita sociale ad una qualità di vita medio-europea, chi prende l’iniziativa ? I politici ? Impossibile ! Essi godono da lungo tempo dei poteri di principi : soddisfare i propri appetiti o quelli del proprio clan, giocare (è tanto limitata la professionalità di troppi uomini pubblici, che più che giocare essi non sanno) allo spreco di risorse pubbliche. Tanto i cittadini non hanno reazioni (non sono Spagnoli né Arabi), non controllano i meccanismi statali, non hanno spina dorsale per protestare ...
 
“Ma allora lo stato non doveva, come fu promesso nel 1861, fornire ai cittadini i servizi promessi, il lavoro, preparare il futuro ? Se lo stato non svolge il suo ruolo, per che motivo esso è stato creato, nel 1861 ?
 
“ I motivi, gli obiettivi definiti 150 anni fa, erano buoni, soddisfacenti..... Solo che il progresso che fu programmato all’inizio non ha potuto realizzarsi. Perché ? Perché siamo Italiani, ci contentiamo delle chiacchiere, non amiamo nelle istituzioni il lavoro serio, di qualità. Il nostro livello di guardia dei comportamenti sociali è sceso, sceso, negli ultimi lustri, al livello delle fogne. Tutto è accettato da una società, che non è mai stata costituita come Nazione ! Che non ha anima né spina dorsale....
 
“ Ma allora, con le nostre incapacità sociali, come pretendere di più ? Dobbiamo sopportare gli abusi del potere e la gestione pubblica “all’italiana” ? Ad esempio, cosa abbiamo fatto, quali obiettivi nazionali abbiamo raggiunti negli ultimi 60 anni ? Quale è il progetto Paese, quale la strategia ?
 
Antonio Greco
 
 
                                                           KAOS ITALIANO
                                               (Il Motivo maggiore ? Non solo i politici !)
 
 
Oltre il M.I.L., che vuole attuare l’indipendenza della Liguria, anche un paese dello Stivale dichiara la volontà di staccarsi dall’Italia. Motivo : gli abitanti non si sentono rappresentati dal potere centrale !
 
Il leader della Lega continua a minacciare la “secessione del Nord”.
 
Perché questi fatti, in U.E., sono solo italiani ? Vediamo, riferendoci all’ultimo decennio....
 
“ La certezza del diritto esiste in Italia ? Dipende ! A parole, certo, ma nei fatti, no !
 
“ I cittadini han fiducia nel futuro, approvano le strategie dello stato ? Trovano lavoro ? I servizi statali li soddisfano ? Ma va ....... !  La risposta si sa !
 
Lo stato chiede più tasse, non a tutti, ma a molti. Quali le motivazioni, per chiederle ? Se teniamo conto degli sprechi infiniti, dei meccanismi incapaci, grippati, delle istituzioni, della povera qualità di molti servizi pubblici, motivazioni per nuove tasse non ce ne sono ! Si tratta piuttosto di abusi di uno stato da decenni mal gestito !
 
“ Se la stato deve fare meglio e di più, se deve avvicinare la vita sociale ad una qualità di vita medio-europea, chi prende l’iniziativa ? I politici ? Impossibile ! Essi godono da lungo tempo dei poteri di principi : soddisfare i propri appetiti o quelli del proprio clan, giocare (è tanto limitata la professionalità di troppi uomini pubblici, che più che giocare essi non sanno) allo spreco di risorse pubbliche. Tanto i cittadini non hanno reazioni (non sono Spagnoli né Arabi), non controllano i meccanismi statali, non hanno spina dorsale per protestare ...
 
“Ma allora lo stato non doveva, come fu promesso nel 1861, fornire ai cittadini i servizi promessi, il lavoro, preparare il futuro ? Se lo stato non svolge il suo ruolo, per che motivo esso è stato creato, nel 1861 ?
 
“ I motivi, gli obiettivi definiti 150 anni fa, erano buoni, soddisfacenti..... Solo che il progresso che fu programmato all’inizio non ha potuto realizzarsi. Perché ? Perché siamo Italiani, ci contentiamo delle chiacchiere, non amiamo nelle istituzioni il lavoro serio, di qualità. Il nostro livello di guardia dei comportamenti sociali è sceso, sceso, negli ultimi lustri, al livello delle fogne. Tutto è accettato da una società, che non è mai stata costituita come Nazione ! Che non ha anima né spina dorsale....
 
“ Ma allora, con le nostre incapacità sociali, come pretendere di più ? Dobbiamo sopportare gli abusi del potere e la gestione pubblica “all’italiana” ? Ad esempio, cosa abbiamo fatto, quali obiettivi nazionali abbiamo raggiunti negli ultimi 60 anni ? Quale è il progetto Paese, quale la strategia ?
 
Antonio Greco
 
 
                                                           KAOS ITALIANO
                                               (Il Motivo maggiore ? Non solo i politici !)
 
 
Oltre il M.I.L., che vuole attuare l’indipendenza della Liguria, anche un paese dello Stivale dichiara la volontà di staccarsi dall’Italia. Motivo : gli abitanti non si sentono rappresentati dal potere centrale !
 
Il leader della Lega continua a minacciare la “secessione del Nord”.
 
Perché questi fatti, in U.E., sono solo italiani ? Vediamo, riferendoci all’ultimo decennio....
 
“ La certezza del diritto esiste in Italia ? Dipende ! A parole, certo, ma nei fatti, no !
 
“ I cittadini han fiducia nel futuro, approvano le strategie dello stato ? Trovano lavoro ? I servizi statali li soddisfano ? Ma va ....... !  La risposta si sa !
 
Lo stato chiede più tasse, non a tutti, ma a molti. Quali le motivazioni, per chiederle ? Se teniamo conto degli sprechi infiniti, dei meccanismi incapaci, grippati, delle istituzioni, della povera qualità di molti servizi pubblici, motivazioni per nuove tasse non ce ne sono ! Si tratta piuttosto di abusi di uno stato da decenni mal gestito !
 
“ Se la stato deve fare meglio e di più, se deve avvicinare la vita sociale ad una qualità di vita medio-europea, chi prende l’iniziativa ? I politici ? Impossibile ! Essi godono da lungo tempo dei poteri di principi : soddisfare i propri appetiti o quelli del proprio clan, giocare (è tanto limitata la professionalità di troppi uomini pubblici, che più che giocare essi non sanno) allo spreco di risorse pubbliche. Tanto i cittadini non hanno reazioni (non sono Spagnoli né Arabi), non controllano i meccanismi statali, non hanno spina dorsale per protestare ...
 
“Ma allora lo stato non doveva, come fu promesso nel 1861, fornire ai cittadini i servizi promessi, il lavoro, preparare il futuro ? Se lo stato non svolge il suo ruolo, per che motivo esso è stato creato, nel 1861 ?
 
“ I motivi, gli obiettivi definiti 150 anni fa, erano buoni, soddisfacenti..... Solo che il progresso che fu programmato all’inizio non ha potuto realizzarsi. Perché ? Perché siamo Italiani, ci contentiamo delle chiacchiere, non amiamo nelle istituzioni il lavoro serio, di qualità. Il nostro livello di guardia dei comportamenti sociali è sceso, sceso, negli ultimi lustri, al livello delle fogne. Tutto è accettato da una società, che non è mai stata costituita come Nazione ! Che non ha anima né spina dorsale....
 
“ Ma allora, con le nostre incapacità sociali, come pretendere di più ? Dobbiamo sopportare gli abusi del potere e la gestione pubblica “all’italiana” ? Ad esempio, cosa abbiamo fatto, quali obiettivi nazionali abbiamo raggiunti negli ultimi 60 anni ? Quale è il progetto Paese, quale la strategia ?
 
Antonio Greco
 
 
                                                           KAOS ITALIANO
                                               (Il Motivo maggiore ? Non solo i politici !)
 
 
Oltre il M.I.L., che vuole attuare l’indipendenza della Liguria, anche un paese dello Stivale dichiara la volontà di staccarsi dall’Italia. Motivo : gli abitanti non si sentono rappresentati dal potere centrale !
 
Il leader della Lega continua a minacciare la “secessione del Nord”.
 
Perché questi fatti, in U.E., sono solo italiani ? Vediamo, riferendoci all’ultimo decennio....
 
“ La certezza del diritto esiste in Italia ? Dipende ! A parole, certo, ma nei fatti, no !
 
“ I cittadini han fiducia nel futuro, approvano le strategie dello stato ? Trovano lavoro ? I servizi statali li soddisfano ? Ma va ....... !  La risposta si sa !
 
Lo stato chiede più tasse, non a tutti, ma a molti. Quali le motivazioni, per chiederle ? Se teniamo conto degli sprechi infiniti, dei meccanismi incapaci, grippati, delle istituzioni, della povera qualità di molti servizi pubblici, motivazioni per nuove tasse non ce ne sono ! Si tratta piuttosto di abusi di uno stato da decenni mal gestito !
 
“ Se la stato deve fare meglio e di più, se deve avvicinare la vita sociale ad una qualità di vita medio-europea, chi prende l’iniziativa ? I politici ? Impossibile ! Essi godono da lungo tempo dei poteri di principi : soddisfare i propri appetiti o quelli del proprio clan, giocare (è tanto limitata la professionalità di troppi uomini pubblici, che più che giocare essi non sanno) allo spreco di risorse pubbliche. Tanto i cittadini non hanno reazioni (non sono Spagnoli né Arabi), non controllano i meccanismi statali, non hanno spina dorsale per protestare ...
 
“Ma allora lo stato non doveva, come fu promesso nel 1861, fornire ai cittadini i servizi promessi, il lavoro, preparare il futuro ? Se lo stato non svolge il suo ruolo, per che motivo esso è stato creato, nel 1861 ?
 
“ I motivi, gli obiettivi definiti 150 anni fa, erano buoni, soddisfacenti..... Solo che il progresso che fu programmato all’inizio non ha potuto realizzarsi. Perché ? Perché siamo Italiani, ci contentiamo delle chiacchiere, non amiamo nelle istituzioni il lavoro serio, di qualità. Il nostro livello di guardia dei comportamenti sociali è sceso, sceso, negli ultimi lustri, al livello delle fogne. Tutto è accettato da una società, che non è mai stata costituita come Nazione ! Che non ha anima né spina dorsale....
 
“ Ma allora, con le nostre incapacità sociali, come pretendere di più ? Dobbiamo sopportare gli abusi del potere e la gestione pubblica “all’italiana” ? Ad esempio, cosa abbiamo fatto, quali obiettivi nazionali abbiamo raggiunti negli ultimi 60 anni ? Quale è il progetto Paese, quale la strategia ?
 
Antonio Greco
 
 
                                                           KAOS ITALIANO
                                               (Il Motivo maggiore ? Non solo i politici !)
 
 
Oltre il M.I.L., che vuole attuare l’indipendenza della Liguria, anche un paese dello Stivale dichiara la volontà di staccarsi dall’Italia. Motivo : gli abitanti non si sentono rappresentati dal potere centrale !
 
Il leader della Lega continua a minacciare la “secessione del Nord”.
 
Perché questi fatti, in U.E., sono solo italiani ? Vediamo, riferendoci all’ultimo decennio....
 
“ La certezza del diritto esiste in Italia ? Dipende ! A parole, certo, ma nei fatti, no !
 
“ I cittadini han fiducia nel futuro, approvano le strategie dello stato ? Trovano lavoro ? I servizi statali li soddisfano ? Ma va ....... !  La risposta si sa !
 
Lo stato chiede più tasse, non a tutti, ma a molti. Quali le motivazioni, per chiederle ? Se teniamo conto degli sprechi infiniti, dei meccanismi incapaci, grippati, delle istituzioni, della povera qualità di molti servizi pubblici, motivazioni per nuove tasse non ce ne sono ! Si tratta piuttosto di abusi di uno stato da decenni mal gestito !
 
“ Se la stato deve fare meglio e di più, se deve avvicinare la vita sociale ad una qualità di vita medio-europea, chi prende l’iniziativa ? I politici ? Impossibile ! Essi godono da lungo tempo dei poteri di principi : soddisfare i propri appetiti o quelli del proprio clan, giocare (è tanto limitata la professionalità di troppi uomini pubblici, che più che giocare essi non sanno) allo spreco di risorse pubbliche. Tanto i cittadini non hanno reazioni (non sono Spagnoli né Arabi), non controllano i meccanismi statali, non hanno spina dorsale per protestare ...
 
“Ma allora lo stato non doveva, come fu promesso nel 1861, fornire ai cittadini i servizi promessi, il lavoro, preparare il futuro ? Se lo stato non svolge il suo ruolo, per che motivo esso è stato creato, nel 1861 ?
 
“ I motivi, gli obiettivi definiti 150 anni fa, erano buoni, soddisfacenti..... Solo che il progresso che fu programmato all’inizio non ha potuto realizzarsi. Perché ? Perché siamo Italiani, ci contentiamo delle chiacchiere, non amiamo nelle istituzioni il lavoro serio, di qualità. Il nostro livello di guardia dei comportamenti sociali è sceso, sceso, negli ultimi lustri, al livello delle fogne. Tutto è accettato da una società, che non è mai stata costituita come Nazione ! Che non ha anima né spina dorsale....
 
“ Ma allora, con le nostre incapacità sociali, come pretendere di più ? Dobbiamo sopportare gli abusi del potere e la gestione pubblica “all’italiana” ? Ad esempio, cosa abbiamo fatto, quali obiettivi nazionali abbiamo raggiunti negli ultimi 60 anni ? Quale è il progetto Paese, quale la strategia ?
 
Antonio Greco
 
 
                                                           KAOS ITALIANO
                                               (Il Motivo maggiore ? Non solo i politici !)
 
 
Oltre il M.I.L., che vuole attuare l’indipendenza della Liguria, anche un paese dello Stivale dichiara la volontà di staccarsi dall’Italia. Motivo : gli abitanti non si sentono rappresentati dal potere centrale !
 
Il leader della Lega continua a minacciare la “secessione del Nord”.
 
Perché questi fatti, in U.E., sono solo italiani ? Vediamo, riferendoci all’ultimo decennio....
 
“ La certezza del diritto esiste in Italia ? Dipende ! A parole, certo, ma nei fatti, no !
 
“ I cittadini han fiducia nel futuro, approvano le strategie dello stato ? Trovano lavoro ? I servizi statali li soddisfano ? Ma va ....... !  La risposta si sa !
 
Lo stato chiede più tasse, non a tutti, ma a molti. Quali le motivazioni, per chiederle ? Se teniamo conto degli sprechi infiniti, dei meccanismi incapaci, grippati, delle istituzioni, della povera qualità di molti servizi pubblici, motivazioni per nuove tasse non ce ne sono ! Si tratta piuttosto di abusi di uno stato da decenni mal gestito !
 
“ Se la stato deve fare meglio e di più, se deve avvicinare la vita sociale ad una qualità di vita medio-europea, chi prende l’iniziativa ? I politici ? Impossibile ! Essi godono da lungo tempo dei poteri di principi : soddisfare i propri appetiti o quelli del proprio clan, giocare (è tanto limitata la professionalità di troppi uomini pubblici, che più che giocare essi non sanno) allo spreco di risorse pubbliche. Tanto i cittadini non hanno reazioni (non sono Spagnoli né Arabi), non controllano i meccanismi statali, non hanno spina dorsale per protestare ...
 
“Ma allora lo stato non doveva, come fu promesso nel 1861, fornire ai cittadini i servizi promessi, il lavoro, preparare il futuro ? Se lo stato non svolge il suo ruolo, per che motivo esso è stato creato, nel 1861 ?
 
“ I motivi, gli obiettivi definiti 150 anni fa, erano buoni, soddisfacenti..... Solo che il progresso che fu programmato all’inizio non ha potuto realizzarsi. Perché ? Perché siamo Italiani, ci contentiamo delle chiacchiere, non amiamo nelle istituzioni il lavoro serio, di qualità. Il nostro livello di guardia dei comportamenti sociali è sceso, sceso, negli ultimi lustri, al livello delle fogne. Tutto è accettato da una società, che non è mai stata costituita come Nazione ! Che non ha anima né spina dorsale....
 
“ Ma allora, con le nostre incapacità sociali, come pretendere di più ? Dobbiamo sopportare gli abusi del potere e la gestione pubblica “all’italiana” ? Ad esempio, cosa abbiamo fatto, quali obiettivi nazionali abbiamo raggiunti negli ultimi 60 anni ? Quale è il progetto Paese, quale la strategia ?
 
Antonio Greco
 
 
                                                           KAOS ITALIANO
                                               (Il Motivo maggiore ? Non solo i politici !)
 
 
Oltre il M.I.L., che vuole attuare l’indipendenza della Liguria, anche un paese dello Stivale dichiara la volontà di staccarsi dall’Italia. Motivo : gli abitanti non si sentono rappresentati dal potere centrale !
 
Il leader della Lega continua a minacciare la “secessione del Nord”.
 
Perché questi fatti, in U.E., sono solo italiani ? Vediamo, riferendoci all’ultimo decennio....
 
“ La certezza del diritto esiste in Italia ? Dipende ! A parole, certo, ma nei fatti, no !
 
“ I cittadini han fiducia nel futuro, approvano le strategie dello stato ? Trovano lavoro ? I servizi statali li soddisfano ? Ma va ....... !  La risposta si sa !
 
Lo stato chiede più tasse, non a tutti, ma a molti. Quali le motivazioni, per chiederle ? Se teniamo conto degli sprechi infiniti, dei meccanismi incapaci, grippati, delle istituzioni, della povera qualità di molti servizi pubblici, motivazioni per nuove tasse non ce ne sono ! Si tratta piuttosto di abusi di uno stato da decenni mal gestito !
 
“ Se la stato deve fare meglio e di più, se deve avvicinare la vita sociale ad una qualità di vita medio-europea, chi prende l’iniziativa ? I politici ? Impossibile ! Essi godono da lungo tempo dei poteri di principi : soddisfare i propri appetiti o quelli del proprio clan, giocare (è tanto limitata la professionalità di troppi uomini pubblici, che più che giocare essi non sanno) allo spreco di risorse pubbliche. Tanto i cittadini non hanno reazioni (non sono Spagnoli né Arabi), non controllano i meccanismi statali, non hanno spina dorsale per protestare ...
 
“Ma allora lo stato non doveva, come fu promesso nel 1861, fornire ai cittadini i servizi promessi, il lavoro, preparare il futuro ? Se lo stato non svolge il suo ruolo, per che motivo esso è stato creato, nel 1861 ?
 
“ I motivi, gli obiettivi definiti 150 anni fa, erano buoni, soddisfacenti..... Solo che il progresso che fu programmato all’inizio non ha potuto realizzarsi. Perché ? Perché siamo Italiani, ci contentiamo delle chiacchiere, non amiamo nelle istituzioni il lavoro serio, di qualità. Il nostro livello di guardia dei comportamenti sociali è sceso, sceso, negli ultimi lustri, al livello delle fogne. Tutto è accettato da una società, che non è mai stata costituita come Nazione ! Che non ha anima né spina dorsale....
 
“ Ma allora, con le nostre incapacità sociali, come pretendere di più ? Dobbiamo sopportare gli abusi del potere e la gestione pubblica “all’italiana” ? Ad esempio, cosa abbiamo fatto, quali obiettivi nazionali abbiamo raggiunti negli ultimi 60 anni ? Quale è il progetto Paese, quale la strategia ?
 
Antonio Greco
 
 
                                                           KAOS ITALIANO
                                               (Il Motivo maggiore ? Non solo i politici !)
 
 
Oltre il M.I.L., che vuole attuare l’indipendenza della Liguria, anche un paese dello Stivale dichiara la volontà di staccarsi dall’Italia. Motivo : gli abitanti non si sentono rappresentati dal potere centrale !
 
Il leader della Lega continua a minacciare la “secessione del Nord”.
 
Perché questi fatti, in U.E., sono solo italiani ? Vediamo, riferendoci all’ultimo decennio....
 
“ La certezza del diritto esiste in Italia ? Dipende ! A parole, certo, ma nei fatti, no !
 
“ I cittadini han fiducia nel futuro, approvano le strategie dello stato ? Trovano lavoro ? I servizi statali li soddisfano ? Ma va ....... !  La risposta si sa !
 
Lo stato chiede più tasse, non a tutti, ma a molti. Quali le motivazioni, per chiederle ? Se teniamo conto degli sprechi infiniti, dei meccanismi incapaci, grippati, delle istituzioni, della povera qualità di molti servizi pubblici, motivazioni per nuove tasse non ce ne sono ! Si tratta piuttosto di abusi di uno stato da decenni mal gestito !
 
“ Se la stato deve fare meglio e di più, se deve avvicinare la vita sociale ad una qualità di vita medio-europea, chi prende l’iniziativa ? I politici ? Impossibile ! Essi godono da lungo tempo dei poteri di principi : soddisfare i propri appetiti o quelli del proprio clan, giocare (è tanto limitata la professionalità di troppi uomini pubblici, che più che giocare essi non sanno) allo spreco di risorse pubbliche. Tanto i cittadini non hanno reazioni (non sono Spagnoli né Arabi), non controllano i meccanismi statali, non hanno spina dorsale per protestare ...
 
“Ma allora lo stato non doveva, come fu promesso nel 1861, fornire ai cittadini i servizi promessi, il lavoro, preparare il futuro ? Se lo stato non svolge il suo ruolo, per che motivo esso è stato creato, nel 1861 ?
 
“ I motivi, gli obiettivi definiti 150 anni fa, erano buoni, soddisfacenti..... Solo che il progresso che fu programmato all’inizio non ha potuto realizzarsi. Perché ? Perché siamo Italiani, ci contentiamo delle chiacchiere, non amiamo nelle istituzioni il lavoro serio, di qualità. Il nostro livello di guardia dei comportamenti sociali è sceso, sceso, negli ultimi lustri, al livello delle fogne. Tutto è accettato da una società, che non è mai stata costituita come Nazione ! Che non ha anima né spina dorsale....
 
“ Ma allora, con le nostre incapacità sociali, come pretendere di più ? Dobbiamo sopportare gli abusi del potere e la gestione pubblica “all’italiana” ? Ad esempio, cosa abbiamo fatto, quali obiettivi nazionali abbiamo raggiunti negli ultimi 60 anni ? Quale è il progetto Paese, quale la strategia ?
 
Antonio Greco
 
 
                                                           KAOS ITALIANO
                                               (Il Motivo maggiore ? Non solo i politici !)
 
 
Oltre il M.I.L., che vuole attuare l’indipendenza della Liguria, anche un paese dello Stivale dichiara la volontà di staccarsi dall’Italia. Motivo : gli abitanti non si sentono rappresentati dal potere centrale !
 
Il leader della Lega continua a minacciare la “secessione del Nord”.
 
Perché questi fatti, in U.E., sono solo italiani ? Vediamo, riferendoci all’ultimo decennio....
 
“ La certezza del diritto esiste in Italia ? Dipende ! A parole, certo, ma nei fatti, no !
 
“ I cittadini han fiducia nel futuro, approvano le strategie dello stato ? Trovano lavoro ? I servizi statali li soddisfano ? Ma va ....... !  La risposta si sa !
 
Lo stato chiede più tasse, non a tutti, ma a molti. Quali le motivazioni, per chiederle ? Se teniamo conto degli sprechi infiniti, dei meccanismi incapaci, grippati, delle istituzioni, della povera qualità di molti servizi pubblici, motivazioni per nuove tasse non ce ne sono ! Si tratta piuttosto di abusi di uno stato da decenni mal gestito !
 
“ Se la stato deve fare meglio e di più, se deve avvicinare la vita sociale ad una qualità di vita medio-europea, chi prende l’iniziativa ? I politici ? Impossibile ! Essi godono da lungo tempo dei poteri di principi : soddisfare i propri appetiti o quelli del proprio clan, giocare (è tanto limitata la professionalità di troppi uomini pubblici, che più che giocare essi non sanno) allo spreco di risorse pubbliche. Tanto i cittadini non hanno reazioni (non sono Spagnoli né Arabi), non controllano i meccanismi statali, non hanno spina dorsale per protestare ...
 
“Ma allora lo stato non doveva, come fu promesso nel 1861, fornire ai cittadini i servizi promessi, il lavoro, preparare il futuro ? Se lo stato non svolge il suo ruolo, per che motivo esso è stato creato, nel 1861 ?
 
“ I motivi, gli obiettivi definiti 150 anni fa, erano buoni, soddisfacenti..... Solo che il progresso che fu programmato all’inizio non ha potuto realizzarsi. Perché ? Perché siamo Italiani, ci contentiamo delle chiacchiere, non amiamo nelle istituzioni il lavoro serio, di qualità. Il nostro livello di guardia dei comportamenti sociali è sceso, sceso, negli ultimi lustri, al livello delle fogne. Tutto è accettato da una società, che non è mai stata costituita come Nazione ! Che non ha anima né spina dorsale....
 
“ Ma allora, con le nostre incapacità sociali, come pretendere di più ? Dobbiamo sopportare gli abusi del potere e la gestione pubblica “all’italiana” ? Ad esempio, cosa abbiamo fatto, quali obiettivi nazionali abbiamo raggiunti negli ultimi 60 anni ? Quale è il progetto Paese, quale la strategia ?
 
Antonio Greco
 
 
                                                           KAOS ITALIANO
                                               (Il Motivo maggiore ? Non solo i politici !)
 
 
Oltre il M.I.L., che vuole attuare l’indipendenza della Liguria, anche un paese dello Stivale dichiara la volontà di staccarsi dall’Italia. Motivo : gli abitanti non si sentono rappresentati dal potere centrale !
 
Il leader della Lega continua a minacciare la “secessione del Nord”.
 
Perché questi fatti, in U.E., sono solo italiani ? Vediamo, riferendoci all’ultimo decennio....
 
“ La certezza del diritto esiste in Italia ? Dipende ! A parole, certo, ma nei fatti, no !
 
“ I cittadini han fiducia nel futuro, approvano le strategie dello stato ? Trovano lavoro ? I servizi statali li soddisfano ? Ma va ....... !  La risposta si sa !
 
Lo stato chiede più tasse, non a tutti, ma a molti. Quali le motivazioni, per chiederle ? Se teniamo conto degli sprechi infiniti, dei meccanismi incapaci, grippati, delle istituzioni, della povera qualità di molti servizi pubblici, motivazioni per nuove tasse non ce ne sono ! Si tratta piuttosto di abusi di uno stato da decenni mal gestito !
 
“ Se la stato deve fare meglio e di più, se deve avvicinare la vita sociale ad una qualità di vita medio-europea, chi prende l’iniziativa ? I politici ? Impossibile ! Essi godono da lungo tempo dei poteri di principi : soddisfare i propri appetiti o quelli del proprio clan, giocare (è tanto limitata la professionalità di troppi uomini pubblici, che più che giocare essi non sanno) allo spreco di risorse pubbliche. Tanto i cittadini non hanno reazioni (non sono Spagnoli né Arabi), non controllano i meccanismi statali, non hanno spina dorsale per protestare ...
 
“Ma allora lo stato non doveva, come fu promesso nel 1861, fornire ai cittadini i servizi promessi, il lavoro, preparare il futuro ? Se lo stato non svolge il suo ruolo, per che motivo esso è stato creato, nel 1861 ?
 
“ I motivi, gli obiettivi definiti 150 anni fa, erano buoni, soddisfacenti..... Solo che il progresso che fu programmato all’inizio non ha potuto realizzarsi. Perché ? Perché siamo Italiani, ci contentiamo delle chiacchiere, non amiamo nelle istituzioni il lavoro serio, di qualità. Il nostro livello di guardia dei comportamenti sociali è sceso, sceso, negli ultimi lustri, al livello delle fogne. Tutto è accettato da una società, che non è mai stata costituita come Nazione ! Che non ha anima né spina dorsale....
 
“ Ma allora, con le nostre incapacità sociali, come pretendere di più ? Dobbiamo sopportare gli abusi del potere e la gestione pubblica “all’italiana” ? Ad esempio, cosa abbiamo fatto, quali obiettivi nazionali abbiamo raggiunti negli ultimi 60 anni ? Quale è il progetto Paese, quale la strategia ?
 
Antonio Greco
 
 
                                                           KAOS ITALIANO
                                               (Il Motivo maggiore ? Non solo i politici !)
 
 
Oltre il M.I.L., che vuole attuare l’indipendenza della Liguria, anche un paese dello Stivale dichiara la volontà di staccarsi dall’Italia. Motivo : gli abitanti non si sentono rappresentati dal potere centrale !
 
Il leader della Lega continua a minacciare la “secessione del Nord”.
 
Perché questi fatti, in U.E., sono solo italiani ? Vediamo, riferendoci all’ultimo decennio....
 
“ La certezza del diritto esiste in Italia ? Dipende ! A parole, certo, ma nei fatti, no !
 
“ I cittadini han fiducia nel futuro, approvano le strategie dello stato ? Trovano lavoro ? I servizi statali li soddisfano ? Ma va ....... !  La risposta si sa !
 
Lo stato chiede più tasse, non a tutti, ma a molti. Quali le motivazioni, per chiederle ? Se teniamo conto degli sprechi infiniti, dei meccanismi incapaci, grippati, delle istituzioni, della povera qualità di molti servizi pubblici, motivazioni per nuove tasse non ce ne sono ! Si tratta piuttosto di abusi di uno stato da decenni mal gestito !
 
“ Se la stato deve fare meglio e di più, se deve avvicinare la vita sociale ad una qualità di vita medio-europea, chi prende l’iniziativa ? I politici ? Impossibile ! Essi godono da lungo tempo dei poteri di principi : soddisfare i propri appetiti o quelli del proprio clan, giocare (è tanto limitata la professionalità di troppi uomini pubblici, che più che giocare essi non sanno) allo spreco di risorse pubbliche. Tanto i cittadini non hanno reazioni (non sono Spagnoli né Arabi), non controllano i meccanismi statali, non hanno spina dorsale per protestare ...
 
“Ma allora lo stato non doveva, come fu promesso nel 1861, fornire ai cittadini i servizi promessi, il lavoro, preparare il futuro ? Se lo stato non svolge il suo ruolo, per che motivo esso è stato creato, nel 1861 ?
 
“ I motivi, gli obiettivi definiti 150 anni fa, erano buoni, soddisfacenti..... Solo che il progresso che fu programmato all’inizio non ha potuto realizzarsi. Perché ? Perché siamo Italiani, ci contentiamo delle chiacchiere, non amiamo nelle istituzioni il lavoro serio, di qualità. Il nostro livello di guardia dei comportamenti sociali è sceso, sceso, negli ultimi lustri, al livello delle fogne. Tutto è accettato da una società, che non è mai stata costituita come Nazione ! Che non ha anima né spina dorsale....
 
“ Ma allora, con le nostre incapacità sociali, come pretendere di più ? Dobbiamo sopportare gli abusi del potere e la gestione pubblica “all’italiana” ? Ad esempio, cosa abbiamo fatto, quali obiettivi nazionali abbiamo raggiunti negli ultimi 60 anni ? Quale è il progetto Paese, quale la strategia ?
 
Antonio Greco
 
 
                                                           KAOS ITALIANO
                                               (Il Motivo maggiore ? Non solo i politici !)
 
 
Oltre il M.I.L., che vuole attuare l’indipendenza della Liguria, anche un paese dello Stivale dichiara la volontà di staccarsi dall’Italia. Motivo : gli abitanti non si sentono rappresentati dal potere centrale !
 
Il leader della Lega continua a minacciare la “secessione del Nord”.
 
Perché questi fatti, in U.E., sono solo italiani ? Vediamo, riferendoci all’ultimo decennio....
 
“ La certezza del diritto esiste in Italia ? Dipende ! A parole, certo, ma nei fatti, no !
 
“ I cittadini han fiducia nel futuro, approvano le strategie dello stato ? Trovano lavoro ? I servizi statali li soddisfano ? Ma va ....... !  La risposta si sa !
 
Lo stato chiede più tasse, non a tutti, ma a molti. Quali le motivazioni, per chiederle ? Se teniamo conto degli sprechi infiniti, dei meccanismi incapaci, grippati, delle istituzioni, della povera qualità di molti servizi pubblici, motivazioni per nuove tasse non ce ne sono ! Si tratta piuttosto di abusi di uno stato da decenni mal gestito !
 
“ Se la stato deve fare meglio e di più, se deve avvicinare la vita sociale ad una qualità di vita medio-europea, chi prende l’iniziativa ? I politici ? Impossibile ! Essi godono da lungo tempo dei poteri di principi : soddisfare i propri appetiti o quelli del proprio clan, giocare (è tanto limitata la professionalità di troppi uomini pubblici, che più che giocare essi non sanno) allo spreco di risorse pubbliche. Tanto i cittadini non hanno reazioni (non sono Spagnoli né Arabi), non controllano i meccanismi statali, non hanno spina dorsale per protestare ...
 
“Ma allora lo stato non doveva, come fu promesso nel 1861, fornire ai cittadini i servizi promessi, il lavoro, preparare il futuro ? Se lo stato non svolge il suo ruolo, per che motivo esso è stato creato, nel 1861 ?
 
“ I motivi, gli obiettivi definiti 150 anni fa, erano buoni, soddisfacenti..... Solo che il progresso che fu programmato all’inizio non ha potuto realizzarsi. Perché ? Perché siamo Italiani, ci contentiamo delle chiacchiere, non amiamo nelle istituzioni il lavoro serio, di qualità. Il nostro livello di guardia dei comportamenti sociali è sceso, sceso, negli ultimi lustri, al livello delle fogne. Tutto è accettato da una società, che non è mai stata costituita come Nazione ! Che non ha anima né spina dorsale....
 
“ Ma allora, con le nostre incapacità sociali, come pretendere di più ? Dobbiamo sopportare gli abusi del potere e la gestione pubblica “all’italiana” ? Ad esempio, cosa abbiamo fatto, quali obiettivi nazionali abbiamo raggiunti negli ultimi 60 anni ? Quale è il progetto Paese, quale la strategia ?
 
Antonio Greco
 
 
                                                           KAOS ITALIANO
                                               (Il Motivo maggiore ? Non solo i politici !)
 
 
Oltre il M.I.L., che vuole attuare l’indipendenza della Liguria, anche un paese dello Stivale dichiara la volontà di staccarsi dall’Italia. Motivo : gli abitanti non si sentono rappresentati dal potere centrale !
 
Il leader della Lega continua a minacciare la “secessione del Nord”.
 
Perché questi fatti, in U.E., sono solo italiani ? Vediamo, riferendoci all’ultimo decennio....
 
“ La certezza del diritto esiste in Italia ? Dipende ! A parole, certo, ma nei fatti, no !
 
“ I cittadini han fiducia nel futuro, approvano le strategie dello stato ? Trovano lavoro ? I servizi statali li soddisfano ? Ma va ....... !  La risposta si sa !
 
Lo stato chiede più tasse, non a tutti, ma a molti. Quali le motivazioni, per chiederle ? Se teniamo conto degli sprechi infiniti, dei meccanismi incapaci, grippati, delle istituzioni, della povera qualità di molti servizi pubblici, motivazioni per nuove tasse non ce ne sono ! Si tratta piuttosto di abusi di uno stato da decenni mal gestito !
 
“ Se la stato deve fare meglio e di più, se deve avvicinare la vita sociale ad una qualità di vita medio-europea, chi prende l’iniziativa ? I politici ? Impossibile ! Essi godono da lungo tempo dei poteri di principi : soddisfare i propri appetiti o quelli del proprio clan, giocare (è tanto limitata la professionalità di troppi uomini pubblici, che più che giocare essi non sanno) allo spreco di risorse pubbliche. Tanto i cittadini non hanno reazioni (non sono Spagnoli né Arabi), non controllano i meccanismi statali, non hanno spina dorsale per protestare ...
 
“Ma allora lo stato non doveva, come fu promesso nel 1861, fornire ai cittadini i servizi promessi, il lavoro, preparare il futuro ? Se lo stato non svolge il suo ruolo, per che motivo esso è stato creato, nel 1861 ?
 
“ I motivi, gli obiettivi definiti 150 anni fa, erano buoni, soddisfacenti..... Solo che il progresso che fu programmato all’inizio non ha potuto realizzarsi. Perché ? Perché siamo Italiani, ci contentiamo delle chiacchiere, non amiamo nelle istituzioni il lavoro serio, di qualità. Il nostro livello di guardia dei comportamenti sociali è sceso, sceso, negli ultimi lustri, al livello delle fogne. Tutto è accettato da una società, che non è mai stata costituita come Nazione ! Che non ha anima né spina dorsale....
 
“ Ma allora, con le nostre incapacità sociali, come pretendere di più ? Dobbiamo sopportare gli abusi del potere e la gestione pubblica “all’italiana” ? Ad esempio, cosa abbiamo fatto, quali obiettivi nazionali abbiamo raggiunti negli ultimi 60 anni ? Quale è il progetto Paese, quale la strategia ?
 
Antonio Greco
 
 
  
 
 
Oltre il M.I.L., che vuole attuare l’indipendenza della Liguria, anche un paese dello Stivale dichiara la volontà di staccarsi dall’Italia. Motivo : gli abitanti non si sentono rappresentati dal potere centrale !
 
Il leader della Lega continua a minacciare la “secessione del Nord”.
 
Perché questi fatti, in U.E., sono solo italiani ? Vediamo, riferendoci all’ultimo decennio....
 
“ La certezza del diritto esiste in Italia ? Dipende ! A parole, certo, ma nei fatti, no !
 
“ I cittadini han fiducia nel futuro, approvano le strategie dello stato ? Trovano lavoro ? I servizi statali li soddisfano ? Ma va ....... !  La risposta si sa !
 
Lo stato chiede più tasse, non a tutti, ma a molti. Quali le motivazioni, per chiederle ? Se teniamo conto degli sprechi infiniti, dei meccanismi incapaci, grippati, delle istituzioni, della povera qualità di molti servizi pubblici, motivazioni per nuove tasse non ce ne sono ! Si tratta piuttosto di abusi di uno stato da decenni mal gestito !
 
“ Se la stato deve fare meglio e di più, se deve avvicinare la vita sociale ad una qualità di vita medio-europea, chi prende l’iniziativa ? I politici ? Impossibile ! Essi godono da lungo tempo dei poteri di principi : soddisfare i propri appetiti o quelli del proprio clan, giocare (è tanto limitata la professionalità di troppi uomini pubblici, che più che giocare essi non sanno) allo spreco di risorse pubbliche. Tanto i cittadini non hanno reazioni (non sono Spagnoli né Arabi), non controllano i meccanismi statali, non hanno spina dorsale per protestare ...
 
“Ma allora lo stato non doveva, come fu promesso nel 1861, fornire ai cittadini i servizi promessi, il lavoro, preparare il futuro ? Se lo stato non svolge il suo ruolo, per che motivo esso è stato creato, nel 1861 ?
 
“ I motivi, gli obiettivi definiti 150 anni fa, erano buoni, soddisfacenti..... Solo che il progresso che fu programmato all’inizio non ha potuto realizzarsi. Perché ? Perché siamo Italiani, ci contentiamo delle chiacchiere, non amiamo nelle istituzioni il lavoro serio, di qualità. Il nostro livello di guardia dei comportamenti sociali è sceso, sceso, negli ultimi lustri, al livello delle fogne. Tutto è accettato da una società, che non è mai stata costituita come Nazione ! Che non ha anima né spina dorsale....
 
“ Ma allora, con le nostre incapacità sociali, come pretendere di più ? Dobbiamo sopportare gli abusi del potere e la gestione pubblica “all’italiana” ? Ad esempio, cosa abbiamo fatto, quali obiettivi nazionali abbiamo raggiunti negli ultimi 60 anni ? Quale è il progetto Paese, quale la strategia ?
 
Antonio Greco
 
 
TAG:  CONTROMANOVRA  SPRECHI ITALIANI 

diffondi 

commenti a questo articolo 0
informazioni sull'autore
ISCRITTO A PDNETWORK DAL
18 aprile 2010
attivita' nel PDnetwork