.
contributo inviato da team_realacci il 4 settembre 2011
Domani manifestazione a Roma

Roma, 4 settembre 2011

“Sui tagli ai piccoli comuni il Governo faccia un passo indietro. La mia piena adesione alla manifestazione congiunta di Comuni, Province e Regioni in programma per domani pomeriggio a Roma contro i tagli previsti dalla manovra finanziaria per tutto il comparto delle autonomie locali. Del resto come confermano anche i dati diffusi dall’Anci e dall’ufficio studi del Senato i  risparmi ottenuti dalle misure della manovra-bis per i piccoli comuni sarebbero del tutto ridicoli. Uno conto è ridurre gli sprechi e voler ottimizzare le risorse con servizi comuni, altra cosa annullare senza nessuna visione del futuro queste realtà che costituiscono un patrimonio dell’Italia e custodiscono territori, saperi e tradizioni unici”, lo afferma Ermete Realacci (PD) primo firmatario della legge a favore dei comuni sotto i 5000 abitanti, annunciando la sua adesione alla manifestazione di lunedì a Roma
“La Camera”, prosegue Realacci, “lo scorso 5 aprile ha approvato all’unanimità  la legge a favore dei piccoli comuni che indica con precisione una direzione: considerare queste realtà non come un’eredità del passato, ma come una straordinaria occasione per scommettere, soprattutto in un momento di crisi, sulle nostre qualità, sul legame con i nostri  territori, sulla nostra identità, sulla coesione delle comunità. La volontà del Parlamento non può essere smentita da una decisione miope, sbagliata e senza futuro di questo Governo.”

Ufficio stampa On. Realacci
TAG:  MANOVRA  BIS  GOVERNO  TAGLI  EMENDAMENTO  PICCOLI COMUNI  MANIFESTAZIONE 

diffondi 

commenti a questo articolo 0
informazioni sull'autore
ISCRITTO A PDNETWORK DAL
26 gennaio 2009
attivita' nel PDnetwork