.
contributo inviato da Candido Voltaire il 23 agosto 2011
La contromanovra finanziaria del Partito Democratico prende corpo ed entra nel vivo della discussione politica.
L'ha presentata oggi ufficialmente il Segretario del PD, Pier Luigi Bersani, che ha colto l'occasione anche per un affondo ai comportamenti dubbi e lacunosi di questo Governo (di incapaci, aggiunge l'Autore).
Senza dilungarci qui nei dettagli della proposta democratica (ne ho parlato diffusamente in questo mio post di qualche giorno fa), le parole di Bersani di oggi sono molto importanti perchè non contengono solo un messaggio economico rivolto alla amministrazione finanziaria del Paese, ma soprattutto esprimono un forte concetto politico: questo Governo non è in grado di gestire una crisi di questa portata perchè tuttora mente agli Italiani (malgrado il richiamo del Presidente della Repubblica, ricordate?) e le misure correttive finora adottate si stanno stratificando una sopra l'altra in un modo tale che alla fine, nel 2013, si costituirà un peso in-sos-te-ni-bi-le per il Paese!
L'esempio di una torta a strati indigeribile per l'Italia servita a freddo da questo Governo, un Esecutivo (si fa per dire!) che non sa o non vuole spiegare ai cittadini la situazione reale in cui ci troviamo, che non sa trovare le parole per farci capire dove ci vuole condurre!




Il Vostro Candido Voltaire seguirà per voi le evoluzioni future di questo triste scenario ...

sponsor:

TAG:  POLITICA  CONTROMANOVRA  BERSANI  PD  MANOVRA  GOVERNO 

diffondi 

commenti a questo articolo 0
commento di ninodirado inviato il 4 settembre 2011
La presentazione della CONTROMANOVRA FINANZIARIA è senza dubbio un evento importante ma il concetto politico che esprime" questo Governo non è in grado di gestire una crisi di questa portata perchè tuttora mente agli Italiani" à a mio partere estremamente riduttivo.
La verità è che questo governo è espressione di un modo di pensare riconducibile alla peggiore destra che si possa immaginare; a quella destra che ha l'unico obbiettivo di far arricchire i propri adepti alle spalle della gente comune, quella destra che permette a pochissime persone di disporre a piacimento della maggior parte della ricchezza della nazione assumendo il loro attuale lider come massimo esempio di espressione.
In definitiva sanno bene quello che vogliono e non hanno nessun interesse a cercare le parole per farci capire dove ci vogliono condurre.
La evasione fiscale è nota a tutti in quali aree si annida; il ministro Tremonti è espertissimo sull'argomento ma nonostante disponessero di una maggioranza spropositata ed unica si sono guardati bene di effettuare una riforma fiscale strutturale complessiva perchè avrebbero dovuto sottoporre a tassazione ricchezze che attualmente sono esentate e libere di muoversi a piacimento.
Onorevole Bersani, non basta dire che il governo deve andare a casa ma è necessaria una proposta concreta per cercare di scardinare il modo di pensare sopra descritto.
Per fare questo mi aspetto che in aggiunta ai 10 punti presentati per modificare il decreto in discussione in parlamento Lei ne aggiunga uno ulteriore che si prefigga di riconoscere a tutti i contribuenti che fanno la dichiarazione dei redditi con mod. 730 o 740 la possibilità di portare in detrazione dall'imponibile tutte le spese, di qualsiasi tipo( anche per le escort se rilasciano ricevuta fiscale), documentate da fattura e contestualmente eliminare il primo scaglione di tassazione partendo quindi dal secondo attuale.
In questo modo si innesca "l'interesse contrapposto" tra il percettore
informazioni sull'autore
ISCRITTO A PDNETWORK DAL
12 maggio 2011
attivita' nel PDnetwork