.
contributo inviato da Candido Voltaire il 22 agosto 2011
E' entrato come una rockstar, ne è uscito osannato come un eroe civile. Il Presidente Napolitano questo pomeriggio al Meeting di Rimini non ha usato mezzi termini per condannare il comportamento "allegro" di questa maggioranza durante la crisi finanziaria che sta sconvolgendo oggi i mercati e da tempo le famiglie italiane.
Non sono mancate anche parole forti verso le opposizioni, affinchè rinuncino all'antiberlusconismo puro e semplice e costruiscano un'alternativa di guida per il Paese.

I passaggi principali dell'intervento:





Per domani dovremo aspettarci fiumi di polemiche, sottili reinterpretazioni di comodo, rimaneggiamenti delle parole del Capo dello Stato con i vari "raccogliamo sereni l'invito del Presidente" o peggio ... "Il Capo dello Stato non si rivolgeva a noi, da sempre attenti alle dinamiche economiche e sociali del Paese!" ... Già stasera il Premier ha messo le mani avanti: «Io ho fatto ciò che dovevo per evitare una grande crisi dei nostri titoli, ora tocca al Parlamento»
Vigiliamo gente, vigiliamo.


TAG:  POLITICA  NAPOLITANO  BERLUSCONI  ELEZIONI  CL  CAPO DELLO STATO  MEETING  PREMIER  OPPOSIZIONI 

diffondi 

commenti a questo articolo 0
informazioni sull'autore
ISCRITTO A PDNETWORK DAL
12 maggio 2011
attivita' nel PDnetwork