.
contributo inviato da Marco.Bonfico il 19 luglio 2011
LO STATO E IL MERCATO

(Governare i fabbisogni)



Il D.L. n. 98/2011 convertito in Legge n. 111/2011 non soddisfa i mercati e pertanto è bocciato con una perdita di 3,06 pari a 12 miliardi anche se oggi tende al recupero.



Per definire le priorità e pilotare i fabbisogni bisogna aver chiaro il concetto che i fondamentali devono dare certezza di risposte economiche e sociali alla nazione e non ai mercati.



E' la classe politica che deve ridimensionarsi e darsi regole partecipative democratiche atte a fornire al popolo il diritto – dovere di eleggere persone in grado di pilotare il paese nei cicli socio economici che si susseguono secondo esigenze contingenti di manufatti atti al miglioramento di vita della società.



Pertanto affermo che in base al modello principio dei vasi comunicanti le varie proposte sul tavolo di entrambi gli schieramenti non danno i segnali del cambio di marcia della classe politica (i fondamentali dicono che siamo sull'orlo del precipizio).



La proposta Calderoli che modifica la composizione dei due rami del parlamento va nella direzione giusta anche se contesto l'abbassamento dell'età  (21 anni) per essere eletto nei due rami, come la composizione della compagine governativa che deve essere contingentata.



Preciso meglio l'età deve essere commisurata all'esperienza pregressa negli Enti intermedi: Regione, Provincia e Comune in quanto chi siede in parlamento deve avere cognizione del governo di realtà complesse e dare proposte migliorative, per quanto riguarda i Ministri e i sottoposti devono fare riferimento a Ministeri definiti e non adeguati a scelte politiche in quanto i dirigenti preposti devono sempre avere il quadro globale dei bisogni e dei fondi.



I Ministri devono essere massimo 12 questo da certezza di risultati e visibilità internazionale e punti definiti di riferimento (avete capito).



Ripeto non è tagliando o pilotando le imprese che si raggiungono gli obiettivi, pertanto i vari Tremonti, Draghi e Monti non possono dare il contributo necessario.



I modelli economici stanno cambiando velocemente in quanto le Nazioni sono dentro ad aggregazioni superiori che si confrontano come: Unione Europea, U.S.A., Asia e globale mondo.



Basiano 19 luglio 2011



Marco Bonfico           
TAG:  POLITICA  AMBIENTE  LAVORO  PARTITO DEMOCRATICO  PD  CULTURA  DS  VELTRONI  DONNE  WALTER VELTRONI  PRIMARIE  PARTITODEMOCRATICO  SICUREZZA  FORMAZIONE POLITICA  ENTI LOCALI  LANUOVASTAGIONE  PDMARSICA  WALTERVELTRONI  UNIVERSITÀ E RICERCA  CURA E POLITICHE SOCIALI FINANZA  FAMIGLIA E POLITICHE SOCIALI  ENERGIA E MUTAMENTI CLIMATICI FAMIGLIA  MARGHEECONOMIA E FINANZE 

diffondi 

commenti a questo articolo 0
informazioni sull'autore
ISCRITTO A PDNETWORK DAL
11 marzo 2008
attivita' nel PDnetwork