.
contributo inviato da arechi il 4 luglio 2011

Protestiamo se la manovra colpisce i soli noti (famiglie,dipendenti e pensionati); sapendo che qualche miliardo si può recuperare riducendo il costo della politica (dimezzamento dei parlamentari, riduzione delle province, abolizione dei vitalizi, incopatibilità per il doppio incarico doppiamente retribuito ecc) perchè in contrapposizione a questa manovra non si  porta in parlamento una riforma di poche righe:

DIMEZZAMENTO DEL NUMERO DEI PARLAMENTARI -

legge costituzionale che in doppia lettura nei due rami del parlamento potrebbe essere approvata in pochi mesi (tenuto conto che a parole tutti sono d'accordo)

Incompatibilità per i doppi incarichi (o quanto meno per la doppia retribuzione); chi viene distaccato ad altro incarico DEVE OPTARE PER UNA (ED UNA SOLA ) RETRIBUZIONE, poi sarà la più elevata, ma una sola retribuzione. Caso Catricalà: percepisce lo stipendio di magistrato (funzione che non svolge) e lo stipendio di presidente dell' Antitrust.

LA CREDIBILITA' DEL PD E DELLE ALTRE FORZE DI OPPOSIZIONE SI GIOCA SU QUESTO: CI VOGLIONO ATTI CONCRETI: PRESENTATE LA LEGGE PER LA RIDUZIONE DEL NUMERO DEI PARLAMENTARI (basta solo parlarne)

TAG:   

diffondi 

commenti a questo articolo 0
informazioni sull'autore
ISCRITTO A PDNETWORK DAL
30 marzo 2008
attivita' nel PDnetwork