.
contributo inviato da sostly il 12 giugno 2011
la Valutazione di Impatto Ambientale, sul progetto presentato dalla SAO riguardante la discarica de Le Crete, si è conclusa nei giorni scorsi con un pronunciamento a favore della sopraelevazione del secondo calanco e una bocciatura per la formazione di un terzo calanco da destinare a discarica.
all'indomani di questa decisione il Sindaco Concina dice: "La Regione dell'Umbria ha risolto il complesso"..... delle problematiche emerse nell'ultimo periodo nella discarica de Le Crete, relative, in particolare, alla fattibilità del terzo calanco; si dimentica, però, di aggiungere.... senza il minimo supporto della Giunta Concina. L'Amministrazione Comunale si è resa protagonista di un'azione pilatesca senza precedenti, al Consiglio Comunale prendeva una posizione, alla Sao ne faceva presente un'altra, alla Regione ancora un'altra. non si spiega, infatti, il motivo per cui nessuna osservazione è pervenuta dal Comune di Orvieto all'Iter di avvio delle procedure di tutela calanchiva da parte della Svrintendenza; così come non si spiega il motivo per cui la maggioranza di centrodestra ha bocciato l'ordine del giorno presentato dal centrosinistra e teso a rafforzare la posizione contraria al terzo calanco da parte del Consiglio Comunale. trovato chi svolge la parte di Pilato resta da capire a chi sarà assegnato il ruolo di Giuda e del povero Cristo
TAG:  AMBIENTE  RIFIUTI  ORVIETO  DISCARICA  RACCOLTA DIFFERENZIATA  CONCINA  CALANCO 

diffondi 

commenti a questo articolo 0
informazioni sull'autore
ISCRITTO A PDNETWORK DAL
9 febbraio 2008
attivita' nel PDnetwork