.
contributo inviato da team_realacci il 8 giugno 2011
Roma, 8 giugno 2011
 
“Il Ministro Romani e il Governo si devono rassegnare. Gli italiani non hanno l’anello al naso e hanno capito bene che la legge sul nucleare era solo un imbroglio per cancellare il referendum, per poi riproporre appena i tempi fossero più favorevoli il ritorno all’atomo dell’Italia. Del resto è lo stesso Berlusconi che ha ammesso senza pudore che la moratoria sul nucleare era solo un trucco per prendere tempo, per far passare l’ondata emotiva del post Fukushima e sgonfiare così l’esito del referendum”, lo afferma Ermete Realacci, responsabile green economy del PD commentando le dichiarazioni del Ministro Romani a proposito del referendum sul nucleare.
 
Ufficio stampa On. Realacci
TAG:  ROMANI  GOVERNO  LEGGE  NUCLEARE  MORATORIA  SCIPPO  REFERENDUM  FUKUSHIMA 

diffondi 

commenti a questo articolo 0
informazioni sull'autore
ISCRITTO A PDNETWORK DAL
26 gennaio 2009
attivita' nel PDnetwork