.
contributo inviato da Yerle il 6 giugno 2011

Speravo, tornando a scrivere dopo tanto tempo, di poter postare un contributo "al positivo", specialmente dopo la tornata amministrativa del maggio scorso. Ed invece...
Riassumiamo l'esito delle elezioni amministrative.
Il centrosinistra conquista, pardon: il centrodestra perde Milano e Trieste, non riesce a conquistare Milano e Bologna; passando per Cagliari e per la maggioranza di comuni e province importanti in cui si è votato.
Anche a non voler strafare, si tratta di un successo importante e in alcuni casi storico per il centrosinistra.
Come si è pensato di mettere a frutto questo risultato? Come hanno pensato di festeggiare i maggiorenti del centrosinistra? C'è da deprimersi...
Prima hanno pensato di chiudere la campagna referendaria quanto più divisi possibile, con addirittura due iniziative (PD e IdV) separate e in contemporanea a Roma.
Poi hanno cominciato a "posizionarsi" per la giunta milanese, cercando di condizionare con veti e controveti il Sindaco Pisapia.
Ora siamo quasi arrivati alle offese dirette, con Bersani che vuole fare l'esame di affidabilità a Vendola e quest'ultimo che dà del "meschino" al segretario PD.
In questo momento, con il partito di Berlusconi allo sbando e con l'intero centrodestra in cerca di identità, si poteva e doveva dare l'affondo finale per promuovere l'alternativa di governo.
Invece il centrosinistra sta tentando (riuscendovi, se continua così) di autoeliminarsi dalla prossima competizione elettorale nazionale, apparendo litigioso come non mai.
Non è su queste basi che i cittadini di molte città hanno dato fiducia ai candidati del centrosinistra. Bersani, Vendola, Di Pietro & soci farebbero bene a capirlo, prima che sia troppo tardi.

http://yerle.blogspot.com/

TAG:  BERSANI  CENTROSINISTRA  PD  VENDOLA 

diffondi 

commenti a questo articolo 0
commento di Anpo inviato il 7 giugno 2011
Scusa Yerle capisco che non sono cose piacevoli però mi pare che Bersani e Vendola si siano già chiariti

Roma, 6 giu. (Adnkronos) - ''Ringrazio Bersani per le parole di chiarimento sul tema dell'affidabilita' nei compiti di governo. Con lo spirito dell'innovazione e della piu' ampia apertura culturale e con la forza della partecipazione democratica, tutti insieme, potremo dare una prospettiva di alternativa politica e sociale per l'Italia. Alternativa di cui il Paese ha davvero urgente bisogno, dopo questi tristi anni berlusconiani''. E' quanto afferma il presidente di Sinistra Ecologia Liberta', Nichi Vendola dopo le parole di Bersani di oggi pomeriggio di chiarimento in merito all'affidabilita' di Sel.
http://www.adnkronos.com/IGN/News/Politica/Pd-Vendola-ringrazio-Bersani-per-parole-chiarimento_312101264230.html

Personalmente mi chiedo, piuttosto, perché la polemica viene sempre sparata a caratteri cubitali mentre il chiarimento sfuma nei trafiletti.
commento di magnagrecia inviato il 7 giugno 2011
Forse dipende tutto dal successo elettorale, che ha sancito la fine dell'emorragia verso IDV e SEL, e da questo (almeno secondo Europa):

Dem, unanimi per la prima volta
E lui lancia il traguardo dei dem primo partito. Attriti solo con altri pezzi dell’opposizione
Mariantonietta Colimberti

Dem, unanimi per la prima volta
informazioni sull'autore
ISCRITTO A PDNETWORK DAL
20 febbraio 2008
attivita' nel PDnetwork