.
contributo inviato da verduccifrancesco il 29 maggio 2011
Parecchie volte il premier ha affermato che “in nessun altro paese civile e democratico la magistratura si accanisce contro un politico allo scopo di “toglierlo” di mezzo”; niente di più vero, negli altri paesi, i politici, si dimettono immediatamente!!!!

L’ultimo, in ordine di tempo, è il segretario di stato francese alla funzione pubblica Georges Tron che, dopo essergli stata rivolta l’accusa di molestie e aggressioni sessuali, si è dimesso dall’incarico, senza nessuna pressione,  su richiesta del primo ministro Francois Fillon. dimissioni che lui stesso ha anticipato se a richiederle fosse stato il primo ministro o il presidente Nicolas Sarkuzy.

Che siano vere o false le accuse si vedrà al processo. Quello che ci deve interessare è la serietà morale dei politici in altri paesi che non si riscontra sempre in Italia..Di casi come questo ce ne sono parecchi all’estero, e in tutti i casi, gli interessati si dimettono per affrontare il processo, solo dopo, qualora venissero scagionati, tornano in politica.

Anche all’estero, in politica, la lotta tra le varie fazioni si svolge all’insegna di colpi bassi che include anche denuncie di azioni personali non rispondenti alla moralità comune e azioni nella loro funzione pubblica e privata nel campo aziendale. All’estero, però, questo non implica l’accanimento ne della magistratura ne dell’opposizione per “toglierli di mezzo”.

TAG:  BERLUSCONI  MORALE  POLITICA 

diffondi 

commenti a questo articolo 0
informazioni sull'autore
ISCRITTO A PDNETWORK DAL
10 marzo 2009
attivita' nel PDnetwork