.
contributo inviato da Idolo il 18 maggio 2011

La rivincita, la destra promette la rivincita. Tutti compatti in difesa del sindaco uscente per la sua riconferma. E' questione di vita o di morte. Occorre rovesciare l'infausto successo elettorale. Davide e Golia, come sempre. Occorreranno fiumi di soldi, ma ce la faremo assicura lo sforrtunato piazzista che tanto inopportunamente le ha tirato la volata trascinandola in una figuraccia che più figuraccia non si può. Si dice che la signora abbia già investito la bella sommetta di 12 milioni di euro. Se è vero come sembra, le occorre ora rilanciare come alla sala delle vendite. C'è un solo caso a mia memoria che le si possa rapportare: E' quello del vecchio Gordiano che si comprò l'impero romano messo all'asta dai pretoriani e dato al migliore offerente. fatte le debite proporzion s' intende. Ora a me sembra che nessuno si metta ad investire somme tanto considerevoli per la semplice goduria di chiamarsi sindaco di Milano. Penso che ogni investimento presupponga una resa che possa far rientrare le spese e i benefici dell'investimento. La signora è orgogliosa di buttare in faccia all'avvversario, un terrosista,un ladro di  furgoni, uno spacciaotre di droga, figuriamoci un po' cosa sarebbe Milano nelle sue mani,la sua origine di moderata, nata in una famiglia moderata nella sua grande metropoli milanese fatta grande per meriti esclusivi dei moderati i quali hanno sempre gestito e gestiranno dopo l'immancabile vittoria le finanze della metropoli in virtù del diritto di primo occupante.Una domandina direi così non del tutto retorica: Ma quanto rende la piazza di Milano ad un dindaco moderato sostenuto da moderati impegnanti a gestire somme ingenti da moderati.in vista dell'expo e di tante altre belle iniziative, se si sbilancia tanto spendendo somme così rilevanti per non perdere la cadrega? E chi glielo fa fare al piazzista di esporsi in luogo e per conto facendole fare una figura di merda che i milanesi hanno giustamente sanzionato? Il Sindaco si presentava candidata al nuovo mandato sotto l'ala protettrice del sovrano che aveva appena fatto menare un dissidente dietro le quinte in nome del pirincipio: Qui parlo solo io e tu stai zitto.Le tirava in alto la mano in segno di vittoria a sottolineare che se i milanesi l'avessero votata, il merito non era di lei ma tutto suo il quale a Milano, per Milano....Egregia signora, le ricordo en passant il pensiero di un grande scrittore, milanese appunto: " Se tutti pensassimo a fare bene invece che a star meglio, finiremmo per star meglio tutti". Il suo investimento sta diventando piuttosto oneroso ed aleatorio ed al punto in cui è non può tirarsi indietro. Occorre sganciare e tanto.Riuscirà a rientrare? Forse che si, forse che no....

TAG:   
Leggi questo post nel blog dell'autore Monaud
http://Monaud.ilcannocchiale.it/post/2644003.html


diffondi 

commenti a questo articolo 0
informazioni sull'autore
ISCRITTO A PDNETWORK DAL
19 marzo 2009
attivita' nel PDnetwork