.
contributo inviato da pdLuca71 il 17 maggio 2011

Il 30 aprile, sotto la guida esperta e competente del Cav. Franco Citi della Sez. dei Bersaglieri in congedo di Ponsacco si è svolta in piazza della Repubblica la rievocazione storica dell'incontro a Teano tra Giuseppe Garibaldi e Vittorio Emanuele II. Una cavalcata nella storia italiana durante la quale abbiamo ripercorso il periodo del Risorgimento dai suoi albori fino alla sua conclusione ideale con la Resistenza e la riannessione di Trento e Trieste. Una Ponsacco tricolore ha accolto i figuranti in abiti storici ma ciò che reso veramente unico l'evento è stata l'incredibile partecipazione dei “quasi Mille” garibaldini in camicia rossa, i nostri studenti dell'Istituto Comprensivo e i rappresentanti delle nostre associazioni cittadine, mentre l'orchestra della Scuola ha completato la mattinata storica con i brani del suo nutrito repertorio.

Una festa che rende orgogliosa Ponsacco Democratica perché ribadisce quanto siano ancora vivi ed attuali gli ideali risorgimentali nella nostra comunità, quindi alle Associazioni, alla Dirigente Scolastica Maura Biasci e agli insegnanti tutti va il nostro ringraziamento per la loro convinta partecipazione.
Mentre autorità civili e militari, studenti e cittadini ricordavano con commozione l'Unità d'Italia la destra nostrana brillava ancora una volta per la sua assenza.
Una defezione che non possiamo non mettere in relazione con l'opuscolo dei ragazzi di Pensiero Forte nel quale hanno espresso chiaramente la loro opinione sul Risorgimento e sui suoi principi, sul potere temporale dello Stato Pontificio, sulla laicità e sull'uguaglianza. Uniti per Ponsacco è sempre più stretta nella morsa mortale del leghismo e dalle ideologie retrive dei ragazzi dal pensiero che non ci sembra forte, ma solo molto fumoso.
Assenze su assenze anche a momenti istituzionali importantissimi per i cittadini che li hanno votati, come le sedute del Consiglio Comunale per l'approvazione del Bilancio, sostenute da motivazioni inaccettabili e strumentali, spesso addirittura false.
Ci sono ideali che vanno oltre la semplice disputa politica, ci sono degli appuntamenti ai quali non si può mancare inviando dieci righe al Consiglio. Fare opposizione non è semplice, ma quando si è ricevuto un mandato dai cittadini la soluzione aventiniana, il non partecipare non è accettabile. Non è serio.
 
Barbara Guerrazzi
Capogruppo di Ponsacco Democratica
TAG:   

diffondi 

commenti a questo articolo 0
informazioni sull'autore
ISCRITTO A PDNETWORK DAL
29 febbraio 2008
attivita' nel PDnetwork