.
contributo inviato da team_realacci il 12 maggio 2011
Roma, 12 maggio 2011
 
“L’attrazione di Berlusconi per l’illegalità è indecente. E’ vero che in campagna elettorale il leader della Pdl sarebbe capace di fare qualunque tipo di promessa, ma quel che rimane è un segnale di tana libera tutti devastante per il paese, un nuovo colpo micidiale nei confronti della lotta contro l'abusivismo edilizio, l’illegalità, le ecomafie. In una regione come la Campania, dove le infiltrazioni della camorra nel settore dell’edilizia hanno segnato profondamente il territorio, lo stop alle demolizioni delle case abusive suona in modo ancora più sinistro. Non sono bastati i morti di Ischia a denunciare che l’abusivismo è una piaga di questo paese, che rende fragile il territorio, inquina l’economia sana, alimenta gli appetiti criminali e fa pagare alla collettività prezzi altissimi in termini di vite umane e di costi. Un bel regalo davvero a tutti gli abusivi, uno schiaffo ai cittadini onesti e alla legalità”, lo afferma Ermete Realacci, responsabile green economy del Pd, commentando l’annuncio di Berlusconi di un portare in Consiglio dei Ministri lo stop nel 2011 agli abbattimenti delle case abusive in Campania.
 

Ufficio stampa On. Realacci
TAG:  ABUSIVISMO  EDILIZIO  CONDONO  ILLEGALITÀ  BERLUSCONI  ECOMAFIE 

diffondi 

commenti a questo articolo 0
informazioni sull'autore
ISCRITTO A PDNETWORK DAL
26 gennaio 2009
attivita' nel PDnetwork