.
contributo inviato da Altra Scuola di Francesca Puglisi il 12 maggio 2011
Dopo Garagnani, si cimenta la Carlucci. Per il cosiddetto 'popolo della libertà' gli insegnanti o sono comunisti o sono fannulloni, sono da sanzionare e punire. Non abbiamo mai sentito esprimere una parola di gratitudine a questi uomini e donne, costretti a lavorare spesso in edifici fatiscenti, con sempre più alunni da educare, percependo gli stipendi più bassi d'europa. Invece di perder tempo ad elaborare tanto fantasiose quanto agghiaccianti proposte sulla scuola, l'onorevole Carlucci si occupi di spettacolo, di cui è senz'altro più competente, oppure solleciti il Ministro a bandire i concorsi che servono per selezionare gli insegnanti per quelle categorie di concorso per cui le graduatorie sono già esaurite. Ma soprattutto rivolgiamo definitivamente un invito alla maggioranza: togliete dal mirino la scuola pubblica, smettetela di avvelenare questo Paese con la vostra propaganda. La scuola è la più alta istituzione democratica del nostro Paese, quella che si occupa dell'educazione dei cittadini di domani. Tutti, non uno di meno. Continuate ad attaccarla perchè per voi che vi chiamate 'popolo della libertà', chi educa alla libertà  è un nemico da abbattere.
TAG:  PD  SCUOLA  CARLUCCI 

diffondi 

commenti a questo articolo 1
informazioni sull'autore
ISCRITTO A PDNETWORK DAL
5 febbraio 2010
attivita' nel PDnetwork