.
contributo inviato da team_realacci il 5 maggio 2011
Roma, 5 maggio 2011
 
“La nuova normativa sulle concessioni delle spiagge è l’ennesimo caso di Berlusconi-Totòtruffa. Un modo di fare cassa, alla vigilia delle elezioni, vendendo la Fontana di Trevi. I provvedimenti amministrativi sulle concessioni del demanio marittimo a privati da qualunque parte li si guardi sono una vergogna, a metà strada fra la bufala e lo scempio. Ci opporremo fermamente e con tutti i mezzi per stoppare questo nuovo tentativo di distruggere il nostro territorio”, è quanto afferma Ermete Realacci, responsabile green economy del PD, a proposito del provvedimento sul demanio marittimo varato dal Consiglio dei Ministri di oggi.
 
Ufficio stampa On. Realacci
TAG:  DDL  SVILUPPO  CONCESSIONI  SPIAGGE  DEMANIO MARITTIMO  TOTÒTRUFFA  BERLUSCONI 

diffondi 

commenti a questo articolo 0
informazioni sull'autore
ISCRITTO A PDNETWORK DAL
26 gennaio 2009
attivita' nel PDnetwork