.
contributo inviato da ferdinando bigi il 30 aprile 2011

 

La Costituzione italiana non può essere appannaggio di una maggioranza, tanto più se è fasulla .
Questa maggioranza è frutto di giochi di palazzo , non di una volontà popolare, per questo i cittadini tutti si devono ribellare nella MANIERA Più DEMOCRATICA. ,E ALLE PROSSIME ELEZIONI ANCHE SE AMMINISTRATIVE-  SCELGANO AMMINISTRATORI che non siano legati a coloro che tentano di creare una dittatura avendo il governo in mano. (che abbiano queste intenzioni lo dimostrano fatti incontrovertibili) come l'abolizione dei  referendum,  l'atteggiamento del premier, del ministro delle attività produttive,della difesa e altri,  che mi ricordano tanto gli atteggiamenti dei gerarchi fascisti, Perchè persone di cultura non specifica e piuttosto scarsa, d che si oppongono al nucleareopo l'ultimo disastro nucleare del Giappone si ostina a pensare di far fessi gli italiani,che non sono sotto l'onda della paura, che sono contrari alla costruzione di centrali termonucleari, ma a pericoli veri che possono verificarsi a causa di tante variabili incontrollabili e imprevedibili. il prof. Veronesi è un grande scienziato e perciò teoricamente non può essere contro la energia nucleare per applicazioni pacifiche,(e' inutile tirarlo in ballo per dire, se lo dice lui gli italiani possono stare tranquilli )ma c'è un ma, per  utilizzarla ci vuole la perfezione, la perfezione dei siti, che purtroppo è solo ideale e problematica. la perfezione dello smaltimento delle scorie, anch'essa problematica,la costruzione e la spesa anche loro problematiche perchè su di esse molti ci vogliono guadagnare in tanti .e poi che tipo di centrali? quelle che non sono più in costruzione perchè verranno sppiantate da quelle di nuova concezione forse e dico forse più sicure.?
sapete perchè ha voluto affossare il referendum? lo ha detto lui, perchè con il referendum che interessa tutti gli italiani aL DI FUORI DELLA POLITICA ,GLI ITALIANI L'AVREBBERO MANDATO A CASA PER LA INSISTENZA A VOLER SFIDARE LA SORTE CIRCA UN POSSIBILE DISASTRO NUCLEARE QUANDO LUI FORSE NON CI SARA' PIU'.

 

TAG:   

diffondi 

commenti a questo articolo 0
informazioni sull'autore
ISCRITTO A PDNETWORK DAL
15 febbraio 2008
attivita' nel PDnetwork