.
contributo inviato da team_realacci il 26 aprile 2011
Roma, 26 aprile 2011

“Berlusconi è ormai senza più alcuna vergogna. Ammettere di aver voluto la moratoria sul nucleare solo per evitare un referendum che avrebbe quasi certamente perso è inquietante e sebbene la truffa fosse evidente a tutti e semmai ce ne fosse ancora bisogno si tratta di un’ennesima prova di cosa pensa il presidente del consiglio della democrazia. Prende in giro il Paese e se ne vanta. Ma su un tema tanto importante per il proprio futuro gli italiani non si faranno truffare ancora e la strada per il ritorno al nucleare è sempre più in salita. Del resto anche prima del disastro di Fukushima la maggior parte degli italiani, anche tra gli elettori del centro destra, era profondamente contraria ad un ritorno all’atomo, una scelta vecchia, sbagliata, insicura e antieconomica per l’Italia”, lo afferma Ermete Realacci, responsabile green economy del PD commentando le dichiarazioni di Silvio Berlusconi oggi nel corso del vertice con il presidente francese Sarkozy.
 
 Ufficio stampa On. Realacci
TAG:  NUCLEARE  BERLUSCONI  MORATORIA  EVITARE  REFERENDUM  TRUFFA  DEMOCRAZIA  FUTURO  ATOMO  FUKUSHIMA 

diffondi 

commenti a questo articolo 0
informazioni sull'autore
ISCRITTO A PDNETWORK DAL
26 gennaio 2009
attivita' nel PDnetwork